Direttore: Fabio Marri

* Per accedere o registrarsi come nuovo utente vai in fondo alla pagina *

Giu 20, 2019 Simona Bacchi – Alessandro Mascia 732volte

6 ore della birra: dal solleone al tramonto… all’Aurora

Con l'ombra è tutto meglio! Con l'ombra è tutto meglio! Comitato Organizzatore

Sabato 15 giugno – Una settimana maratonica dopo l’altra, eccoci alla 6 ore della birra. Chi era andato a Castel Bolognese nelle precedenti edizioni era rimasto molto colpito dall'organizzazione eccellente e dal clima familiare della manifestazione, quindi conoscendo il team di Enrico Vedilei ci siamo convinti ad iscriverci.
Nella settimana precedente, uno scambio di messaggi con Enrico ci aveva permesso e rassicurato circa il poter portare nostra figlia Aurora, in quanto la corsa ha come punto di partenza un'abitazione privata lontana dal traffico e i 2640 metri del percorso sono un quadrilatero di strade bianche che costeggia campi di frutta e il fiume Senio.

La partenza è fissata per le 14 di un sabato pomeriggio di pieno esodo; abbiamo sottovalutato questo aspetto partendo da casa con poco anticipo, con ciò siamo arrivati a 5 minuti dal via; neanche il tempo di scendere dall'auto e ci siamo ritrovati con il pettorale appiccicato alla canotta e un cappellino in testa, pronti ad azionare i nostri gps.

Al nostro arrivo i componenti del ristoro hanno accolto Aurora mettendola subito a suo agio e facendole svolgere piccole operazioni di aiuto adatte alla sua età: e comunque il vantaggio di avere un percorso così breve è di essere al punto di partenza ogni 20-30 minuti anche nei giri più lenti.

Le corse a tempo su circuito, in questo caso di 6 ore, hanno numerosi vantaggi: avere dei punti di riferimento precisi, come il ristoro i servizi igienici, la possibilità di accedere al proprio zaino ad ogni giro di boa. Ma sicuramente una delle cose più simpatiche è il fatto che ci si incontra spesso dal primo all'ultimo, doppiando o facendosi doppiare, non si è mai soli e un saluto c'è per tutti.

Tuttavia, la partenza alle 14, in una giornata sicuramente non tiepida, nelle prime ore ci ha messo a dura prova consapevoli di doverla affrontare con molta calma: finito ogni giro al ristoro era presente qualsiasi genere di conforto per poter affrontare il giro successivo: un addetto per 6 ore ha tenuto una gomma d’acqua in mano bagnando chi voleva rinfrescarsi; per chi lo desiderava un bicchiere di birra fredda (che faceva anche… bonus) , frutta e verdura a volontà, bibite di ogni genere. Ogni giro era conteggiato tramite un bicchiere che veniva messo in una rastrelliera numerata con i numeri dei pettorali, bianco per chi si faceva tentare dalla birra fresca (da qui il nome della manifestazione) e rosso per chi sceglieva un altro tipo di reintegro.

Per raggiungere il traguardo maratona bisognava compiere 16 giri.

Al termine delle 6 ore, dal conteggio dei bicchieri vengono stilate due classifiche, una con i km effettivi e una maggiorata di un km per ogni birra bevuta.

Quanto a noi, passate 3 ore dalla partenza il sole comincia a scendere e allunga le ombre delle piante creando un po’ più ombra sul percorso; a tratti si alza una leggera brezza, e anche se iniziamo a essere stanchi ci godiamo il paesaggio che cambia insieme alla luce.

Aurora decide di fare un paio di giri di passo con noi ed è proprio bello condividere lo sport con la famiglia; da quando non usiamo più il passeggino questa condivisione ci manca molto, per questo motivo dobbiamo davvero ringraziare questi organizzatori sensibili che con il loro aiuto l'hanno fatta diventare una cosa semplice.

Verso le 18 si inizia a sentire il profumo della grigliata,  che insieme ad un bicchiere da birra dipinto a mano era il premio per aver partecipato.

Fatta questa 6 ore, terza gara di un circuito romagnolo di sette denominato ROSA DEI VENTI, le restanti sono:  

 

24 agosto 6h del BOMBOLONE

7 settembre 6h di TEODORICO

6 ottobre 6h del DRAGO

08 dicembre 6h di VILLA TORRE.

 

Non c’è male come programma…

Lascia un commento

I commenti sono a totale responsabilità di chi li invia o inserisce, del quale restano tracciati l'IP e l'indirizzo e-mail. 

Podisti.Net non effettua alcun controllo preventivo né assume alcuna responsabilità sul contenuto, ma può agire, su richiesta, alla rimozione di commenti ritenuti offensivi. 
Ogni abuso verrà segnalato alle autorità competenti.

Per poter inserire un commento non è necessario registrarsi ma è sufficiente un indirizzo e-mail valido.
Consigliamo, tuttavia, di registrarsi e accedere con le proprie credenziali (trovi i link in fondo alla pagina).
In questo modo potrai ritrovare tutti i tuoi commenti, inserire un tuo profilo e una foto rendere riconoscibili i tuoi interventi.

Ultimi commenti dei lettori

Vai a inizio pagina