Stampa questa pagina
Giu 11, 2018 Vittorio Camacci 1533volte

Pagliare del Tronto (AP) –16° Trofeo AVIS Spinetoli-Pagliare

La partenza La partenza Foto Organizzatori/Facebook

In un'assolata mattinata, leggermente ventilata e non particolarmente calda, su di un percorso completamente pianeggiante compreso tra le vie cittadine e la pista ciclabile lungo il fiume Tronto, si è disputata la 16^ edizione del trofeo "Avis Spinetoli-Pagliare", gara podistica di 10 chilometri valida per il Gran Prix FIDAL di corsa su strada Marche, per il 40° Criterium Regionale Marchigiano e per l'11° Criterium Piceni &Pretuzi.

Tra gli oltre 400 agonisti che hanno affrontato il tracciato, leggermente modificato senza il suggestivo passaggio intorno al "laghetto di Oz" della cittadina picena, ha vinto con bravura e tenacia il sambenedettese, allievo di Denis Curzi, Giammarco Scacchia in 33'52", davanti all'agrigentino Francesco Raia (34'04") ed all' ex-pugile "casettà" Marvin Perugini (34'41”).

Meno combattuta la gara femminile, con il copione già scritto, dove ha avuto la meglio l'ex-azzurra Marcella Mancini (38'26") sulla professoressa ascolana Simona Ruggieri (39'59") e sulla riccioluta barista abruzzese Valentina Vannucci.

Da segnalare l'ottimo ed eccellente ricco ristoro finale con riso, panino con porchetta, fresche specialità casearie, focacce imbottite, dolci e vari assaggi di frutta fresca e gustose mandorle. Solo la birra per i più esigenti veniva offerta al modico prezzo suppletivo di un euro e molti non si sono tirati indietro, compreso il sottoscritto, al grido di: "Fin che c' è birra, c'è speranza!"