Stampa questa pagina
Mag 15, 2019 548volte

Successo bis per Mulu Seboka alla Dalian International Marathon

Mulu Seboka Mulu Seboka Foto Victah Sailer

12 Maggio - Doppietta etiope nella the ICBC Cup Dalian International Marathon, in Cina, evento IAAF Silver Label road race: in campo femminile, Mulu Seboka bissa il successo del 2018, mentre tra gli uomini vince Tsegaye Getachew. 

La 34enne Seboka ha rispettato i pronostici che la vedevano strafavorita, dominando interamente la gara, fino ad imporsi in 2:27:19, migliorando di 1:40 il crono di un anno fa, ma notevolmente sotto il PB (2:21:56 stabilito nel 2015). Si tratta della sua terza vittoria sul suolo cinese, avendo vinto nel dicembre scorso la Shenzhen Marathon in 2:27:12.

Seboka si è subito posta al comando della gara guidando il gruppo di testa composto da cinque atlete; al 10° km, passato in 34:32, solo quattro le atlete in testa, per ridursi a due al passaggio del 18° km, Seboka e la connazionale Bedada Tigist Tadese.

Le due etiopi hanno proseguito appaiate fino al 20° km, quando Seboka ha allungato avviandosi solitaria verso il successo.

Tadese ha tagliato il traguardo seconda in 2:29:02, con Almaz Negede terza in 2:31:24 per comporre il podio interamente etiope.

Primo successo in carriera sulla distanza per il 22enne Getachew che solo allo sprint negli ultimi 200 metri, ha ragione del connazionale Mekuant Ayenew (vincitore nel 2018 della Venice Marathon e nel 2016 della Beijing Marathon), affermandosi in 2:11:25 (Getachew ha un PB di 2:09:24 stabilito a  Shanghai lo scorso anno).

Folto il gruppo di testa, composto da 18 atleti, nelle prime fasi di gara, con passaggio al 5° km in 15:45,  al 10° in 31:24 e al 15° in 46:44, per poi andare a ridursi, con gli atleti preoccupati più del successo che del risultato cronometrico, tanto che al passaggio al 35° in 1:49:53, vi sono ancora dieci atleti a condurre la gara.

Solo al 37° il tentativo di fuga del 24enne keniano Ernest Ngeno (PB di 2:06:41 ad aprile a Parigi), presto vanificato, ma che ha l’effetto di ridurre il gruppo di testa a sei atleti.

Al 39° km nuovo allungo, questa volta di Ayenew, con il solo Getachew ad affiancarlo: i due proseguono insieme, fino alla decisiva volata, con Ayenew staccato sul traguardo di soli tre secondi.

Terzo posto per il keniano Mathew Kiptoo in 2:11:45, che migliora il PB di quasi tre minuti.

.