Direttore: Fabio Marri

* Per accedere o registrarsi come nuovo utente vai in fondo alla pagina *

Come è giusto che sia, Podisti.Net concede il diritto di replica ai protagonisti coinvolti nella fine ingloriosa dell'Atletica Palzola, di cui abbiamo ampiamente parlato negli corsi giorni.
Dopo un primo tentativo di contatto andato a vuoto con tutti i protagonisti, mentre Casagrande rimane uccel di bosco, Simona Bolchini ci ha contattato di sua iniziativa, nella speranza di poter chiarire la sua posizione segnando le distanze da Casagrande.

Gentilissima Simona, immagino che sia stato un periodo di fuoco quello appena trascorso, ci può sinteticamente raccontare quale sia stato il suo ruolo in seno alla società Atletica Palzola?
Ho ricoperto la posizione di vicepresidente dal 2014 fino al 31/12/2017, ma questa mia posizione mi ha sempre esulato da qualsiasi potere decisionale ed esecutivo, queste le ragioni della mia non tempestiva reazione.

Cos'è successo alla fine di novembre del 2017? E' vero' che la Palzola Spa ha comunicato l'interruzione della propria sponsorizzazione ed il divieto all'utilizzo del loro nome?
Di questo divieto sono venuta a conoscenza solo all’inizio di questa settimana, non avevo contatti diretti con gli sponsor.
Mi è stato detto solamente che non avrebbero sponsorizzato. Se lo avessi saputo non mi sarei sicuramente ritrovata in questa situazione.

La causa è legata forse a problemi finanziari della società sportiva?
Non ho visto il comunicato per cui non le so rispondere.

Come si spiega la sparizione del Sig. Casagrande?
Non me la spiego... non ho parole per questo vile comportamento.

Quindi lei ritiene di non avere unione di intenti e quindi nessuna responsabilità per l'accaduto?
Sono veramente dispiaciuta per l’accaduto e vorrei che il mio nome venisse dissociato dal sig. Casagrande e dalle responsabilità createsi a causa della sua irreperibilità; sono anch'io vittima degli eventi come chiunque altro dei nostri tesserati.

Pare che Casagrande non si presenti al lavoro da diverse settimane, conferma?
Si.

Sa dirci dove sia finito? Si vocifera che sia a Sanremo? Lei lo ha sentito?
Non ho assolutamente idea di dove sia finito e non lo sento da settimane.

L'hanno chiamata in tanti in queste settimane, cosa ha detto agli atleti che avevano già pagato la quota associativa per il 2018?
Sì, mi sto personalmente occupando di sistemare tutte le situazioni pendenti rimaste aperte con gli atleti, anche se non di mia stretta competenza e soprattutto senza avere potere esecutivo. Dove mi è stato possibile ho aiutato i tesserati con i trasferimenti.

Cosa rappresenta la corsa per lei?
La corsa per me rimane una grande passione e vorrei continuare a coltivarla con spensieratezza, senza dover dare, da oggi in avanti, spiegazioni su ciò di cui non ho alcuna responsabilità’.

Pubblicato in Commenti e Opinioni
Giovedì, 01 Febbraio 2018 21:52

Atletica Palzola non esiste più

Palzola dolce, Palzola amaro, Palfuoco ed altre ghiottonerie. Ma le specialità di Sergio Poletti, 70 anni, amministratore delegato del rinomato caseificio sito in località Piano Rosa nel comune di Cavallirio, non hanno nulla da spartire con l'attività sportiva. Sotto tiro è infatti l'Atletica Palzola, creata una decina di anni fa da Fabrizio Casagrande, dipendente della stessa ditta ed ora sparito dalla circolazione. 

Con il marchio Palzola hanno gareggiato una ottantina di podisti, compresi campioni del calibro di Salah Ouyat, Corrado Mortillaro e più recentemente Marco Gattoni, tutti ora traslocati in altri sodalizi. 

L'abbinamento al marchio Palzola era stato un'idea di Casagrande."Podisti e formaggi - dice Poletti - non avevano nulla in comune. L'associazione sportiva presieduta da Casagrande è nata grazie al sostegno economico della Renato Paltrinieri srl, che è stata main sponsor per tutti questi anni in forza di accordi che via via si sono rinnovati ed aggiornati nel tempo. Questa sponsorizzazione pilota ha fin da subito garantito un importante ritorno di immagine alla Palzola srl, che ha pertanto deciso di ampliare in maniera molto più significativa il proprio sostegno economico ad altre società sportive operanti in settori differenti da quelli dell'atletica leggera, vedi il volley femminile. Palzola ha quindi deliberato di non rinnovare il contratto di sponsorizzazione scaduto il 30 novembre scorso alla associazione presieduta da Casagrande ed ha richiesto a quest'ultimo l'immediata rimozione del proprio nome e dei propri marchi. Tale determinazione è stata comunicata anche alla Federazione di Atletica Leggera che ha recepito il cambio di denominazione. La Palzola srl è da sempre estranea alla gestione finanziaria, amministrativa, tecnica e sportiva della A.S. Atletica Palzola e invita tutti coloro che in queste settimane hanno inviato richieste relative al tesseramento a rivolgersi direttamente al signor Casagrande".   

