Direttore: Fabio Marri

* Per accedere o registrarsi come nuovo utente vai in fondo alla pagina *

Set 11, 2018 Sandro Bottelli 339volte

Alle corse di Fosseno e Borgosesia primi Gornati e Madrigano

Fosseno, frazione di Nebbiuno (con Tapigliano e Corciago), famosa per la produzione di fragole, pesche, mele e pere, da quest'anno apre anche al podismo. A darsi da fare i componenti della Famiglia Fossenese del Cucù (simbolo del paese) e ovviamente lo stesso comune vergantio. Per fare un paio di nomi diciamo Elena Colombo e Piercarlo Manni che della zona conoscono ogni angolo segreto. A proposito di Elena, podista di buona gamba, anticipiamo che la stessa ex milanese ora residente in località Lago d'argento a metà strada tra Ghevio e Meina, organizzerà per la prossima Pasquetta (campa cavallo) anche un mini trail nella valle della Tiasca, più nota come Valcabbia con partenza e arrivo allo stadio di Meina dopo la risalita a Ghevio. Intanto in 138 si sono presentati a Fosseno per gareggiare su un tracciato fiabesco, metà su asfalto e il resto tra prati e sterrato all'ombra di boschi secolari. Un raro esempio di come si possa organizzare qualcosa di bello e di nuovo senza più inserire insidiose trappole e passaggi tanto scivolosi quanto pericolosi. Passando ai nomi dei nostri eroi diciamo che il favorito Claudio Guglielmetti non è riuscito a sganciarsi dal triverese Alessandro Gornati che ha vinto con onore davanti allo stesso pratese, mentre terzo si è piazzato Francesco Pizzi, quarto Carlo Carlini e buon quinto Alessandro Frattini. Donne scatenate con la borgomanerese Gabriella Gallo (over fifty) che ha messo in fila Annalisa Diaferia, Maria Muraro, la rientrante Monica Bottinelli e la sempre presente Michela Zanetti, tutte ragazze esperte quando la gara diventa un vero e proprio cross country.
 
Giada Licandro vince a Borgosesia
--------------------------------------------------
E' iniziato il conto alla rovescia per la Gamba d'oro di Antonio Folliero e collaboratori. Dopo la tappa di Borgosesia di domenica scorsa, solo sette frazioni ancora da disputare: quattro a settembre (il 16 a Cameri, il 21 a San Maurizio d'Opaglio, il 23 ad Arborio, il 30 a Paruzzaro) e le ultime tre in ottobre (il 7 a Bogogno, il 14 a Pogno e il 21 a Vaprio d'Agogna). Intanto domenica scorsa è andato in scena il Trofeo Guglielmo Raviola a Borgosesia. I partecipanti sono stati 338. Lotta al vertice tra Paolo Madrigano e un altro Paolo di cognome Giromini, classificati nell'ordine. A completare il podio il terzo posto di Andrea Perinato, poi Alessio Aleppo e Policarpo Crisci. In campo femminile vittoria di forza della giovane Giada Licandro che si è lasciata alle spalle Chiara De Filippi, Virginia Bacchetta, Serena Sappa ed Eleonora Trezzi. Della serie "Se son rose fioriranno".

Lascia un commento

I commenti sono a totale responsabilità di chi li invia o inserisce, del quale restano tracciati l'IP e l'indirizzo e-mail. 

Podisti.Net non effettua alcun controllo preventivo né assume alcuna responsabilità sul contenuto, ma può agire, su richiesta, alla rimozione di commenti ritenuti offensivi. 
Ogni abuso verrà segnalato alle autorità competenti.

Per poter inserire un commento non è necessario registrarsi ma è sufficiente un indirizzo e-mail valido.
Consigliamo, tuttavia, di registrarsi e accedere con le proprie credenziali (trovi i link in fondo alla pagina).
In questo modo potrai ritrovare tutti i tuoi commenti, inserire un tuo profilo e una foto rendere riconoscibili i tuoi interventi.

Ultimi commenti dei lettori

Vai a inizio pagina