Direttore: Fabio Marri

* Per accedere o registrarsi come nuovo utente vai in fondo alla pagina *

Mag 20, 2019 Ufficio Stampa Evento 999volte

Gravina in Puglia (BA) – 8° Trail delle 5 Querce

Vito Perta, il vincitore Vito Perta, il vincitore Foto Organizzatori

19 Maggio - Anche quest’anno le attese non sono state tradite: grande successo per il Trail delle 5 Querce, una delle gare più attese dal mondo dei podisti pugliesi nel territorio del Parco Nazionale dell’Alta Murgia, organizzato col patrocinio del Comune di Gravina in Puglia, giunto alla sua VIII edizione e primo Trail della Puglia, manifestazione che più di tutte ha contribuito a far esplodere il fenomeno del trail running in Puglia dando vita al circuito Puglia Trail, organizzato dagli stessi organizzatori del Trail delle 5 querce. 

Per la gara podistica outdoor pugliese più dura dell’anno, all’insegna della natura e dell’avventura, oltre 500 atleti provenienti da ogni regione d’Italia, hanno gareggiato in un percorso rivisitato di km 30. 

Si è aggiudicato la gara l’atleta tarantino Vito Perta (G.S. Paolotti Atl. Martina Franca) con il tempo di 2 ore 26’ e 02’’. Su secondo gradino del podio Daniele Di Ceglie (Podistica Amatori Potenza) con il tempo di 2 ore 31’ e 25’’. Terzo classificato Michele Di Croce (Runcard) con il tempo di 2 ore 33’ e 29’’. 

Quest’anno gli organizzatori per omaggiare Matera, attuale capitale europea della cultura 2019, hanno modificato il percorso arricchendolo di sentieri completamente nuovi e inediti, aperti e creati appositamente per l’occasione per i partecipanti su un promontorio di bosco Difesa Grande da cui si può ammirare Matera. Il percorso riveste un importante interesse ambientale, architettonico, geologico, paesaggistico si è di notevole interesse storico, tra i più importanti d’Italia. Basti pensare ai sentieri variopinti del Bosco “Difesa Grande”, incastonato tra gli jazzi del Parco Nazionale dell’Alta Murgia e le cavità carsiche della gravina di Gravina in Puglia, nei luoghi di una civiltà rupestre e del parco archeologico. 

Guest star della gara e prima donna in classifica (al sesto posto) Lidia Mongelli, vincitrice della medaglia d’oro ai Campionati italiani di trail lungo a Loano, convocata a rappresentare la nazionale italiana ai mondiali di Trail dell’8 giugno 2019 a Mirandha da Corvo in Portogallo.

Quinto posto per il tre volte campione del mondo di ultramaratona Giorgio Calcaterra, che ha voluto fortemente essere della gara seppur in pieno recupero dopo un infortunio. 

Nella città candidata a diventare “Patrimonio Mondiale dell’UNESCO”, nel weekend numerosi amanti di questa emozionante gara nel cuore della natura, sono giunti a Gravina da ogni parte d’Italia con gruppi numerosi provenienti anche da Abruzzo, Lombardia, Campania, Toscana, Sardegna, Lazio, Veneto e Trentino. 

Il Trail running, specialità della corsa a piedi che si svolge in ambiente naturale e caratterizzata da percorsi lunghi e da dislivelli importanti, ha tra i suoi valori "etici" specifici l'autenticità: il trail è praticato in armonia con la natura e con gli altri, all'insegna della semplicità, della convivialità e del rispetto per la natura e per gli altri concorrenti. E così dall'amore per il proprio territorio (Gravina e la Murgia) e per questa disciplina, nel 2010 un giovane gruppo di amici ha costituito l'Associasione Gravina Festina Lente, impegnandosi a far conoscere in Puglia e nel Mezzogiorno questa nuova disciplina insieme alla promozione del territorio e della cultura sportiva. 

Il Trail delle 5 Querce ha portato a Gravina nel weekend numerose iniziative dedicate allo sport ed alle famiglie, a partire dalla Kids Run, giunta alla sua IV^ edizione che si è svolto sabato 18 maggio dove baby atleti si sono cimentati nelle loro prime esperienze di atletica leggera confrontandosi con i loro coetanei su distanze adeguate alla loro età, il tutto in un’atmosfera di gioco e ambientazione fantastica. Quest’anno il weekend si è arricchito con la camminata sportiva A Spasso nella Gravina che ha coinvolto bambini, adulti, uomini e donne. 

Il Trail ha regalato inoltre agli accompagnatori degli atleti una giornata di relax e visite guidate alla scoperta di un paesaggio incantevole, con iniziative dedicate a tutta la famiglia. Il vero protagonista dell'evento, quindi, è stato la natura: niente bottigliette di plastica o altri rifiuti lungo i percorsi, con gli atleti che hanno partecipato in regime di autosufficienza, e un regolamento di gara severissimo ha tutelato la flora e la fauna dell'Alta Murgia. Il Trail ha aderito al programma ecologico “Corri senza lasciare traccia” per il rispetto del Bosco.

 

Lascia un commento

I commenti sono a totale responsabilità di chi li invia o inserisce, del quale restano tracciati l'IP e l'indirizzo e-mail. 

Podisti.Net non effettua alcun controllo preventivo né assume alcuna responsabilità sul contenuto, ma può agire, su richiesta, alla rimozione di commenti ritenuti offensivi. 
Ogni abuso verrà segnalato alle autorità competenti.

Per poter inserire un commento non è necessario registrarsi ma è sufficiente un indirizzo e-mail valido.
Consigliamo, tuttavia, di registrarsi e accedere con le proprie credenziali (trovi i link in fondo alla pagina).
In questo modo potrai ritrovare tutti i tuoi commenti, inserire un tuo profilo e una foto rendere riconoscibili i tuoi interventi.

Ultimi commenti dei lettori

Vai a inizio pagina