Direttore: Fabio Marri

* Per accedere o registrarsi come nuovo utente vai in fondo alla pagina *

Lug 10, 2018 Ufficio Stampa ASPD No a Doping e alla Droga 331volte

Margareth Maia Cotrin, vittoria e record alla Baroque Race

Margareth Maia Cotrin Margareth Maia Cotrin Foto ASPD No a Doping e alla Droga

8 Luglio - Margareth Maia Cotrin conquista il podio più alto nella Baroque Race 2018. La forte atleta in forza alla squadra No al Doping ha stoppato il cronometro a 1:39:11, stabilendo il nuovo record di gara. Insieme a lei 44 ragazzi in maglia bianco blu hanno invaso le strade e i centri storici di Ragusa, Modica e Scicli. Primo fra loro Gianni Dezio seguito da Giuseppe Blundo, Giovanni Sanzone, Salvatore Gianchino, Marco Noto, Giovanni Gatto, Antonello Carbonaro, Salvatore Giaccone, Giovanni Cascone, Biagio Pelligra, Vincenzo Spataro, Mirco Incardona, Davide Guastella, Serafino Sgarlata, Maurizio Vacirca, Vladimiro Taormina, Rosario La Terra, Fabio Schembari, Biagio Emolo, Gaetano Vizzini Bisaccia, Salvatore Campo, Giovanni Naselli, Giuseppe Salamone, Antonia Iaquez, Giovanni Calogero, Gianluca Di Giorgi, Rosario Occhipinti, Letizia Tavormina, Marangio Rosario, Emanuele Mugnas, Giovanni Macca, Simona Casabene, Oscar Nicosia, Luca La Motta, Eduardo Di Vincenzo, Melissa Schembri, Salvatore Cirnigliaro, Biagio La Rosa, Andrea Marangio, Giovanni Martinez, Guglielma Taranto, Renato Betto, Concetta Rimmaudo, Giancarlo Pluchino, Amalchide Occhipinti.

È stata una gara molto bella e intensa” ha dichiarato Margareth Maia Cotrin, al termine della gara. “Mi sto allenando per correre la Maratona di Berlino e questa gara fra i centri storici iblei è un ottimo allenamento. Ho sofferto molto il caldo ma grazie ad alcuni integratori ho resistito fino alla fine.” Con queste brevi parole Margareth ci descrive la gara e la maniera con cui l’ha affrontata battendo il record dell’anno scorso di Elena Gelebisi. Margareth è una mamma come tante altre, ma con in più una grande passione per il fondo. Dopo qualche anno nel ciclismo la sua passione si è consolidata nel podismo che da ormai 9 anni pratica raggiungendo ottimi obiettivi. 3:07:21 è il suo record alla maratona di Vienna del 2012, 1:26:47 sulla mezza di Ragusa del 2018. Oltre alla maratona di Berlino, Margareth ha tanti sogni nel cassetto ma tutti legati alle sue possibilità. Come tante altre mamme l’allenamento le richiede molto tempo e lei cerca di ritagliare qualche ora fra il lavoro e la famiglia, non senza sacrifici. Nel futuro sogna di dedicarsi anche al trail e a qualche lunga distanza, ma per ora Berlino la aspetta.

Nella notte fra sabato 7 e domenica 8 luglio si è svolta pure una notturna di grande rilievo. Si tratta della Menzel El Emir Night trail, la gara di trail running nella località di Misilmeri, sulla distanza di 20 km e con un dislivello di 1250 m. Della squadra iblea hanno partecipato la forte atleta chiaramontana Laura Tummino, che ha conquistato il terzo posto di categoria, Daniele Sammatrice, quarto assoluto e secondo di categoria, Giulio Linguanti e Andrea Marangio.

Il trail rimane ancora un campo interessante per la no a Doping che la scorsa settimana ha raccolto ottime posizioni all’Ultratrail dell’Etna (1 luglio). Nella gara da 50 km Enzo Taranto ha conquistato il secondo posto assoluto e Daniele Sammatrice lo ha seguito in terza posizione. Dietro di loro gli strepitosi Salvatore Gianchino e Antonello Carbonaro. Nella competizione sui 18 km registriamo gli ottimi piazzamenti di Giovanni Cascone, Vito Marletta, Andrea Marangio, Laura Tummino, Giovanni Martinez, Salvatore Cirnigliaro, Guglielma Taranto e Antonino Iozzia.

Lascia un commento

I commenti sono a totale responsabilità di chi li invia o inserisce, del quale restano tracciati l'IP e l'indirizzo e-mail. 

Podisti.Net non effettua alcun controllo preventivo né assume alcuna responsabilità sul contenuto, ma può agire, su richiesta, alla rimozione di commenti ritenuti offensivi. 
Ogni abuso verrà segnalato alle autorità competenti.

Per poter inserire un commento non è necessario registrarsi ma è sufficiente un indirizzo e-mail valido.
Consigliamo, tuttavia, di registrarsi e accedere con le proprie credenziali (trovi i link in fondo alla pagina).
In questo modo potrai ritrovare tutti i tuoi commenti, inserire un tuo profilo e una foto rendere riconoscibili i tuoi interventi.

Ultimi commenti dei lettori

Vai a inizio pagina