Direttore: Fabio Marri

* Per accedere o registrarsi come nuovo utente vai in fondo alla pagina *

Ago 21, 2018 Ufficio Stampa Evento 1288volte

Puos d'Alpago (BL) - 24° Giro del Lago di Santa Croce

Un tratto del percorso sul Lago di Santa Croce Un tratto del percorso sul Lago di Santa Croce Comitato Organizzatore

19 agosto. Fa registrare un nuovo record di partecipazione il “Giro del Lago di Santa Croce”, l'evento per podisti e ciclisti proposto dal “Comitato Alpago 2 Ruote& Solidarietà” a Puos d'Alpago (Belluno). Ad animare la 24^ edizione, andata in scena domenica 19 agosto, sono stati infatti ben 4.515 concorrenti, provenienti dal Triveneto ma anche da altre regioni italiane, in particolare Emilia Romagna e Lombardia. Il numero raggiunto supera di oltre trecento quello fatto registrare lo scorso anno e che fino ad oggi costituiva il record (4.146). Una bella soddisfazione per il comitato organizzatore presieduto da Ennio Soccal che, nelle prossime settimane, devolverà l'intero ricavato delle iscrizioni all’associazione pordenonese “Via di Natale”, la realtà che gestisce la Casa “Via di Natale” di Aviano dando assistenza ai malati terminali oncologici e ospitalità ai familiari, e l’associazione "Cucchini", la realtà bellunese che dal 1989 fornisce assistenza ai malati gravi ed ai loro familiari.

«Grazie al sostegno degli sponsor, che coprono le spese legate all'organizzazione, riusciamo a devolvere ogni iscrizione, pari a 7 euro, alle due associazioni che si occupano di persone che soffrono e che vivono esclusivamente di contributi privati» spiega Ennio Soccal. «Ad ognuna delle due associazioni doneremo 15.802,50 euro: una bella cifra per la quale dobbiamo ringraziare i 4.515 splendidi concorrenti che, ancora una volta, hanno voluto essere al via del Giro, in una giornata nella quale sono protagonisti lo sport e la solidarietà, senza cronometro né classifiche».

Sul percorso di 17,4 chilometri con partenza e arrivo a Puos hanno pedalato in 3 mila ciclisti, corso mille podisti, mentre cinquecento sono stati coloro che hanno affrontato la 'pedonata' di 7 chilometri.

Ogni partecipante, oltre a usufruire dei servizi previsti (ristori ed estrazione di premi a sorteggio dopo l’arrivo), ha ricevuto una maglietta ricordo del Giro, quest'anno disegnata da Bruno Ghigliano, artista piemontese da vent'anni trasferitosi in Alpago.

Tra i concorrenti in bici anche Moreno Morello, personaggio televisivo inviato delle celebre trasmissione Striscia la Notizia. Al via, tra i podisti, l'azzurra Federica Dal Ri, campionessa italiana di maratona e di cross nel 2017. Protagonisti anche gli atleti delle handybike: tra essi, le due tricolori Roberta Amadeo (ex presidente nazionale dell'Associazione italiana sclerosi multipla) e Giulia Ruffato. Al via anche Fortunato Bona, 95 anni, uno dei fedelissimi del Giro. E poi gli amministratori dei comuni dell'Alpago, della Provincia di Belluno e della Regione Veneto. Soprattutto, tante famiglie: grandi e piccoli di corsa o in bicicletta, con bici da corsa oppure mountain bike ed e-bike. Insomma uno spettacolo di voci e colori, in uno scenario di grande suggestione come quello del Giro del Lago e delle Prealpi Bellunesi.

Da sottolineare come ci sia stata la chiusura totale del traffico per garantire al massimo la sicurezza dei partecipanti. «Una misura resasi necessaria vista la grande partecipazione degli ultimi anni e per la quale ringraziamola Prefettura di Belluno e le forze dell'ordine» dice ancora Soccal. «Ora ci metteremo al lavoro per l'edizione del 2019, nella quale festeggeremo il quarto di secolo».

Per tutti i dettagli sull'evento: www.2ruotealpago.it.

Lascia un commento

I commenti sono a totale responsabilità di chi li invia o inserisce, del quale restano tracciati l'IP e l'indirizzo e-mail. 

Podisti.Net non effettua alcun controllo preventivo né assume alcuna responsabilità sul contenuto, ma può agire, su richiesta, alla rimozione di commenti ritenuti offensivi. 
Ogni abuso verrà segnalato alle autorità competenti.

Per poter inserire un commento non è necessario registrarsi ma è sufficiente un indirizzo e-mail valido.
Consigliamo, tuttavia, di registrarsi e accedere con le proprie credenziali (trovi i link in fondo alla pagina).
In questo modo potrai ritrovare tutti i tuoi commenti, inserire un tuo profilo e una foto rendere riconoscibili i tuoi interventi.

Ultimi commenti dei lettori

Vai a inizio pagina