Direttore: Fabio Marri

* Per accedere o registrarsi come nuovo utente vai in fondo alla pagina *

Dic 25, 2018 601volte

La Galla Pontedera batte Kipchoge (70 a 1)

I protagonisti del "record" I protagonisti del "record" Foto Sito Facebook

23 Dicembre - Una sfida bellissima, accattivante: battere il record del mondo di maratona, stabilito da Eliud Kipchoge nell’ultima Berlin Marathon, nell’antivigilia di Natale a Pontedera, in provincia di Pisa.

Intendiamoci, non è nato alcun fenomeno in Toscana in grado di battere l’asso keniano, ma un’intera società, la Galla Pontedera Atletica, unita con i suoi ottanta atleti, di tutte le età, dagli esordienti ai master over 65, a correre la propria frazione sulla pista dello stadio Mannucci, per comporre i 42,195 km della distanza olimpica e migliorare il 2h01:39  del primato mondiale.

E così, alle ore 15,00 il tentativo di record è partito: gli atleti de La Galla si sono dati il cambio per tratti che andavano dai 200 ai 400 metri, con i più allenati che hanno corso più volte: il passaggio al 5° km è avvenuto in 13:30, al 10° in 25:57; al 15° in 38:56; al 20° in 51:53; alla mezza in 54:42 (Kipchoge era passato in 1h01:09); al 25° in 1h04:39; al 30° in 1h17:09; al 35° in 1h29:08; al 40° in 1h40:50; al traguardo in 1h46:16, nuovo record del mondo, con un miglioramento di 15:23 rispetto al keniano!

Inutile dire che chiaramente non si tratta di alcun record, ma solo dell’ottima iniziativa aggregante di una Società che ha unito i suoi atleti in una simpatica impresa di gruppo.

105 giri e mezzo di pista di pista che settanta atleti de La Galla (tra i quali la maratoneta Gloria Marconi) hanno messo insieme, con  Alberto Barsotti, simbolo della società, incaricato di tagliare il traguardo per ultimo e fissare il “primato”.

Partecipe il pubblico sugli spalti che ha potuto seguire, grazie al rilevamento chip, frazione per frazione, l’evolversi del record e la successiva festa.

 

Lascia un commento

I commenti sono a totale responsabilità di chi li invia o inserisce, del quale restano tracciati l'IP e l'indirizzo e-mail. 

Podisti.Net non effettua alcun controllo preventivo né assume alcuna responsabilità sul contenuto, ma può agire, su richiesta, alla rimozione di commenti ritenuti offensivi. 
Ogni abuso verrà segnalato alle autorità competenti.

Per poter inserire un commento non è necessario registrarsi ma è sufficiente un indirizzo e-mail valido.
Consigliamo, tuttavia, di registrarsi e accedere con le proprie credenziali (trovi i link in fondo alla pagina).
In questo modo potrai ritrovare tutti i tuoi commenti, inserire un tuo profilo e una foto rendere riconoscibili i tuoi interventi.

Ultimi commenti dei lettori

Vai a inizio pagina