Direttore: Fabio Marri

* Per accedere o registrarsi come nuovo utente vai in fondo alla pagina *

Mag 20, 2019 1271volte

PolimiRun rimandata in aritmetica, premiazioni e gestione del percorso

Premiazione femminile, sul podio da sinistra: Galimberti, Mattagliano e De Marco Premiazione femminile, sul podio da sinistra: Galimberti, Mattagliano e De Marco Foto: Facebook PolimiRun

Si è svolta domenica 19 Maggio a Milano la quarta edizione della PolimiRun spring, la corsa podistica organizzata dal Politecnico e che è un vero successo in termine di raccolta fondi. Dal 2016 al 2018 sono stati distribuiti circa 200.000 euro per borse di studio in favore degli studenti sportivi. Nel 2019 il ricavato sarà invece utilizzato per la realizzazione del nuovo Campus di Architettura di via Bonardi.

Si è corso sotto la pioggia, su un tracciato cittadino di 10 km che univa, non solo idealmente, il nuovo Campus alla Bovisa con la sede storica del Politecnico in piazzale Piola. Due opzioni possibili, la gara agonistica e quella non competitiva. Vittoria assoluta per Ahmed El Mazoury (Atletica Casone Noceto) in 30 minuti netti, mentre al femminile è successo un bel pasticcio perché le prime due atlete, Joyce Mattagliano e Sara Galimberti pare abbiano, non intenzionalmente, sbagliato il percorso, riducendo il chilometraggio coperto visto che si sono presentate all'arrivo con tempi quasi da record del mondo e comunque molto migliori rispetto ai loro personali. Per decisione della giuria sono state escluse dalla classifica ufficiale, come testimoniato anche dalla loro assenza sulla classifica del sito FIDAL. Situazione abbastanza paradossale, se si pensa che sicuramente non erano le battistrada e quindi precedute da altri atleti. Strano anche che la prima donna non fosse accompagnata da una staffetta come spesso capita in questi casi. A beneficiarne è stata Laura De Marco dell’Assoindustria Sport Padova col tempo di 38'14". A beneficiarne solo sulla carta, in quanto al momento delle premiazioni le due "inconsapevoli tagliatrici" sono state chiamate sul palco per la consegna dei premi! Forse perché erano tra le testimonial dell'evento che peraltro non conoscevano così bene visto che si sono "perse" sul tracciato...

Concludiamo con un’osservazione relativa ai numeri, in quanto raramente ci era capitato di registrare differenze così significative tra iscritti e finisher. Specialmente su una distanza relativamente breve. A fronte di 15000 “che hanno corso”, dichiarati in homepage dall’organizzazione, numeri acriticamente ripresi anche da diversi media, il sito di cronometraggio registra 500 competitivi tondi tondi e 5668 non competitivi ovvero circa il 40% di presenze rispetto al totale delle adesioni. Forse sarebbe stato meglio dichiarare che in 15000 hanno aderito alla raccolta fondi.

Lascia un commento

I commenti sono a totale responsabilità di chi li invia o inserisce, del quale restano tracciati l'IP e l'indirizzo e-mail. 

Podisti.Net non effettua alcun controllo preventivo né assume alcuna responsabilità sul contenuto, ma può agire, su richiesta, alla rimozione di commenti ritenuti offensivi. 
Ogni abuso verrà segnalato alle autorità competenti.

Per poter inserire un commento non è necessario registrarsi ma è sufficiente un indirizzo e-mail valido.
Consigliamo, tuttavia, di registrarsi e accedere con le proprie credenziali (trovi i link in fondo alla pagina).
In questo modo potrai ritrovare tutti i tuoi commenti, inserire un tuo profilo e una foto rendere riconoscibili i tuoi interventi.

Ultimi commenti dei lettori

Vai a inizio pagina