Direttore: Fabio Marri

* Per accedere o registrarsi come nuovo utente vai in fondo alla pagina *

Dic 14, 2018 928volte

Honolulu Marathon: domina il Kenya, 3° il miracolato Yator

Il podio maschile Il podio maschile Foto Sito Maratona

9 Dicembre - E’ il 26enne keniano Titus Ekiru il vincitore della 46^ edizione della Honolulu Marathon in 2h09:01, secondo tempo di sempre della manifestazione (poco più di mezzo minuto in più rispetto al crono del connazionale Lawrence Cherono, 2h08:27, un anno fa), nonostante abbia corso in solitudine più di un terzo del percorso e il forte vento contrario.

Secondo posto per il connazionale Reuben Kerio in 2h12:59; terzo ancora un keniano, Vincent Yator, in 2h15:31. Al quarto posto il debuttante statunitense Don Cabral, finora noto come siepista (due volte finalista olimpico), che ha concluso in  2:19:16. 

Una vincitrice solitaria anche per la gara femminile: vince, infatti, la keniana Vivian Jerono Kiplagat in 2h36:22, che si è mostrata, però, insoddisfatta del suo crono. Seconda, staccata, la connazionale Sheila Jerotich, in 2h42:09; terza la giapponese Eri Suzuki in 2h47:53. Ritirata Joyce Chepkirui, per due volte vincitrice di questa maratona.

Più di 25.000 i partecipanti totali alla Maratona e alla 10km, che si è svolta contemporaneamente.

I due vincitori, Ekiru e Kiplagat hanno vinto il premio di $ 25.000; per Eriku il bonus ulteriore di $ 3.000 per essere sceso sotto le 2h10’.

Ma è da raccontare la storia del terzo arrivato, il 29enne Vincent Yator, che a febbraio è sopravvissuto  a un terribile incidente a Kikopey, in Kenia, dove sono morte sette persone con le quali viaggiava.

Yator, infatti, lo scorso 18 febbraio stava rientrando a Eldoret da Nairobi, dove si era recato insieme a Francis Kiplagat, per presentare domanda per ottenere il visto necessario a recarsi in Francia per prendere parte alla Mezza Maratona di Parigi.

Poi il terribile impatto, il matatu (il minibus) su cui viaggiava tamponato, la morte dell’amicone Kiplagat insieme ad altre sei persone, tre feriti gravi poi rimasti paralizzati...; per Yator solo la rottura di tre costole e un’emorragia interna.

Il ricovero per una settimana all'Ospedale Reale di Eldoret, poi la ripresa, gli allenamenti, la maratona di Francoforte (10° in 2h12:03) e domenica il gran risultato a Honolulu, un "miracoloso" terzo posto! 

Classifiche

Uomini

  1. Tito Ekiru (KEN) 2:09:01  
    2. Reuben Kerio (KEN) 2:12:59  
    3. Vincent Yator (KEN) 2:15:31  
    4. Donn Cabral (USA) 02:19: 16  
    5. Cyrus Njui (KEN) 2:29:20  
    6. Hiroki Haruyama (JPN) 2:31:33  
    7. Ben Williams (USA) 2:33:18  
    8. Syoichiro Shimizu (JPN) 2:34:00  
    9. Yasuo Ito (JPN) 2:35:31  
    10. Waweru Nganga (KEN) 2:36:04

Donne

  1. Vivian Kiplagat (KEN) 2:36:22  
    2. Sheila Jerotich (KEN) 2:42:09  
    3. Eri Suzuki (JPN) 2:47:53  
    4. Polina Carlsen (USA) 02:53: 30  
    5. Akiko Sugo (JPN) 3:03:55  
    6 Kyoto Matsumoto (JPN) 3:07:10
    7. Erika Yamazaki (JPN) 3:07:41  
    8 Bethany Spector (USA) 3:12:19  
    9. Lise Friis (DEN) 3:12:30  
    10. Armanda McEnroe (USA) 3:14:31

 

 

Lascia un commento

I commenti sono a totale responsabilità di chi li invia o inserisce, del quale restano tracciati l'IP e l'indirizzo e-mail. 

Podisti.Net non effettua alcun controllo preventivo né assume alcuna responsabilità sul contenuto, ma può agire, su richiesta, alla rimozione di commenti ritenuti offensivi. 
Ogni abuso verrà segnalato alle autorità competenti.

Per poter inserire un commento non è necessario registrarsi ma è sufficiente un indirizzo e-mail valido.
Consigliamo, tuttavia, di registrarsi e accedere con le proprie credenziali (trovi i link in fondo alla pagina).
In questo modo potrai ritrovare tutti i tuoi commenti, inserire un tuo profilo e una foto rendere riconoscibili i tuoi interventi.

Ultimi commenti dei lettori

Vai a inizio pagina