Direttore: Fabio Marri

* Per accedere o registrarsi come nuovo utente vai in fondo alla pagina *

Set 23, 2018 Ufficio Stampa Evento 701volte

Salò (BS) - 11° Grand Prix di mezzofondo

Il podio dei 5000 Il podio dei 5000 Foto Organizzatori

20 Settembre - Per il secondo anno consecutivo, il Club Sportivo San Rocchino di Brescia ha organizzato presso l’impianto sportivo comunale “Lino Turina” di Salò (BS) l’11° Grand Prix di mezzofondo anche memorial “Cesare Pettinari” (che ne era stato l’ideatore) riscuotendo un ottimo successo in prestazioni tecniche, con circa 200 atleti partecipanti.

Per quanto riguarda le migliori prestazioni tecniche delle varie specialità, da segnalare l’ottimo 55”21 nei 400m donne con la vittoria dell’atleta cat. promessa Jessica Peterle dell’U.S. Quercia Trentingrana che ha distanziato di oltre 4 secondi la seppur ottima prova dell’allieva Mapelli e della senior Pileggia entrambe dell’Atl.Bergamo 1959. Negli 800m femminili si è invece imposta la senior Alice Luzzana dell’Atl. Saletti con 2’12”08, davanti alla junior Cortesi dell’Atletica Valle Brembana e dell’esperta Scrinzi in 2’15”48 della Lagarina Crus Team. Nei 3000m femminili le allieve hanno dettato legge, con la vittoria di Margherita De Mattia in 10’08”10 dell’Atl. Mogliano Treviso davanti alla figlia d’arte Irene Arlati in 10’19”21 della Merate Atletica e con al terzo posto della bresciana Clara Faustini in 10’23”91 della F.O. Running Team. In questa gara ha onorato con la sua presenza, giungendo quinta assoluta in 10’33”40, la neo campionessa del mondo SF50 di Malaga (ESP) nella gara della maratonina la bresciana Enrica Carrara. Per quanto riguarda le gare al maschile, la miglior prestazione tecnica è stata conseguita dal bergamasco Simone Marinoni della categoria promesse che si è imposto negli 800m in 1’49”51 davanti allo junior Tecuceanu della SIlca Ultralaite Vittorio Veneto che è sceso di quasi 2 secondi sotto il proprio limite correndo in 1’49”83. Al terzo posto il veronese e promessa Tesini dell’Expandia Atl. Insieme con il tempo di 1’51”51. Il migliore tra i bresciani in questa gara è stato Davide Valdameri del C.S.S. Rocchino che ha ritoccato di alcuni decimi il personale correndo in 1’57”22. Nella gara dei 400m invece doppietta veronese con Alessandro Dal Ben vittorioso in 48”65 sul compagno di club Tesini in 49”18 (doppio impegno con la partecipazione agli 800m), entrambe dell” Expandia Atl. Insieme. In terza posizione il trentino Abakpereh Kanda della U.S. Quercia Trentingrana in 49”26.

Nei 3000m maschili riservati agli allievi invece, vittoria per il veronese Alberto Frigo della Fondazione M. Bentegodi in 9’05”53 che, con un’ottima progressione nel finale ha avuto la meglio sul magrebino Zakaria Kabir dell’Alt. Valle Brembana che in 9’09”50  che ha ritoccato di oltre 10” il personale e sul bergamasco Andrea Cortesi del G. Alpinistico Vertovese in 9’11”15. La gara più attesa della serata è stata la ultima a prendere il via, cioè i 5000m maschili che vedevano alla partenza il campione italiano junior di specialità Nesim Amsellek dell’ Atl. Chiari 1964, le ottime promesse Agostini, Belghiti e Kabir Hicham ed i senior Nembrini, Zanga e Raineri SM45 (pluriprimatista italiano master e campione regionale assoluto dei 10mila su pista).

La gara è partita subito sotto la spinta di Amsellek ed Agostini ad alternarsi, decisi a provare a correre in meno di 14’30”. Purtroppo dopo i primi giri si è subito capito che non era serata per cercare di ritoccare i propri personali e quindi, il sestetto ha proceduto compatto fino oltre ai 3000n (passaggio di 8’53” sulla distanza), dove ha visto perdere il contatto prima di Amsellek (alle prese con problemi di adattamento ai nuovi plantari) e poi di Agostini. Agli ultimi 2 giri transitava in testa Mustafà Belghiti deciso a lanciare una lunga progressione che vedeva cedere il solo Nembrini e quindi, ai 300m finali era il bergamasco  Zanga a lanciare la volata ma, ai 200m finali veniva passato “in tromba” dall’evergreen Davide Raineri del Club organizzatore che vinceva in un ottimo 14’38”50, su Alessandro Zanga in 14’40”64 (miglioramento di oltre 6 secondi) e su un generoso Belghiti che in 14’43”09 ho corso vicino al personale e che già domenica 23/9 ha partecipato alla maratonina di Breno-Darfo, correndo in un ottimo 1.8.25!

Da parte del presidente del Club Sportivo San Rocchino Brescia Vittorio Brunetti ed il vice Roberto Pettinari un augurio di organizzare l’anno prossimo, lo stesso evento presso il nuovo impianto sportivo in fase di realizzazione di San Polino a Brescia.

 

Lascia un commento

I commenti sono a totale responsabilità di chi li invia o inserisce, del quale restano tracciati l'IP e l'indirizzo e-mail. 

Podisti.Net non effettua alcun controllo preventivo né assume alcuna responsabilità sul contenuto, ma può agire, su richiesta, alla rimozione di commenti ritenuti offensivi. 
Ogni abuso verrà segnalato alle autorità competenti.

Per poter inserire un commento non è necessario registrarsi ma è sufficiente un indirizzo e-mail valido.
Consigliamo, tuttavia, di registrarsi e accedere con le proprie credenziali (trovi i link in fondo alla pagina).
In questo modo potrai ritrovare tutti i tuoi commenti, inserire un tuo profilo e una foto rendere riconoscibili i tuoi interventi.

Ultimi commenti dei lettori

Vai a inizio pagina