Stampa questa pagina
Lug 14, 2019 992volte

Curon Venosta (BZ) - 20° Giro del Lago di Resia

La partenza La partenza Foto Sportfoto.BZ.IT

13 Luglio - Per la seconda volta nella ventennale storia del Giro del Lago di Resia, come già avvenuto per la decima edizione, la gara si è svolta by night, con partenza alle 21.30, proprio per festeggiare la cifra tonda.

Curon, in Val Venosta, è stata così illuminata dalle 2000 fiaccole che guidavano i quattromila runner, a loro volta provvisti di lampade frontali che hanno rischiarato il buio serale sul Lago.

Insolito anche il punto di partenza, per motivi di sicurezza: la Galleria della SS40, nei pressi del famoso Campanile, per poi riprendere il tradizionale giro intorno al lago per i complessivi km 13.5.

2146 i finisher della gara competitiva dove si è affermato il  25enne tedesco Konstantin Wedel (Bäckerei Angerer/ Lg Telis Finaz Regensburg) in 47:23, nuovo record del tracciato che migliora il precedente di 48:17 stabilito dal ceko Milan Kocourek nel 2013.

Il gambiano Jaiteh Ousman (Trentino Running Team) è giunto secondo in 49:23, con Emanuele Repetto (Team Km Sport), terzo in 49:30. Quarto Khalid Jbari (Athletic Club 96 Alperia) in 50:17, su Alberto Mosca (Atl. Potenza Picena), quinto in 50:27, e Gianmarco Bazzoni (Athletic Club 96 Alperia), sesto in 51:09. Settimo Emanuele Franceschini (US Quercia Trentingrana) in 51:18, ottavo il pugliese Francesco Milella (Pedone Riccardi Bisceglie), in 51:25, con l’altoatesino Hermann Achmuller (Laufclub Pustertal), alla 20^ presenza con sei vittorie e quattro secondi posti,, nono in 51:28. Decimo Georg Premstaller (ASC LF Sarntal Raiffeisen) in 51:57.

Successo tedesco anche tra le donne, con Simone Raatz che si afferma in 56:08 sulla sudtirolese Kathrin Hanspeter (ASC LF Sarntal Raiffeisen) – già vincitrice nel 2014 e nel 2015 – seconda in 56:34, e sulla tedesca Anne Kasselring, terza in 57:48. Quarta l’italiana Sarah Giomi (ASD Dribbling) in 58:04 sulla britannica Mara Yamauchi, quinta in 59:16.   

La manifestazione, cominciata nel pomeriggio con la Corsa delle Mele, riservata a bambini e ragazzi, proseguita con le gare riservate alle handbike, ai nordic walker, ai non competitivi (Just for Fun), si è conclusa con lo spettacolo dei fuochi d’artificio che hanno illuminato il Lago di Resia e la Val Venosta.