Direttore: Fabio Marri

* Per accedere o registrarsi come nuovo utente vai in fondo alla pagina *

Gen 06, 2018 Vittorio Camacci 966volte

Porto d' Ascoli (AP) - 14^ Maratonina dei Magi

La partenza La partenza Foto Porto85

Bisogna incrociare le dita, consultare la Befana per appurare se la premiata ditta Silvestri & Co. è fortunata o le azzecca quasi  tutte, a partire dalla  scelta della data che colloca l'evento come tradizionale apertura della stagione podistica marchigiana-abruzzese che fa da spartiacque tra le festività natalizie ed il ritorno alla vita normale. 

La polisportiva Porto85 con un'organizzazione spartana, professionale e priva di inutili fronzoli,  ha saputo ritagliare alla sua manifestazione  uno spazio ben definito pungolando gli appassionati di corsa al ritorno agonistico, nel freddo non invitante del primo mattino di un giorno di gennaio pieno di foschia, nella penultima giornata delle calde e comode vacanze di Natale.

Se poi aggiungiamo la fortuna di avere anche un percorso da favola che si sviluppa sul lungomare che collega Porto D'Ascoli a Grottammare, pianeggiante e chiuso al traffico, tra lussureggianti palme e le onde del mare Adriatico, ecco spiegato il successo di questa maratonina che è riuscita a portare ai nastri di partenza 400 atleti oltre ai 200 della "Corri con la Befana", gara di contorno di 10 chilometri.

Dal punto di vista climatico, è stata una mattinata umida e nebbiosa, che non ha mai regalato uno sprazzo di cielo azzurro, a caratterizzare la 14^ edizione della "Maratonina dei Magi", questa classica mezza maratona d' inizio anno della zona di confine tra Marche e Abruzzo dove senza particolari sussulti e dopo una gara molto tattica  si è imposto in una lunga volata il giovane marchigiano di Corridonia, Marco Campetti, in 1h12'18", davanti all'aquilano di origine etiope, Binyam Senibeta Adugna (1h12'23"), ed al siciliano trapiantato in Val Vomano, Francesco Raia (1h13'26").

In ambito femminile, podio tutto italiano con il netto successo dell'umbra di Marsciano, Silvia Tamburi (1h21'20"), sulla beniamina locale Marcella Mancini (1h25'34") e sulla triatleta maceratese Denise Tappatà (1h25'53"). 

Nella gara più corta la vittoria è andata all'abruzzese Lorenzo Dell' Orefice (34'53") ed alla professoressa ascolana, Simona Ruggieri (42'08").

Completamente da rivedere sia i pacchi gara che i premi di categoria, assolutamente non all'altezza dell'evento e della quota d'iscrizione. Bisogna anche segnalare che una decina di autovetture parcheggiate sul lungomare, dove per l'occasione era stato imposto il divieto di sosta, sono state rimosse dai Vigili Urbani.

Lascia un commento

I commenti sono a totale responsabilità di chi li invia o inserisce, del quale restano tracciati l'IP e l'indirizzo e-mail. 

Podisti.Net non effettua alcun controllo preventivo né assume alcuna responsabilità sul contenuto, ma può agire, su richiesta, alla rimozione di commenti ritenuti offensivi. 
Ogni abuso verrà segnalato alle autorità competenti.

Per poter inserire un commento non è necessario registrarsi ma è sufficiente un indirizzo e-mail valido.
Consigliamo, tuttavia, di registrarsi e accedere con le proprie credenziali (trovi i link in fondo alla pagina).
In questo modo potrai ritrovare tutti i tuoi commenti, inserire un tuo profilo e una foto rendere riconoscibili i tuoi interventi.

Ultimi commenti dei lettori

Vai a inizio pagina