Direttore: Fabio Marri

* Per accedere o registrarsi come nuovo utente vai in fondo alla pagina *

Mar 06, 2018 Stefano Severoni 1599volte

La 6 ore di Torino a Marco Bonfiglio con la miglior prestazione mondiale dell’anno

La partenza La partenza Stefano Severoni

Domenica 4 marzo si è svolta a Torino la X edizione di Recordando, manifestazione podistica del capoluogo piemontese, che ha avuto quest’anno un successo senza precedenti, seppur in coincidenza con le elezioni nell’intera Penisola. Vi hanno partecipato circa 500 concorrenti nel complesso delle due distanze previste dall’evento: 6 ore e 10 km.

6 ORE Nell’ultramaratona, valida come prova del 16° Gran Prix IUTA 2018 di Ultramaratona individuale e di società, tra gli uomini ha vinto nettamente il 40enne milanese Marco Bonfiglio (Impossible Target) con 85,497 km, migliore prestazione mondiale dell’anno. Nella 6 ore di Torino del 22 aprile 2017, Marco con 86,789 km aveva realizzato la migliore prestazione mondiale sulla distanza dell’anno scorso. Al 2° posto quest’anno Gianluca Tonetti (Team OTC SDD ARL) con 77,915 km, atleta che il 26 marzo 2017 si era classificato 3° alla 100 km di Seregno con 7h15’13”. Al 3° posto il francese Piero Lattarico (Entente Athletique Grenoble 38), nazionale del team di ultramaratona transalpino, con 76,155 km.

Tra le donne invece ha vinto l’emiliana Ilaria Marchesi (Ass. Pol. Scandianese) con 68,592 km, atleta 46enne che ha come migliore prestazione sulla distanza 70,295 km (S. Giovanni Lupatoto, 2014). La sua vittoria è di stretta misura su Julia Fanton (TV Rheinau 1893), atleta svizzera che ha vinto la scorsa edizione, e che alla fine è rimasta distanziata di appena qualche centinaio di metri, dopo tratti in testa alla corsa, e ha completato 68,239 km. Al 3° posto la palermitana Lara La Pera (ASD Marathon Misilmeri) con 66,359 km.

La giornata ha regalato a diversi atleti una prestazione di eccellenza con il personale sulla distanza, nonostante le difficoltà del clima assai rigido benché con cielo sereno. L’intera settimana aveva registrato nevicate su Torino e provincia. Il numero dei finisher si è così piano piano ridotto: sono stati 171 rispetto ai 215 iscritti alla 6 ore.

10 KM Nella prova sui 10 km, tra gli uomini podio interamente dell’Esercito. Infatti ai primi 3 posti ci sono Marco Drago in 35’30”, Giustino Nigro in 36’31” e Giuseppe Palumbo in 36’56”. Tra le donne, vittoria di Li Sacchi Debora (Olympia Runners) con 39’21”, al 2° posto Martina Claudia (Team Marathon) 42’45” e al 3° posto Giulia  Palladino (Podistica Torino) in 43’39”.

Intensa commozione al ricordo di un grande dello sport quale Fulvio Albanese. A distanza di sei anni dalla sua scomparsa, decine di allievi dei licei cittadini ove ha insegnato, per un giorno hanno scelto di vestire i panni del podista per ricordarlo nel memorial a lui espressamente dedicato.

Numerosi podisti intervistati al termine della competizione non hanno nascosto parole di encomio per l’organizzazione. Enzo Caporaso, responsabile eventi del Giro D’Italia Run, ha così concluso: «Dobbiamo ringraziare tutti i volontari che hanno reso possibile questa giornata di festa e saputo conquistare il gradimento dei podisti, ai quali comunque va il ringraziamento più grande, perché sono loro i veri artefici di questo successo».

 

Lascia un commento

I commenti sono a totale responsabilità di chi li invia o inserisce, del quale restano tracciati l'IP e l'indirizzo e-mail. 

Podisti.Net non effettua alcun controllo preventivo né assume alcuna responsabilità sul contenuto, ma può agire, su richiesta, alla rimozione di commenti ritenuti offensivi. 
Ogni abuso verrà segnalato alle autorità competenti.

Per poter inserire un commento non è necessario registrarsi ma è sufficiente un indirizzo e-mail valido.
Consigliamo, tuttavia, di registrarsi e accedere con le proprie credenziali (trovi i link in fondo alla pagina).
In questo modo potrai ritrovare tutti i tuoi commenti, inserire un tuo profilo e una foto rendere riconoscibili i tuoi interventi.

Ultimi commenti dei lettori

Vai a inizio pagina