Direttore: Fabio Marri

* Per accedere o registrarsi come nuovo utente vai in fondo alla pagina *

Feb 03, 2018 Stefano Severoni 1672volte

Maratoneti italiani nel 2017

Daniele Meucci Daniele Meucci Roberto Mandelli

Secondo il tradizionale inserto MaxiMaratona a “Correre” di febbraio (e in www.maximaratona.it), nel 2017 sono stati 39460 gli italiani che hanno concluso una 42,195 km. Si tratta del quarto anno-record consecutivo: i maratoneti italiani avevano oltrepassato quota 38000 per la prima volta nel 2014 (38254) e quota 39000 nel 2016 (39098). In MaxiMaratona è presente l’elenco di tutti i nomi e i tempi dei maratoneti italiani nell’anno alle spalle. Rispetto al 2016, il nuovo è che gli uomini hanno smesso di diminuire, com’era accaduto consecutivamente nelle due stagioni precedenti: 32755 contro i 32704 del 2016, cioè + 51.

Prestazioni Tra gli uomini, il miglior crono lo ha segnato l’azzurro Daniele Meucci ai Campionati Mondiali di Londra con 2h10’56”, che gli è valso il 6° posto. Solo 10 atleti sono riusciti a scendere sotto le 2h20’ e altri 43 sotto le 2h30’. Tra le donne, notevolissimo il 2h28’34” dell’azzurra pediatra di Aosta Catherine Bertone, nella velocissima Berlin Marathon, 6^ donna, ma soprattutto record SF45, oltre che personal best. Seconda dell’anno la debuttante Sara Dossena, classe 1984, con un passato nel triathlon, che con 2h29’39” è stata 6^ a New York. Anna Incerti è la 3^ donna che è riuscita a scendere sotto le 2h30’ con il 2h29’58” di Milano. Altre 9 atlete sono scese sotto le 2h40’ e altre 9 sotto le 2h50’. Nel totale, le prime 44 performance sono sotto le 3h. La 100^ è Francesca Corno con 3h09’49” (Milano, 2 aprile). In totale, nel 2017, 56 atleti/atlete italiani sono scesi sotto le 2h30’. La fascia più frequentata è quella 3h45’-4h00’ (6908) con +3,2% rispetto all’anno precedente, seguita dalla fascia 3h30’-3h45’ (5946) con + 1,9% rispetto all’anno precedente.

Donne ancora in crescita Anche nel 2017 è proseguita la crescita della presenza femminile: le lady della maratona risultano essere ben 6705, in aumento del 4,9% rispetto al 2016, quando erano 6394. Per il terzo anno consecutivo è l’aumento delle donne l’elemento maggiormente responsabile della crescita quantitativa complessiva della maratona italiana, in quanto la presenza maschile progredisce di poche unità. Dove hanno corso La Maratona di Roma (2 aprile 2017) risulta ancora la più frequentata tra le italiane, con i suoi 13318 finisher, anche se in calo rispetto ai 13˙881 del 2016, soprattutto a causa del maltempo che ne ha ostacolato l’ultima edizione. Alle spalle della maratona della Capitale, registrano notevoli incrementi Firenze (26 novembre) con 8438 arrivati, Venezia (22 ottobre) con 5908 e soprattutto Milano (2 aprile), che con 5303 finisher fa registrare il miglioramento più significativo di tutto il panorama nazionale della specialità. Non smette di diminuire il numero di maratone italiane capaci di totalizzare 1000 finisher, probabilmente per il numero notevole di gare in calendario (74).

Gli italiani all’estero Tra le big maratone del mondo, la più amata dagli italiani si conferma ancora una volta la classicissima New York City Marathon (5 novembre) con ben 2762 italiani arrivati su un totale di 50646 finisher. Per il 3° anno consecutivo è la Maratona di Valencia (19 novembre) a conquistare il 2° posto, con 1559 italiani al traguardo, seguita da Berlino (953, 24 settembre), Atene (834, 12 novembre) e Barcellona (634, 12 marzo). Nel 2017, infine, i 39460 maratoneti italiani hanno prodotto un totale di 62˙860 crono. Insomma, i maratoneti italiani si confermano amanti delle grandi maratone estere, con un aumento notevole per quella epica di Atene.

Maratoneti italiani 2017

Atleti con più partecipazioni Di seguito l’elenco di italiani e italiane che hanno corso più maratone nel 2017. C’è da premettere che la statistica è relativa alle gare prese in esame, elencate a pag. 5 di MaxiMaratona 2017: 74 in Italia e 127 all’estero (generalmente, maratone su asfalto, esclusa buona parte delle eco-maratone, tutte le maratone-trail e tutte le ultramaratone). È più che probabile che qualche atleta che non compare in classifica abbia corso una maratona, e qualcun altro abbia corso altre maratone oltre a quelle che si trovano nell’inserto. Sia tra gli uomini che tra le donne c’è un nome che prevale sulla massa: Vito Piero Ancora con 55 maratone e Giovanna Carla Gavazzeni con 48, che acquistano ancor maggior spessore considerata l’età non giovanile. Dal punto di vista qualitativo spicca il milanese Marco Bonfiglio, ultrarunner di valore, con 29 maratone di cui 12 sotto le 3h. Da segnalare il 4h20’03” (Verona) di Antonino Caponetto, arzillo veterano, classe 1931. Per un quadro più completo bisognerebbe considerare anche le ultramaratone. Così le 55 maratone di Ancora acquistano un maggior spessore se si aggiungono alle 23 ultra, di cui 3 sui 100 km, del 2017 e il totale di 1047 (maratone + ultra) alla fine del 2017: la carriera sportiva pare proprio non essere finita considerato l’entusiasmo, benché l’età inevitabilmente avanzi. Il “re” Giorgio Calcaterra ne ha corse solo 3, ma con best 2h33’07” (Roma) a 45 anni; e senza considerare il Passatore in cui domina da oltre un decennio.

