Direttore: Fabio Marri

* Per accedere o registrarsi come nuovo utente vai in fondo alla pagina *

Set 12, 2018 576volte

Francavilla Fontana (BR) - 10^ CorriFrancavilla

L'arrivo vittorioso di Redi L'arrivo vittorioso di Redi Foto Roberto Annoscia

9 Settembre - Francavilla Fontana, terra di grandi maratoneti e mezzofondisti entrati nella storia dell’atletica italiana: Giacomo Leone, Ottavio Andriani, Mimmo Caliandro, quasi un obbligo essere presenti quando si organizza una gara podistica da queste parti.

Poi la grande amicizia che mi lega a tutti componenti del Team Francavilla, a cominciare dal presidente Piero Argentiero per finire con Isidoro Gioia, comprese tutte le validissime atlete che compongono questo gruppo.

Ecco, dopo la mattinata a Palo del Colle, il tempo di un pasto frugale e via in macchina per giungere in tempo per la 10^ edizione della CorriFrancavilla – Città degli Imperiali, con partenza fissata alle ore 17.00.

Erano anni che mancavo da queste parti, l’ultima occasione fu un Corripuglia nel 2012, se non erro, organizzato per ricordare Antonio Andriani e Mimmo Caliandro, poi più nulla, fino ad oggi.

Location tutta in periferia, lo spettacolare centro cittadino non è per nulla toccato dalla manifestazione, anche per non creare troppi disagi alla popolazione locale, dopo la manifestazione ciclistica della mattinata.

Quartier generale fissato nei pressi della Chiesa San Lorenzo Martire su Viale Abbadessa nel quartier San Lorenzo: larghi gli spazi per parcheggiare, veloce il ritiro di pettorali e pacchi gara (5 euro il costo dell’iscrizione con consegna di maglia tecnica celebrativa della quale è possibile anche scegliere la taglia), due bagni chimici per i 345 iscritti, insomma non manca nulla.

Anzi, qualcosa manca : un bar aperto dove prendere un caffè come mi sottolineano gli amici della Gymnasium San Pancrazio. In compenso, tante ,troppe le zanzare che provvederanno a farci un prelievo di sangue regolare, consiglio all’Amministrazione cittadina di provvedere alla disinfestazione della zona.

A presentare la manifestazione Antonio Tau, validissimo speaker del “leccese”, preciso, opportuno, continuo, insomma da lodare senz’altro.

Il percorso è costituito da due giri di 4,5 chilometri, non perfettamente identici, con partenza dal viale alberato laterale e via su strade urbane ed extraurbane, tutte larghe e pianeggianti, senza alcun problema di traffico, con regolare segnalazione dei chilometri, frecce direzionali sull’asfalto, ristoro a metà percorso, auto e bici a fare da apripista e da fine gara.

L’unico vero problema è il caldo, la Puglia continua per fortuna ad avere belle giornate, ma i raggi del sole picchiano sulla testa degli atleti, costretti per forza a perdere qualcosa correndo a queste temperature. Troppo flebile il vento per portare giovamento.

Agli atleti Fidal si aggiungono un buon numero di atleti liberi, saranno impegnati nella “Corri nel Quartiere San Lorenzo”, un unico giro sulla distanza di 4,5 km, con arrivo totalmente differenziato dai competitivi, che evita ogni forma di problema a giudici e… fotografi.

La CorrifFrancavilla  è valida come 9^ tappa del Circuito provinciale brindisino di corsa su strada “Sulle Vie di Brento 2018” e come campionato individuale provinciale con consegna di maglia di campione ai vincitori di ciascuna categoria di età.

Alle 16,45, puntuale , l’invito da parte dei zelanti Giudici del Gruppo di Brindisi, di schierarsi in zona partenza; nelle retrovie ci sono i liberi che, educatamente, rispettano la disposizione.

Prima del via la consegna di una maglia rievocativa a Pietro Argentiero - il presidente della società organizzatrice - da parte del Sindaco, Antonello Denuzzo, sindaco che ottimamente partecipa alla non competitiva, complimenti davvero, ma lo vogliamo tesserato a breve nel Team!

Intanto, schierati gli atleti, dopo il sempre toccante Inno di Mameli, ecco il via con lo sparo di tanti coriandoli sugli atleti.

