Stampa questa pagina
Mag 13, 2018 Padre Pasquale Castrilli 2764volte

IV Portoselvaggio Natural Trail: a Nardò per Renata Fonte

Partiti! Partiti! Comitato Organizzatore

Domenica 13 maggio: quando dò la benedizione ai 700 atleti circa ci sono già più di 20 gradi, ma una leggera brezza marina salverà la giornata di gara,. Siamo a Porto Selvaggio nel comune di Nardò, provincia di Lecce, per una gara di 15,2 km in un parco naturale attrezzato davvero bello. Uno dei tanti angoli della nostra penisola ancora preservato dall’incuria e dalla barbarie, prima fra tutte la cementificazione selvaggia che nel decennio 1970-1980 ha invaso molte delle nostre coste meridionali. Qui va senz’altro ricordata la figura di Renata Fonte, assessore al comune di Nardò che si impegnò perché questo tratto di costa fosse mantenuto libero da interessi e speculazioni edilizie, pagando con la vita. Fu uccisa il 31 marzo 1984, prima vittima di mafia nel Salento. Aveva impegnato le sue energie per alti ideali e aveva lottato per la difesa del territorio contro le ingiuste lottizzazioni cementizie. Se oggi siamo qui a correre lo dobbiamo a lei. Una stele la ricorda a Porto Selvaggio, a Nardò una piazza e la sala consiliare del comune.

Ma torniamo alla gara, interamente corsa all’interno del parco nazionale regionale. 210 metri di dislivello positivo, quasi tutti nella seconda metà del percorso, passaggio sul mare al sesto e all’ottavo chilometro con conseguenti soste e code in salita per fotografare e riempire gli occhi, scalinata impegnativa al nono chilometro. Partenza e arrivo presso la Masseria Torre Nova, primi due chilometri e ultimi due su sterrato tranquillo, il resto è un percorso tecnico in saliscendi. Buoni e ben calibrati i ristori e le segnalazioni sul percorso (anche se bisogna registrare che uno degli atleti di testa, come a volte capita in circostanze analoghe, ha sbagliato percorso…), ottimo il ristoro finale e il pacco gara con maglietta tecnica.

La gara era associata ad una raccolta fondi in favore della ricerca sul tumore celebrale infantile nell’ospedale pediatrico Vito Fazzi di Lecce.

Vincono Mario Scrimieri de La Mandria Calimera in 1.01’.40’’ e Stefania Scatigna della Salento is running in 1.15’06’’.

I miei voti:

  • percorso: 8,5
  • ristori: 8,5
  • organizzazione: 9
  • costo di iscrizione: 8,5

 Classifica:

http://www.podisti.net/index.php/classifiche/2743-porto-selvaggio-natural-trail.html?date=2018-05-13-00-00