Rivolgersi a Casagrande? Sembra facile, ma non lo è. E qui si apre un autentico "giallo". Nonostante il massiccio intervento di carabinieri e finanza negli uffici di Palzola al Piano Rosa, di Casagrande da giorni non c'è traccia. Lo scorso anno, a fine novembre, la prima sparizione di Casagrande, 48 anni, coniugato con due figli. Dopo lunghe ricerche l'uomo venne rintracciato a Sanremo in un casa che nessuno sapeva possedesse.

 

Pubblicato in Commenti e Opinioni

Da alcuni giorni su social gira voce che l’Atletica Palzola non esista più, si dice che il Presidente Fabrizio Casagrande avesse assicurato che la società sarebbe rimasta ma con un nome diverso, si dice anche che lo stesso sia attualmente irreperibile, anche la pagina Facebook intestata alla società non è più on line, cosa sta succedendo?

L’Atletica Palzola è nata nel 2004 e dal 2006 è affiliata alla FIDAL ed è una delle società podistiche più importanti del Piemonte e non solo, porta il nome di un caseificio novarese con 70 anni di attività il cui fiore all’occhiello è il Gorgonzola, che sponsorizza molte attività sportive.

Nel 2017 il team Palzola aveva un organico composto da 96 atleti, molti dei quali di buon livello, tra loro, ad esempio, Alberto Mosca  M35, terzo degli Italiani alla recente Maratona di New York col tempo di 2h28’07”, Claudia Gelsomino F45, Campionessa italiana assoluta di Maratona a Milano nel 2014 in 2h51’22”, e tanti altri tra cui, in ordine sparso: Marco Gattoni, Salha Ouyat, Corrado Mortillaro, Rudy Albano, El Mehdi Maamari, Sabra Boldrini, Valeria Bellan, Dakai Mohamed El Amin, Mara Della Vecchia, Ilaria Zaccagni, insomma una schiera di atleti di primo piano, atleti che sicuramente troveranno rapidamente dove accasarsi.

Oltre ai big ci sono anche tanti altri podisti, gente che ha già pagato il rinnovo della tessera, ma che si ritrova con un pugno di mosche in mano.

I Master possono tranquillamente cercarsi un’altra società avendo vincolo annuale, ma gli atleti fino a 34 anni devono fare i conti col vincolo triennale, devono aspettare fino al 31 gennaio per essere svincolati, qualora la loro società non rinnovi il tesseramento, dopo di che la nuova società può richiedere il tesseramento.

Cambiare società però ha un costo, se il passaggio avviene tra società della stessa regione è competente il Comitato regionale di appartenenza, che farà pagare una tassa di trasferimento, sempre dovuta, non superiore a 35 euro. Invece, se il passaggio è fra società di regioni diverse la pratica diventa di competenza del  Nazionale con allungamento dei tempi ed un pagamento di 50 euro.

Ndr.:
Abbiamo ricevuto oggi in redazione la testimonianza di un dei tanti atleti tesserati nel 2017 con il Palzola, si tratta di Paride Placci: ci ha raccontato di aver pagato il tesseramento 2018 ma di aver scoperto che questo tesseramento non era stato perfezionato.




Placci, ricontattato per email aggiunge: "
Mi sono tesserato con loro all'inizio del 2017 approfittando di una promozione legata alla stra Magenta 2017. Dopo due anni di runcard stavo cercando una società e la quota richiesta per il tesseramento FIDAL era molto vantaggiosa.

 Durante il 2017 ho avuto contatti via mail per il rinnovo del certificato, le risposte sono state sempre puntuali.
 
A dicembre ho chiesto notizie per il rinnovo e mi è stata inviata una "circolare" con quote 2018 e IBAN per il pagamento, poi non ho più sentito nessuno...
 
Qualche giorno fa ho scritto per avere notizie ma non ho avuto risposta fino a questa mattina quando ho ricevuto la mail che ho riportato nel post. Stamattina ho telefonato alla FIDAL Piemonte per segnalare la cosa ma non ne sapevano nulla.
 
Oltre il danno la beffa: FIDAL mi ha detto che i diritti di trasferimento sono comunque dovuti!
 
 
Ndr: Da ulteriori approfontimenti, risultano irreperibili sia il Presidente Fabrizio Casagrande che la Vice Presidente Simona Bolchini, tutti ne parlano, nessuno sa dove siano finiti.


Foto tratta da www.palzola.it


 

 

Pubblicato in Commenti e Opinioni

Ultimi commenti dei lettori

Vai a inizio pagina