Direttore: Fabio Marri

* Per accedere o registrarsi come nuovo utente vai in fondo alla pagina *

Dic 22, 2017 Sandro Bottelli 556volte

Trittico del week end a Maggiora, Gargallo e Invorio

Maggiora
----------------
Tra le due litiganti, la terza gode. Podismo spettacolo venerdì sera a Maggiora per la quarta tappa di Paesi in corsa. Erano favorite Barbara Benatti di Vergiate e Mara Della Vecchia di Novara, due leonesse, ma a tagliare per prima il traguardo è stata Alice Gattoni, la libellula della frazione Maggiate di Gattico. Come mai? Semplice. Le tre grazie si sono strettamente marcate nei tre giri previsti nel cuore di Maggiora, ma sull'ultimo strappo Moreno Mercatali, da poco rientrato a grandi livelli, ha portato fuori pista Barbara, che a cento metri dal traguardo era ancora in testa, e per Alice, che nel frattempo aveva superato Mara, è stata vittoria. Un vero colpo di scena, soprattutto per la vergiatese, che aveva quasi in pugno la vittoria. Alice, autentica promessa, non ha rubato nulla a nessuno e ha festeggiato col fratello Marco, primo nella classifica assoluta, a sua volta precedendo i fratelli Claudio e Francesco Guglielmetti di Prato Sesia. A completare la top five maschile Massimo Vanzan e Cesare Moretti, mentre in campo femminile alle spalle del citato trio composto da Alice, Barbara e Mara si sono classificate Giulia Guglielmetti (buon sangue non mente) e l'ucraina Sanda Opayets scesa dalle alture di Madonna del Sasso. I partecipanti alla kermesse notturna sono stati 172, un bel numero considerate le condizioni meteo, strade ben spazzate dalla neve, ma freddo gelido almeno nei primi chilometri. Ricordiamo che la quinta ed ultima tappa di Paesi in corsa andrà in scena venerdì 29 dicembre a Momo (km 6, partenza alle 20). 

Babbo Natale a Gargallo
----------------------------------
Sabato pomeriggio, a Gargallo, la quarta edizione dei Babbi Natale in corsa. Da percorrere 6 km, maglia tecnica ai primi 150, bambini gratis, adulti per beneficenza. Primo al traguardo il borgomanerese Marco Bellucco che ha preceduto nell'ordine Silvio Gambetta di Casale Monferrato, Gabriele Zeffiretti di San Maurizio d'Opaglio, Marco Rossi di Soriso e Davide Amenta di Fontaneto d'Agogna. Altro colpo di scena in campo femminile dove la superfavorita Giovanna Cerutti, cusiana di Sambughetto, specialista della corsa in montagna, è stata preceduta da Annalisa Diaferia. La Giò, subito al comando e tutta sola dopo poche centinaia di metri, ha di fatto perso una segnalazione nel tortuoso tracciato di Gargallo. La sentenza della giuria: prima Diaferia, seconda Guglielmetti, terza Cerutti e poi la coppia new entry formata da Antonella Gioria e Vittoria Poggia. Circa 200 i partecipanti, un terzo dei quali bambini impegnati nel minigiro. Pomeriggio luminoso con tiepido sole.

Attenti a quei due
-------------------------------
Domenica mattina Ammazzinverno a Invorio con 430 temerari a sfidare le insidie di un percorso cambiato in extremis, fiabesco fin che si vuole, ma ancora molto ghiacciato. Organizzatori ed operatori Aib hanno però vigilato con molta attenzione e tutto è andato bene, anzi benissimo. Subito all'attacco i più forti tra i quali non potevano mancare "quei due", ovvero i fratelli valsesiani Francesco e Claudio Guglielmetti che hanno trovato anche le condizioni ideali per fare sfoggio delle loro doti acrobatiche. Eccellente anche il terzo posto di Christian Mattachini, novarese di Mezzomerico, mentre a completare la top five si sono presentati il giovane Amin Dahkil e l'informatico Carlo Carlini. La moglie di quest'ultimo, la ben nota Alice Montonati, ha invece dominato in campo femminile precedendo un quartetto di tutto rispetto composto da Chiara Cerlini, Monica Coppo, Alice Gattoni e Annalisa Diaferia, classificate nell'ordine. A tutti i migliori auguri natalizi.

Lascia un commento

I commenti sono a totale responsabilità di chi li invia o inserisce, del quale restano tracciati l'IP e l'indirizzo e-mail. 

Podisti.Net non effettua alcun controllo preventivo né assume alcuna responsabilità sul contenuto, ma può agire, su richiesta, alla rimozione di commenti ritenuti offensivi. 
Ogni abuso verrà segnalato alle autorità competenti.

Per poter inserire un commento non è necessario registrarsi ma è sufficiente un indirizzo e-mail valido.
Consigliamo, tuttavia, di registrarsi e accedere con le proprie credenziali (trovi i link in fondo alla pagina).
In questo modo potrai ritrovare tutti i tuoi commenti, inserire un tuo profilo e una foto rendere riconoscibili i tuoi interventi.

Ultimi commenti dei lettori

Vai a inizio pagina