Stampa questa pagina
Feb 12, 2019 1154volte

Trofeo Monga: vincitori e bilancio finale

I campioni de La Michetta a Cittiglio I campioni de La Michetta a Cittiglio Foto: Gabriella Parlavecchio

Domenica 10 Febbraio si è chiusa la XXXIX^ edizione del Trofeo Emilio Monga, e come promesso, eccoci qua per un bilancio generale della manifestazione oltre che per celebrare i suoi campioni.

Il circuito non ha avuto vita facile in quanto la concorrenza è agguerrita. Il “Cross per Tutti FIDAL” monopolizza tutte le giornate festive dall’inizio dell’anno ad eccezione di due date, ma sono quelle del Campaccio e della “5 Mulini”. Al sabato si corre il “Brianzolo” e dunque anche questa stagione gli organizzatori del Monga hanno fatto i salti mortali.
Peraltro cominciamo a credere che non ci sia la volontà comune di trovare una soluzione che consenta di evitare questa lotta fratricida. Forse anche per queste ragioni nel 2018/2019 il circuito si è fermato a quota quattro appuntamenti rispetto ai canonici cinque, però va detto che tutte le tappe sono state estremamente valide e ben organizzate, a partire dalle strutture. In tre casi su quattro i concorrenti hanno usufruito delle comodità di un centro sportivo ed a Cittiglio gli spogliatoi erano comunque ampi ed al coperto.

Venendo alla proposta tecnica, anche in questo caso non ci si può assolutamente lamentare. I fossati e la salita di Pioltello erano divertenti. Professionale il tracciato di Urgnano. Impegnativo con quel misto erba/fango la tappa a Treviglio, anche se il nostro preferito resta sempre Cittiglio. Se ci vai una volta, poi è impossibile non ritornarci.

Essendo per prima una festa di sport e di comunione d’intenti tra i soci dei vari club, cominciamo parlando delle classifiche di squadra. Al maschile vittoria per i milanesi de La Michetta, davanti a Zeloforamagno e Canottieri Milano, mentre al femminile la spunta l’Athletic Team Pioltello precedendo Canottieri e La Michetta.

Venendo a livello individuale, non vi è dubbio che il valore tecnico dimostrato dai vincitori sia stato molto buono ed in alcuni casi a livello di eccellenza, anche se in funzione delle categorie ci sono stati successi più agevoli ed altri dove invece il lotto dei concorrenti era più numeroso o qualificato.
Ma basta chiacchiere ed ecco i nomi dei campioni:

Allieve: Valentina Cerioli (Bracco)                Allievi: Pietro Matteucci (Bocconi)

JPSF: Licia Bombelli (Athletic Team)             JPSM: Matteo Capetti (GTA Crema)

SF35: Beijer Annelies (Athletic Team)          SM35 Mirko Colangelo (Ethos Running Team)

SF40: Katiuscia Nozza Bielli (Runners BG)    SM40: Mauro Cattaneo (Marathon Cremona)

SF45: Rosanna Volpe (Canottieri)                SM45: Stefano Ripamonti (GSA Cometa)

SF50: Rita Albieri (Athletic Team)                SM50: Francesco Merisio (Athletic Team)

SF55: Paola Cagliani (Athletic Team)            SM55: Renato Gatti (Runners BG)

SF60: Elda Goffi (La Michetta)                     SM60: Marco Busi (Marathon Almenno)

SF65: Angelika Cizmesiya (La Michetta)       SM65: Franco Possoni (Romano Running)

SF70: Francesca Caldarulo (Athletic Team)   SM70: Rodolfo Rencurosi (Vignate)

In allegato potete trovare le classifiche dettagliate con tutti i premiati, che sono cinque per categoria in quanto non erano previste premiazioni di tappa se non per i primi di batteria.
Il Monga è finito, lunga vita al Monga e arrivederci all’anno prossimo, magari con tutte le tappe nel periodo novembre- dicembre. Potrebbe essere un’idea.

1 commento