Stampa questa pagina
Apr 22, 2018 Vittorio Camacci 1094volte

Numana (AN) - 8^ Conero Running, clima quasi estivo

La partenza La partenza Foto CentroPagina

L'ottava edizione della Conero Running, mezza maratona nazionale FIDAL, è stata contraddistinta dal clima quasi estivo - decisamente fuori stagione - che ha accompagnato i corridori su tutto sul lungomare tra Numana e Porto Recanati, togliendo senza minimi termini agli oltre 500 agonisti, giunti un po' da tutta la penisola, la possibilità di migliorare il proprio personale.

Non sono mancate neanche le tradizionali prove più corte per chi non si è sentito pronto di affrontare l'intero tracciato come la Conero Ten di 10,8 km e la Mini-Conero di 4 km riservata alle famiglie che hanno portato sulla riviera del Conero più di 1500 appassionati di corsa.

Ovviamente molti sono stati i ritiri ed i malori nell' interminabile serpentone multicolore che ha aggredito l'affascinante tracciato, portando apprensione e preoccupazione ai familiari ed agli spettatori presenti. Malgrado l'organizzazione abbia approntato sufficienti ristori lungo il percorso, bisogna segnalare la difficoltà nel rifornirsi adeguatamente dopo il traguardo, visto lo scarso e difficilmente accessibile ristoro finale.

Date le condizioni climatiche era necessariamente opportuno consegnare una bottiglietta d'acqua o di sali ad ogni finisher appena tagliato il traguardo. 

Con un indiscutibile gara di vertice il keniota Joash Kipruto Koech si è aggiudicato la gara in 1h09'54" con nettissimo vantaggio sul giovane sanbenedettese di belle speranze Gianmarco Scacchia (1h14'27"). Terzo, staccato di ben sei minuti esatti, il colonnellese Rossano Costantini.

Bis keniano anche in campo femminile con la convincente vittoria di Vivian Jerop Kemboi (1h17'43") davanti all'inossidabile Marcella Mancini (1h21'44") e alla beniamina locale Silvia Luna (1h25'26").