Stampa questa pagina
Mar 24, 2018 3627volte

Valencia: bravi gli azzurri ai mondiali di mezza maratona

Gudeta Kebede, la vincitrice Gudeta Kebede, la vincitrice Foto Iaaf

1.06.11, questo è quanto ha impiegato l’etiope Netsanet Gudeta Kebede a vincere il campionato del mondo di mezza maratona disputatosi oggi a Valencia. Il suo tempo è il nuovo record del mondo in una gara solo al femminile e il record dei campionati (precedente, 1.06.25 fatto da Lornah Kiplagat a Udine 2007): per lei 50.000 $ extra di premio. Seconda assoluto è arrivata la detentrice del record del mondo in una gara mista, la keniana Joyciline Jepkosgei che a Valencia è arrivata a 43” dalla vincitrice. Terza l’altra keniana, Pauline Kaveke Kamulu in 1.06.56. La prima europea è stata la rumena Anacuta Bobocel, quindicesima in 1.10.21 suo nuovo personale. Molto bene le nostre ragazze che portano a casa la loro miglior prestazione di sempre: 40^ assoluta Giovanna Epis (nona europea) in 1.12.27, 51^ e 15^ europea Sara Brogiato in 1.13.53. 

 

In campo maschile vittoria del keniano Geoffrey Kipsang Kamworor in 1.00.02 che vince il suo quinto mondiale (due nel cross e tre nella mezza). Secondo dal Brunei il keniano naturalizzato Abraham Naibei Cheroben in 1.00.22 e terzo l’eritreo Aron Kifle che porta il suo personale a 1.00.31. Ottavo assoluto e primo degli europei lo svizzero Julien Wanders in 1.01.03. Bene il nostro portacolori Eyob Faniel Ghebrehiwet in 1.02.37: primato personale, settimo europeo e 37° assoluto. 74° assoluto l’altro nostro azzurro, Lorenzo Dini, in 1.04.26.

 

La gara è stata caratterizzata da folate di vento che a tratti hanno infastidito gli atleti.