Direttore: Fabio Marri

* Per accedere o registrarsi come nuovo utente vai in fondo alla pagina *

Ott 08, 2018 580volte

Farah, vittoria e record europeo a Chicago

Mo Farah trionfa Mo Farah trionfa Foto Getty Images/IAAF

7 Ottobre - E’ il britannico Mo Farah a vincere la 41^ edizione della Maratona di Chicago: 2h05:11 il crono, record europeo sulla distanza, che migliora di 37” il precedente limite stabilito dal norvegese Sondre Moen lo scorso 3 dicembre a Fukuoka (2h05:48).

Per Farah, doppio campione olimpico su 5000 e 10000, si tratta del primo successo della carriera in maratona (al terzo tentativo), migliorando il personale, ottenuto a Londra nell’aprile scorso, di 1’10”.  

In condizioni climatiche non favorevoli (freddo, pioggia, un po’ di vento e strade bagnate), il 35enne Farah ha usato la stessa tattica che usava in pista: dopo una gara attendista, è venuto fuori nel finale, cogliendo il successo.   

Infatti, in una gara che vede il ritorno dei pacemaker dopo in assenza di tre anni, il passaggio ai 10 km avviene in 30:10, con in testa il gruppo di 14 unità, ridotto a tredici alla mezza – passaggio in 1h03:03.   L’azione del keniano Geoffrey Kirui comincia far selezione, al 30° km – passaggio in 1h29:43 - il gruppo di testa si è ridotto a nove unità (i keniani Abel Kirui, Geoffrey Kirui, Bedan Karoki e Kenneth Kipkemoi, gli etiopi Geremew Mosinet e Birhanu Legese, lo statunitense - campione uscente - Galen Rupp, il giapponese Suguru Osako e Farah).

Al 35° km, passaggio in 1h44:16, in testa restano solo in cinque: Farah, Geoffrey Kirui, Kipkemoi, Geremew e Osako; al 40° parte l’azione decisa di Farah, cedono prima kirui, poi Kipkemoi e Osako, restano solo in due…

Ma a circa 800 metri dal traguardo, l’etiope cede, per Farah, 35enne di origini solame, è il trionfo, riportando un britannico alla vittoria in questa maratona, 22 anni dopo il successo di Paul Evans.

L’etiope Geremew, primo quest’anno a Dubai in 2h04:00, deve accontentarsi del secondo posto in 2h05:24, terzo il giapponese Osako in 2h05:50, che gli valgono il record nazionale (precedente 2h06:11), il primato asiatico e un ricco assegno di 100 milioni di yen.

Quarto Kenneth Kipkemoi in 2h05:57, quinto Galen Rupp in 2h06:21, sesto Geoffrey Kirui in 2h06:45.  

Questi i passaggi di Farah: 14:54 (5km), 30:11 (10km), 45:06 (15km), 59:53 (20km), 1h03:06 (mezza maratona), 1h15:20 (25km), 1h29:46 (30km), 1h44:17 (35km), 1h58:46 (40km). Notevole in negative split, con 1h03:06 nella prima parte, 1h02:05 nella seconda.

Farah, con il primato europeo in maratona, detiene anche quello della mezza in 59:32, dei 20 km (56:27), dei 15 km (42:03) e dei 10000 metri (26:46.57).

In campo femminile si afferma la 24enne keniana Brigid Kosgei in 2h18:35, nuovo personale (2h20:13 il precedente) settima prestazione di sempre, davanti alle etiopi Roza Dereje, seconda in 2h21:18, e Shure Demise, terza in 2h22:15, staccate dopo il 30° km, quando la vincitrice ha iniziato l’azione decisivo staccando subito di ben 45” le due rivali. Negative split anche per la Kosgei, 1h10:36 nella prima parte, 1h07:59 nella seconda.

Quarta l'altra keniana Florence Kiplagat in 2h26:08, al rientro dopo un anno e mezzo, proprio a Chicago dove ha trionfato per ben tre volte nella sua carriera.

 

MEN -

  1. Mo Farah, GBR, 2:05:11
  2. Mosinet Geremew ETH, 2:05:24
  3. Suguru Osako, JPN, 2:05:50
  4. Kenneth Kipkemoi, KEN, 2:05:57
  5. Galen Rupp, USA, 2:06:21
  6. Geoffrey Kirui KEN, 2:06:45
  7. Abel Kirui, KEN, 2:07:52
  8. Taku Fujimoto, JPN, 2:07:57
  9. Bedan Karoki, KEN, 2:07:59
  10. Birhanu Legese, ETH, 2:08:41

WOMEN -

  1. Brigid Kosgei, KEN, 2:18:35
  2. Roza Dereje, ETH, 2:21:18
  3. Shure Demise, ETH, 2:22:15
  4. Florence Kiplagat, KEN, 2:26:08
  5. Veronicah Nyaruai, KEN, 2:31:34
  6. Sarah Crouch, USA, 2:32:37
  7. Taylor Ward, USA, 2:32:42
  8. Kate Landau, USA, 2:33:24
  9. Melanie Myrand, CAN, 2:34:08
  10. Marci Klimek, USA, 2:34:53

 

1 commento

  • Link al commento Martedì, 09 Ottobre 2018 13:59 inviato da FMr

    Sto rientrando adesso da Chicago.. è stata una faticaccia! I primi si sono beccati solo l inizio della pioggia, a noi peones è toccata una bufera! Tra un paio di giorni vi darò le mie impressioni e qualche foto su questa maratona più grande di New York!

    Rapporto

Lascia un commento

I commenti sono a totale responsabilità di chi li invia o inserisce, del quale restano tracciati l'IP e l'indirizzo e-mail. 

Podisti.Net non effettua alcun controllo preventivo né assume alcuna responsabilità sul contenuto, ma può agire, su richiesta, alla rimozione di commenti ritenuti offensivi. 
Ogni abuso verrà segnalato alle autorità competenti.

Per poter inserire un commento non è necessario registrarsi ma è sufficiente un indirizzo e-mail valido.
Consigliamo, tuttavia, di registrarsi e accedere con le proprie credenziali (trovi i link in fondo alla pagina).
In questo modo potrai ritrovare tutti i tuoi commenti, inserire un tuo profilo e una foto rendere riconoscibili i tuoi interventi.

Ultimi commenti dei lettori

Vai a inizio pagina