Direttore: Fabio Marri

* Per accedere o registrarsi come nuovo utente vai in fondo alla pagina *

Mar 23, 2018 Ufficio Stampa Evento 1027volte

Partito il weekend della 15^ Treviso Marathon

Il taglio del nastro Il taglio del nastro Foto Bolgan

Partito ufficialmente il weekend della 15^ Treviso Marathon. Oggi, venerdì 23 marzo 2018, il taglio del nastro per l’apertura ufficiale dell’Expo Run nella Sala Merci della Camera di Commercio in piazza Borsa a Treviso, che fino a domani sarà cuore pulsante dell’evento, con la consegna dei pettorali e stand tecnici e promozionali. Presenti, tra gli altri, il sindaco di Treviso, Giovanni Manildo, il comandante della Polizia Locale, Maurizio Tondato e l’amministratore unico di Maratona di Treviso, Aldo Zanetti. Già attivo da giovedì l’Expo Natura, con stand enogastronomici provenienti da tutt’Italia, sempre in piazza Borsa.
“Ringrazio tutti coloro che stanno lavorando per rendere possibile questo importante evento che sarà una festa per tutta la città, sia per coloro che vi parteciperanno che per i cittadini - ha detto Manildo – cercheremo di ridurre al minimo i disagi”. “L’impegno è quello di mantenere chiuse le strade per il minor tempo possibile al fine di non penalizzare i residenti - ha aggiunto Tondato – ai fini della sicurezza, verrà garantita la presenza degli agenti della Polizia Locale e di un rilevante numero di volontari messi a disposizione dalla Protezione Civile affinché la manifestazione avvenga nel miglior modo possibile”.
 
Numeri in crescita per l’evento trevigiano, che domenica 25 marzo 2018, coinvolgerà quasi 1800 partecipanti nei 42,195 km (da Treviso a Treviso, passando per Villorba, Carbonera, Silea, Casale sul Sile e Casier) valevoli per l’assegnazione del titolo italiano individuale di maratona master Fidal e titolo italiano US Acli. Superata quota 2.400 (iscrizioni ancora aperte nella giornata odierna) invece per la MoohRun 4, corsa ludico motoria aperta a tutti di 3,5 e di 10 km organizzata in collaborazione con La Butto in Vacca.
 
Oltre 30 i paesi rappresentati in quella che sarà comunque la più “italiana” delle ultime edizioni. Dopo aver ospitato nel 2009 i campionati italiani assoluti, sempre di maratona, la Treviso Marathon torna così ad ospitare un’importante rassegna nazionale. Tricolore pronto a sventolare e a celebrare le imprese di quegli “amatori” over 35 che sono sempre più in aumento. Molti sono coloro che si avvicinano alla corsa superati i 30 e i 40 anni, senza abbandonare più questa passione travolgente. Gli stranieri che arriveranno da Austria, Argentina, Belgio, Brasile, Croazia, Repubblica Ceca, Ecuador, Spagna, Etiopia, Francia, Gran Bretagna, Germania, Grecia, Ungheria, India, Israele, Kenya, Malta, Olanda, Norvegia, Polonia, Portogallo, Romania, Slovenia, San Marino, Svizzera, Slovacchia, Uganda, Ucraina, Stati Uniti, Venezuela approfitteranno dell’evento sportivo per soggiornare a Treviso e in provincia e godersi le bellezze artistiche, storiche, naturalistiche e anche enogastronomiche del territorio.
 
Arriveranno dall’estero anche gli atleti che si contenderanno la vittoria. Domani, sabato, alle ore 12 ci sarà la consegna dei pettorali all’Expo Run con la presentazione di tutti i top runner. Già annunciato il keniano Gilbert Kipleting Chumba, classe 1986, ex idraulico, che, dopo aver conosciuto tardi la corsa, nell’ottobre 2017, ha sfiorato il podio alla Venice Marathon, chiudendo al quarto posto in 2h16’47”. Tra gli italiani, Carmine Buccilli, 35 anni, già tricolore di ultramaratona (50 km) e primato personale di 2h16’30’’. Torneranno a Treviso, rispettivamente dopo la vittoria 2014 e 2016, l’ugandese Simon Rugut e la croata Marija Vrajic. In gara anche Mauro Tomasi, habitué della maratona trevigiana che con la sua carrozzina normale monoguida percorrerà tutti i 42,195 km con l’ausilio di un solo braccio, portando avanti il motto “volendo si può arrivare”.

Un’edizione speciale, con partenza e arrivo a Treviso e un nuovo percorso (con certificazione di classe A IAAF) : dopo la partenza alle ore 9.45 da Treviso, in viale Vittorio Veneto, nei pressi Palestra del Coni, i maratoneti entreranno nel territorio di Villorba, transitando nel parco della sede della Provincia, il Sant’Artemio, lambendo il museo etnografico provinciale Case Piavone, nell’area del fiume Storga. A Carbonera si toccherà Villa Tiepolo Passi, a Silea suggestivo lo scorcio sul porticciolo di Sant’Elena. A Casale sul Sile si correrà vicino al porto e alla Torre dei Carraresi. A Casier il tracciato proseguirà all’interno del Parco Naturale Regionale del Fiume Sile, con lo spettacolare passaggio nel Cimitero dei Burci. Continuando tra Alzaia e Restera, l’entrata a Treviso, attraversando il Ponte Dante, per gli ultimi due chilometri nel centro storico, con passaggio in piazza dei Signori. Infine, l’arrivo in piazzale Burchiellati.

Lascia un commento

I commenti sono a totale responsabilità di chi li invia o inserisce, del quale restano tracciati l'IP e l'indirizzo e-mail. 

Podisti.Net non effettua alcun controllo preventivo né assume alcuna responsabilità sul contenuto, ma può agire, su richiesta, alla rimozione di commenti ritenuti offensivi. 
Ogni abuso verrà segnalato alle autorità competenti.

Per poter inserire un commento non è necessario registrarsi ma è sufficiente un indirizzo e-mail valido.
Consigliamo, tuttavia, di registrarsi e accedere con le proprie credenziali (trovi i link in fondo alla pagina).
In questo modo potrai ritrovare tutti i tuoi commenti, inserire un tuo profilo e una foto rendere riconoscibili i tuoi interventi.

Ultimi commenti dei lettori

Vai a inizio pagina