Prima del via, il favorito d’obbligo era il locale Antonio Redi, ottimo atleta e ottima persona, allenato dal  validissimo professor Pietro Sternativo: Antonio , in mattinata aveva persino rinunciato alla gara organizzata a Palo dalla società per la quale è tesserato pur di correre in casa. Possibile outsider il buon Petarra, ma Andrea non è ancora al massimo della condizione…

Al femminile, assente la favorita Marta Alò, due i nomi per la vittoria: Madaghiele e Verri, non si scappa!

E, in effetti, già il passaggio dopo circa un chilometro, vede in testa Redi, con buon margine su Petarra, a sua volta inseguito da Conte; al femminile, Madaghiele precede di un passo Verri.

Colpisce in fondo al plotone, il gruppo tutto unico e compatto della MY Domo di San Pietro Vernotico, davanti lo striscione a ricordare che: “Correrai sempre con noi, Cesare”. Già il povero Cesare Litti, una vita da massaggiatore di squadre di calcio, valido podista, uomo buono che ci ha lasciati a soli 51 anni qualche giorno fa. Onore a Cesare!

Tutto pronto intanto in zona arrivo, i giudici hanno allestito imbuti per rilevare i numeri di pettorali, unitamente al rilevamento elettronico degli arrivi mediante chip con gli addetti di Icron - Tempogara in piena azione: all‘arrivo degli atleti scopriremo che i pettorali in carta si sono letteralmente disintegrati, i Giudici soni disoccupati, ci si affida al solo chip.

La sirena della moto dei locali Vigili che fa da apripista, poi le bici ed ecco apparire la canotta gialla della Dynamyk Palo del Colle indossata da Antonio Redi che sfata il mito di “nemo profeta in patria” e va a vincere in casa in 29:31. Soddisfazione per Antonio, sempre sobrio e misurato anche nell’esultanza, 6° di categoria una settimana fa ad Alberobello ai Campionati Italiani master.

Dietro di lui, a completare il podio, due ottimi rappresentanti della Apuliaathletica di San Pancrazio Salentino, il team presieduto da Vincenzo Daggiano: il fascinoso Andrea Petarra è secondo in 32:05, seguito dal grintoso Mario Conte, terzo in 33:30.

Al quarto posto il caro, carissimo Alessandro Belotti, l’atleta di Palagiano tesserato per la Purosangue Athletics Club Roma, in 33:42: un piacere rivederlo molto più in forma di come l’avevo lasciato! Bravissimo anche il quinto arrivato, Luca Carbotta (Atletica Avis Mesagne) in 34:03, a precedere il capace Luigi Candelise (Atletica Amatori Brindisi), sesto in 34:06, davanti al “terribile” Paolo Triarico (Apuliathletica S.P.S.),  settimo in 34:15. Applausi dell’intera piazza per l’arrivo dei primi atleti tesserati per la società organizzatrice, due atleti di valore: Giuseppe Colella, ottavo in 34:21, e Giuseppe Tardio, nono in 34:25. L’aitante Paolo Napoletano (Polisport Ciclo Club Fasano), chiude la top ten maschile in 34:30.

Poche parole, tanti fatti, ecco in breve il ritratto di Maria Madaghile (Olimpo Latiano) che si afferma nella gara femminile in 39:42, 57^ assoluta. Seconda piazza per l’ultramaratoneta Viviana Verri (GPDM Lecce) in 40:54, con la grintosa Vincenza Falcetta (Gymnasium San Pancrazio Salentino), terza in 42:18.

Maria Giovanna Turco (Atletica Carovigno), sempre determinata, è quarta in 43:19, sulla decisa Elvira Britannico (Podistica Grottaglie), quinta in 43:53, e sull’infaticabile Liliana Gentile (Body Angel Manduria), sesta in 44:24. Onori alla prima atleta di casa, Maria Pompea Bruno, settima in 44:39, seguita dalla costante Patrizia Prezioso (Atletica Avis Mesagne), ottava in 45:03, e dall’energica Daniela Sava (Atalas San Vito dei Normanni), nona in 45:10. La leggiadra Daniela Pignatelli (Ostuni Runners)chiude il treno delle prime dieci donne in 45:16.

282 i finisher, con arrivi chiusi da Cosimo Giuseppe Epifani (Atletica Latiano) in 1:07:39 e da Rita Poerio (Atletica Amatori Brindisi) in 1:14:56. Complimenti ad entrambi per la determinazione!

