Stampa questa pagina
Mar 24, 2019 Vittorio Camacci 1076volte

San Benedetto del Tronto (AP) - 21^ Maratonina dei Fiori

La partenza La partenza Foto Mario Bomba/Facebook

24 marzo - Numeri da capogiro e bilancio sempre più ricco di soddisfazioni per questa mezza-maratona nazionale "bronze" che si svolge nello splendido scenario della Riviera delle Palme, su un percorso chiuso al traffico, pianeggiante e suggestivo.

Circa 1.500 i partecipanti alla competitiva, che hanno preso il via dalla Rotonda Giorgini in una splendida mattinata primaverile con un sole meraviglioso ad illuminare la bellissima location balneare-turistica. 

Condizioni climatiche che hanno aiutato il keniota Joash Kipruto Koech a prendere in mano la competizione nella seconda parte, con un forcing finale che gli ha consentito di tagliare il traguardo a braccia alzate in 1h05'17" con 24 secondi di vantaggio sul connazionale Philemon Kipchumba, l'unico capace di impensierirlo. Primo italiano all'arrivo è stato il pugliese Dario Santoro che ha conquistato il terzo posto in 1h 09' 57". Per Koech questa è la terza affermazione su questo circuito dopo quelle ottenute nel 2017 e nel 2017.

Anche nella prova femminile si è assistito alla netta vittoria di un'atleta del Continente nero con la marocchina Asmae Ghizlane che ha chiuso la prova in 1h18'41", davanti alla beniamina locale Marcella Mancini (1h21'09") ed alla brasiliana Maria Bernadete Cabral (1h23'59").

In coda alla gara nazionale sono partite una non competitiva di 10 chilometri ed una passeggiata di 4 a cui hanno aderito oltre mille podisti.

Nel pomeriggio del sabato, invece, si è svolta la Mezzamaratona Kid's che in Viale Buozzi ha visto gareggiare su varie distanze, in base all'età, giovanissimi dai 4 ai 12 anni.

Da segnalare la presenza per la prima volta su tracciato di gara delle handbike, dove ha stravinto Luca Minghetti (46'30").

A nostro avviso, andavano fatte partire almeno con una mezz'ora d'anticipo, così da non dover poi dribblare con difficoltà i podisti sul tracciato.