Uomini (solo maratone su asfalto): 1°) Ancora Vito Piero (55) - 2°) Saviello Paolo (43) - 3°) Gambelli Ferdinando (41) - 4°) Arena Marcello (36) - 5°) Tundo Giuseppe (35) - 6°) Bigi Luciano (34) - 6°) Pelagalli Leandro Giorgio (34) - 8°) Sansone Carmine (33) - 8°) Simonazzi Marco (33) - 10°) Gambaiani Mauro (32) - 11°) Bonfiglio Marco (29) - 11°) Liccardi Mario (29) - 11°) Tasca Elvis (29) - 11°) Pacinotti Pierpaolo (29) - 11°) Melani Alessandro (29) - 16°) Rizzitelli Michele (28) - 16°) Trinelli Roberto (28) - 16°) Gennari Luciano (28) - 19°) Pino Domenico (27) - 20°) Alimonti Daniele (26) - 20°) Cerqueni Vittorio (26) - 22°) Capecci Francesco (25) - 22°) Faleo Massimo (25) - 22°) Fanelli Luigi (25) - 22°) Martino Domenico (25) - 22°) Nicolussi Motze Bruno (25) - 26°) Guerrieri Graziano (24) - 26°) Boiano Roberto (24) - 26°) Cortella Massimo (24) - 26°) De Santis Mirco (24) - 26°) Teggi Maurizio (24) - 26°) Frattini Silvio (24) - 26°) Giammanco Michele (24) - 34°) Gemma Lorenzo (23) - 34°) Gorgone Salvatore (23) - 36°) Busetti Fabio (22) - 36°) Funghi Enzo (22) - 36°) Ponchione Alessandro (22) - 36°) Toschi Gianfranco (22) - 40°) Cannito Francesco (21) - 40°) Biagini Andrea (21) - 40°) Gioffrè Antonino (21) - 40°) Nicassio Antonio (21) - 44°) Alessandri Salvatore (20) - 44°) Capezzera Girolamo (20) - 44°) Vandelli Aligi (20) - 44°) De Francesco Vito (20) - 48°) Balzaretti Christian (19) - 48°) Lo Bianco Carmine (19) - 48°) Maggioni Roberto (19) - 48°) Nadjd Peyma Kambiz (19) - 52°) Facchinelli Daniel (18) - 52°) Borghi Lorenzo (18) - 52°) Neve Santo Maurizio (18) - 52°) Salimbene Giorgio (18) - 52°) Zerbinati Libero (18) - 52°) Trani Giuseppe (18) - 58°) Grotto Antonio (17) - 58°) Masiero Domenico (17) - 58°) Polidori Alfio (17) - 58°) Scarpa Franco (17).

Donne 1^) Gavazzeni Giovanna Carla (48) - 2^) Esposito Monica (34) – 3^) Betti Luisa (29) - 4^) Carolina Agabiti (28) - 4^) Gargano Angela (28) - 4^) Lettieri Rosa (28) - 7^) Sansone Patrizia (27) - 7^) Ranzuglia Giulia (27) - 9^) Zanaboni Maria Rita (25) – 9^) Razzolini Ilaria (25) - 11^) Di Pietrantonio Cristiana (23) - 11^) Lillo Luigina (23) - 13^) Caselli Gianna (22) - 14^) Corradini Eleonora (20) - 14^) Repetti Wilma (20) - 16^) Grilli Paola (19) - 17^) Gatti Carolina (18) - 19^) Carolin Edi (17) - 20^) Paroni Mariasole (16) - 20^) Zorzella Simona (16) - 22^) Jukic Sara (15) - 22^) Borgoncino Maria Cristina (15) - 22^) Noris Paola (15) - 25^) Bacchi Simona (14) - 25^) Bonizzotti Daniela (14) - 27^) Dileo Maria Rosaria (13) - 27^) Memmi Tamara (13) - 27^) Di Felice Anna Maria (13) - 27^) Introcaso Isabella (13) - 27^) Satta Marinella (13) - 32^) Moretti Antonella (12) - 32^) Vercellone Debora (12) -32^) Catani Raffaella (12) - 35^) Arienti Stefania (11) - 35^) Mocellin Marina (11) - 35^) Pozzi Ilaria (11) - 35^) Magnago Lisa (11) - 35^) Tricarico Sabrina (11).

Lascia un commento

I commenti sono a totale responsabilità di chi li invia o inserisce, del quale restano tracciati l'IP e l'indirizzo e-mail. 

Podisti.Net non effettua alcun controllo preventivo né assume alcuna responsabilità sul contenuto, ma può agire, su richiesta, alla rimozione di commenti ritenuti offensivi. 
Ogni abuso verrà segnalato alle autorità competenti.

Per poter inserire un commento non è necessario registrarsi ma è sufficiente un indirizzo e-mail valido.
Consigliamo, tuttavia, di registrarsi e accedere con le proprie credenziali (trovi i link in fondo alla pagina).
In questo modo potrai ritrovare tutti i tuoi commenti, inserire un tuo profilo e una foto rendere riconoscibili i tuoi interventi.

Ultimi commenti dei lettori

Vai a inizio pagina