Il ristoro finale consegna agli atleti acqua, the, cornetto e frutta, utili per ritrovare forze ed energie.

In attesa dell’inizio della cerimonia di premiazione, ho il piacere di rivedere Francesco Caliandro: dopo due interventi al tendine di Achille, sembra che il suo calvario stia volgendo al termine e che presto potremo rivederlo in gara: per me tanto piacere e un sincero augurio di ogni bene!

Intanto, si può cominciare con le premiazioni, che avviene alla presenza del presidente provinciale della Fidal Brindisi, Giancosimo Pagliara: si parte dai due podi, con gli atleti che ritirano trofeo, orologio e bottiglia di olio.

A seguire le premiazioni di ciascuna categoria, i primi cinque fino alla SM55 e alla SF50, i primi tre per le restanti, con consegna di bottiglie di olio e simpatiche statuette-trofei.

Ricordo che i primi di ciascuna categoria hanno ritirato la maglia di campione provinciale.

Ultimo atto il riconoscimento per le prime tre società per numero complessivo di arrivati: vince la Ostuni Runners su Polisport Ciclo Club Fasano e Atletica Carovigno.

I saluti del presidente Piero e di speaker Antonio concludono definitivamente la manifestazione, nella speranza di non dover aspettare altri sei anni per la prossima edizione!

Organizzazione valida, tutto ha funzionato, non si sono registrati problemi, forse un “salto” nel centro di Francavilla avrebbe ancor di più abbellito la manifestazione, ma intanto va bene così!      

I Campioni provinciali:

AM – Antonio Bianco (Atletica Avis Mesagne)

JM – Orlando Rossetti (Apuliathletica San Pancrazio Salentino)

SM – Andrea Petarra (Apuliathletica San Pancrazio Salentino)

SM35 – Mario Conte  (Apuliathletica San Pancrazio Salentino)

SM40 – Luigi Candelise (Amatori Atletica Brindisi)

SM45 – Giuseppe Tardio (Team Francavilla)

SM50 -  Cosimo Salonna (Runners San Michele Salentino)

SM55 – Lorenzo Elia (Atletica Ceglie Messapica)

SM60 – Giuseppe Oliva (Atletica Ceglie Messapica)

SM65 – Ernesto Diana (Folgore Brindisi)

SM70 – Renato Internò (Folgore Brindisi)

SM80 – Stefano L’Abbate (Polisport Ciclo Club Fasano)

SF – Daniela Pignatelli (Ostuni Runners)

SF35 – Maria Giovanna Turco (Atletica Carovigno)

SF40 – Angela Locorotondo (Atletica Carovigno)

SF45 – Maria Madaghiele (Olimpo Latiano)

SF50 – Vincenza Falcetta (Gymnasium San Pancrazio Salentino)

SF55 – Daniela Sava (Atalas San Vito dei Normanni)

SF65 – Rita Poerio (Atletica Amatori Brindisi)

 

1 commento

  • Link al commento Sabato, 15 Settembre 2018 14:05 inviato da Rocco Gioia

    Grazie per le tue belle parole. Oltre a fissare i nostri momenti atletici con le tue splendide foto riesci anche a farci rivivere la bellissima giornata di sport con parole che sembrano un film, basta chiudere gli occhi e subito ti ritrovi a domenica 9 settembre. Grazie ancora Roberto.

    Rapporto

Lascia un commento

I commenti sono a totale responsabilità di chi li invia o inserisce, del quale restano tracciati l'IP e l'indirizzo e-mail. 

Podisti.Net non effettua alcun controllo preventivo né assume alcuna responsabilità sul contenuto, ma può agire, su richiesta, alla rimozione di commenti ritenuti offensivi. 
Ogni abuso verrà segnalato alle autorità competenti.

Per poter inserire un commento non è necessario registrarsi ma è sufficiente un indirizzo e-mail valido.
Consigliamo, tuttavia, di registrarsi e accedere con le proprie credenziali (trovi i link in fondo alla pagina).
In questo modo potrai ritrovare tutti i tuoi commenti, inserire un tuo profilo e una foto rendere riconoscibili i tuoi interventi.

Ultimi commenti dei lettori

Vai a inizio pagina