Direttore: Fabio Marri

* Per accedere o registrarsi come nuovo utente vai in fondo alla pagina *

Gen 19, 2019 1240volte

La corsa più scema del mondo

La corsa più scema del mondo BBC TV
Il Cheeserolling (dall'inglese "Formaggio rotolante") è una competizione  di corsa del tutto particolare.
I partecipanti si devono fronteggiare in una corsa lungo pendii fortemente scoscesi, rincorrendo una forma di formaggio che rotola.
L'origine del gioco pare sia gallese, anche se in realtà pare che questa attività sia già stata praticata dai Romani, e ancor prima in alcuni riti pagani.
Lo scopo della gara è riuscire ad afferrare la forma che rotola lungo la discesa arrivando per primi rispetto agli altri partecipanti. Questo non è semplice, dato che la forma di formaggio può raggiungere anche una velocità di circa 110 km/h.
La competizione capostipite della disciplina, la "Gloucestershire’s Cooper Hill" ha una storia pluricentenaria, pare che la prima edizione si sia corsa nel 1826, si è svolta ufficialmente solo sino al 2010 nei pressi di Glouchester in Inghilterra.
La notizia è che dopo diversi anni di stop, probabilmente causato dall'assenza dei permessi a causa della pericolosità della manifestazione, anni nei quali si è svolta comunque ma clandestinamente, ritornerà ufficialmente il 27 maggio 2019.
In questi anni il grande mattatore dell'evento è stato Chris Anderson che ha vinto ben 22 gare (in ogni edizione si corrono 4 gare maschili ed 1 femminile).




Anche in Italia, ogni due anni, sull'Altopiano di Brentonico, nei pressi di Rovereto, in Trentino, si svolge una corsa analoga, qui la pendenza è inferiore, le cadute meno incredibili, il casco è obbligatorio, la corsa meno scema, quasi quasi ci vado...



 








Lascia un commento

I commenti sono a totale responsabilità di chi li invia o inserisce, del quale restano tracciati l'IP e l'indirizzo e-mail. 

Podisti.Net non effettua alcun controllo preventivo né assume alcuna responsabilità sul contenuto, ma può agire, su richiesta, alla rimozione di commenti ritenuti offensivi. 
Ogni abuso verrà segnalato alle autorità competenti.

Per poter inserire un commento non è necessario registrarsi ma è sufficiente un indirizzo e-mail valido.
Consigliamo, tuttavia, di registrarsi e accedere con le proprie credenziali (trovi i link in fondo alla pagina).
In questo modo potrai ritrovare tutti i tuoi commenti, inserire un tuo profilo e una foto rendere riconoscibili i tuoi interventi.

Ultimi commenti dei lettori

Vai a inizio pagina