Direttore: Fabio Marri

* Per accedere o registrarsi come nuovo utente vai in fondo alla pagina *

Mag 14, 2018 Comunicato Stampa 5.30 539volte

Venerdì 18 la Run 5.30 a Milano

Partenza 5.30 Verona 2018 Partenza 5.30 Verona 2018 Foto Run 5.30

5,3 km non competitivi nel cuore della città alle 5.30 di un giorno lavorativo per promuovere un sano stile di vita attraverso il movimento, il cibo, la cultura, l’arte e l’esperienza, nel contesto in cui la gente vive e lavora. Tutto questo, con un evento sostenibile a impatto zero.

12 città in Italia e 1 in UK
Il tour 5.30 del 2018, partito l’11 maggio a Verona con 2500 partecipanti, arriva a Milano il 18 maggio. La tappa prenderà il via dai giardini di via Palestro… ovviamente alle 5.30!
Dopodiché il tour si sposterà a Torino e Palermo il 25 maggio, a Modena il 1 giugno, a Bologna l’8 giugno, a Ferrara il 15 giugno, a Mantova e Trieste (la nuova entrata del circuito) il 22 giugno e a Reggio Emilia il 29 giugno. Venerdì 6 luglio si disputerà la Virtual 5.30 in contemporanea in tutto il mondo, il 13 luglio sarà la volta di Venezia e la chiusura del tour sarà il 20 luglio a Brighton, in Inghilterra.

I 10 anni di 5.30
Nata a Modena nel 2009, la Run 5.30 si è rivelata per quello che era nella mente dei suoi ideatori: un progetto concreto con al centro il binomio indissolubile “movimento e sani stili di vita”.
La 5.30, ideata e promossa dalla società sportiva Ginger, nelle figure del pubblicitario Sergio Bezzanti e della biologa nutrizionista Sabrina Severi, è una camminata che si snoda all'alba nel centro delle città, utilizzando gli spazi urbani come una palestra a cielo aperto, così come sono.
La 5.30 significa passeggiare all'alba nelle città ancora addormentate, vivere in una dimensione nuova le vie e le piazze insieme al sorgere del sole, nella magia di un nuovo giorno tutto da vivere perché… basta poco per essere felici!

Il ristoro con frutta fresca di stagione italiana
Dal 2009, all’arrivo della 5.30 viene offerto un ricco ristoro di frutta fresca di stagione. Un tour di 12 tappe, dove le ciliegie saranno le protagoniste.

Progetto 5.30 Scuola
Il progetto nelle scuole nasce a Modena nell’anno scolastico 2010/2011. L’edizione pilota coinvolse 220 studenti, una trentina di docenti e una cinquantina di genitori. Nel 2017, invece, gli studenti presenti alla tappa della Ghirlandina sono stati circa 7.000!
Gli obiettivi di 5.30 Scuola sono sempre stati stimolare i ragazzi sedentari, attivando l’interesse verso la pratica dell’attività fisica; favorire l’interazione e l’integrazione tra gli studenti; coinvolgere le famiglie e il personale scolastico. Da qualche anno, i progetti nelle scuole si sono diffusi anche alle città di Verona, Torino e Milano: solitamente adottati da istituti superiori, ma talvolta anche da scuole elementari.
I documenti elaborati nel corso degli anni sono a disposizione su https://www.run530.com/it/5-30-scuola/

5.30: solidarietà e sociale
Un euro per ogni partecipante viene donato all’associazione o all’ente di promozione sportiva del territorio che collabora con Run 5.30 alla riuscita della manifestazione.
In ogni città, tutta la frutta avanzata dal ristoro (sempre acquistata in abbondanza) viene immediatamente regalata alla mensa dei poveri o a una Caritas della città della tappa.
Need You Onlus - Piccolo Cottolengo Don Orione di Milano è il progetto charity del tour 5.30: ogni partecipante, durante il processo d’iscrizione online, può donare 2, 5 o 10 euro. A fine tour, Run 5.30 integra le donazioni degli iscritti con una propria.
Gli studenti del progetto 5.30 Scuola partecipano pagando una quota agevolata, di cui 1 o 2 euro tornano alla scuola d’appartenenza per l’acquisto di attrezzature sportive. Durante tutto l’anno scolastico, Sergio e Sabrina sono invitati nelle scuole superiori a parlare del progetto 5.30 e di come migliorare il proprio stile di vita, grazie al movimento e alla sana alimentazione.
Le Bags 5.30 vendute durante il tour sono realizzate dalle studentesse di una scuola superiore di Modena e il 50% del ricavato viene restituito alla scuola per sostenerne le attività.
A fine tour, tutte le t-shirt rimaste (8.000 nel 2017!) sono destinate alla Protezione Civile. Per queste donazioni, 5.30 ha ricevuto l’attestato di benemerenza dal Gran Priorato dell’Ordine di Malta.

Una t-shirt icona
La stampa delle t-shirt è tornata in Italia, grazie a una ditta a gestione familiare, con la quale si è stabilita una relazione di fiducia. Piccoli, ma precisi e professionali, hanno assecondato le nostre richieste di design per le oltre 35.000 t-shirt del decennale.
Proprio per festeggiare i primi 10 anni di 5.30, sulla t-shirt 2018 campeggerà il tricolore, da indossare con orgoglio per festeggiare un progetto tutto italiano.
Perché la t-shirt è di cotone? Per ribadire che 5.30 non è una competizione ma uno stile di vita.

Le iscrizioni
È possibile iscriversi online su www.run530.com oppure presso Koala Sport (via dei Gracchi 26, Milano).
L’iscrizione comprende la t-shirt celebrativa 5.30, l’adesivo 5.30, il ristoro con frutta fresca di stagione e bevande, il download gratuito delle immagini dell’evento, il download gratuito del Mag 5.30, assistenza medica e assicurazione R.C.
L’iscrizione costa 15 euro.
20 euro per l’iscrizione Gold, che comprende il polsino portachiavi marcato 5.30 e il libro “5.30 - Ricette ed esperienze da un evento di successo”.

Lascia un commento

I commenti sono a totale responsabilità di chi li invia o inserisce, del quale restano tracciati l'IP e l'indirizzo e-mail. 

Podisti.Net non effettua alcun controllo preventivo né assume alcuna responsabilità sul contenuto, ma può agire, su richiesta, alla rimozione di commenti ritenuti offensivi. 
Ogni abuso verrà segnalato alle autorità competenti.

Per poter inserire un commento non è necessario registrarsi ma è sufficiente un indirizzo e-mail valido.
Consigliamo, tuttavia, di registrarsi e accedere con le proprie credenziali (trovi i link in fondo alla pagina).
In questo modo potrai ritrovare tutti i tuoi commenti, inserire un tuo profilo e una foto rendere riconoscibili i tuoi interventi.

Ultimi commenti dei lettori

Vai a inizio pagina