Direttore: Fabio Marri

* Per accedere o registrarsi come nuovo utente vai in fondo alla pagina *

Mag 24, 2019 736volte

Milano – 5.30 la festa del decimo anno

5.30 la partenza 5.30 la partenza Foto di Fabio Maderna

Quest’anno, come ha già scritto il Compa, la tappa milanese della 5.30 ha festeggiato la 10^ edizione e io queste dieci albe speciali le ho vissute tutte: sei correndo e quattro, compresa quella di oggi, da spettatore /aiutante. In realtà di 5.30 ne ho corse sette, ma una era a Venezia!
Qualcuno potrebbe pensare che dopo 10 anni che racconto la 5.30 possa essere difficile trovare spunti per farlo, ma in realtà non è così. Come si può rimanere senza parole nel condividere l’entusiasmo di Sergio e Sabrina e di quanti si divertono con la loro “creatura”?
Quest’anno poi Sergio, quando gli ho scritto che non avrei corso, mi ha chiesto di affiancarlo alla partenza che, contrariamente allo scorso anno, è avvenuta una decina di metri all’interno dei Giardini Montanelli.
Quasi puntuali alle 5.30 i circa 3800 (3700 la cifra ufficiosa, ma ne ho visti tanti con le maglie degli anni scorsi) si sono mossi, ognuno al suo ritmo, per affrontare il primo km nel parco.
Poi, passati tutti, via di corsa verso il cancello da dove i “cinquetrentini” sarebbero usciti per affrontare la città. Quando con Sergio siamo arrivati però, i primi erano già passati. Dopo un km la fila si era sgranata e ho potuto incitare/salutare tutti ovviamente con un incitamento di riguardo per gli amici e i colleghi come l’ormai affezionato alla 5.30 Ilario o il neofita Marco accompagnato dalla “ripetente” Cinzia.
Mentre Sergio si spostava verso la zona di partenza per diventare l’arrivo vivente della 5.30, io e Sabrina siamo rimasti fino al passaggio del Compa che nel frattempo aveva “raccattato” la prima chilometrina.
Poi, dopo aver lasciato la vela dello starter, ho raggiunto Sergio per applaudire chi stava arrivando.
Con l’arrivo del Compa, intorno alle 6,30, e di tutte le sue kilometrine, si è conclusa la 10^ 5.30 milanese.
Sergio ieri mi diceva, con un certo orgoglio, che la tappa di Milano, come altre due del tour 2019, han ricevuto un riconoscimento per la “sostenibilità” dell’evento e infatti, nonostante il ristoro a base di ciliegie, acqua e thè per 3700 persone, e tutto il resto che comporta una manifestazione podistica, di sporcizia per terra ce ne era pochissima. Mitico il popolo delle 5.30!      
Per i distratti ecco le date delle prossime tappe del Tour 5.30
31 maggio Torino
7 giugno Modena
14 giugno Bologna
21 giugno Ferrara
28 giugno Trieste e Mantova
5 luglio Reggio Emilia
12 luglio Venezia
E se per caso foste in UK sappiate che il 19 luglio il tour fa tappa a Brighton.

Dieci anni fa avevo chiuso il mio primo racconto ringraziando Fabrizio Cosi per aver tenacemente voluto che la 5.30 si svolgesse anche a Milano; e oggi, come allora, gli ripeto il mio grazie, sicuro che stamattina si sia divertito anche lui.

Lascia un commento

I commenti sono a totale responsabilità di chi li invia o inserisce, del quale restano tracciati l'IP e l'indirizzo e-mail. 

Podisti.Net non effettua alcun controllo preventivo né assume alcuna responsabilità sul contenuto, ma può agire, su richiesta, alla rimozione di commenti ritenuti offensivi. 
Ogni abuso verrà segnalato alle autorità competenti.

Per poter inserire un commento non è necessario registrarsi ma è sufficiente un indirizzo e-mail valido.
Consigliamo, tuttavia, di registrarsi e accedere con le proprie credenziali (trovi i link in fondo alla pagina).
In questo modo potrai ritrovare tutti i tuoi commenti, inserire un tuo profilo e una foto rendere riconoscibili i tuoi interventi.

Ultimi commenti dei lettori

Vai a inizio pagina