Stampa questa pagina
Mag 12, 2019 507volte

Bibione (VE) - 4^ Bibione Half Marathon

L'arrivo del vincitore L'arrivo del vincitore Foto Organizzatori

12 Maggio -  Tempo inclemente alla quarta edizione della Bibione Half Marathon con pioggia battente e forte vento, ma che non ha impedito ai protagonisti di realizzare i nuovi record del tracciato, peraltro fangoso nei tratti di sterrato.   

Organizzata da Running Factory, la gara è partita alle 9.15 da piazzale Zenith, per terminare nella stessa piazza, dove, dopo 1h03’40” è giunto vincitore il keniano Paul Tiongik, tesserato peri il G.P. Parco Apuane, che ha bissato il successo del 2017 e ha migliorato l’1h04’06 che finora rappresentava il record del percorso. Per Tiongik, un altro successo dopo quello di due settimane fa alla Sarnico Lovere Run, anche lì con record del percorso.

Secondo posto per l’altro keniano Roncer Kipkorir Konga (Run2gether) in 1h04’37, un anno fa vincitore;  terzo il connazionale Gideon Kiplagat Kurgat in 1h05’25”.

Ottavo il primo italiano, l’ex campione italiano di maratona, oggi oramai master, il bergamasco Giovanni Gualdi in  1h08’30”.

Record, come detto, anche al femminile, con vittoria della keniana Mary Wangari Wanjohi (Run2gether) in 1h14’51” che precede la connazionale Ivyne Jeruto Lagat (#Iloverun Athletic Terni), gran favorita della vigilia, seconda in 1h16’36”, e la etiope Meseret Engidu Ayele (Atletica Saluzzo), terza in 1h20’08”. Quarta la prima italiana, Loretta Bettin (Atl. Paratico), in 1h22’35”.

1277 i finisher.