Stampa questa pagina
Mar 22, 2019 1364volte

I keniani fanno il pieno o quasi in Estremo Oriente: Seoul e Taipei

Mathew Kipsaat vince a New Taipei City Mathew Kipsaat vince a New Taipei City Foto Organizzatori

17 marzo - Thomas Kiplagat Rono (Kenya) e Desi Jisa Mokonin (Bahrain) sono i vincitori della Seoul Marathon, evento IAAF Gold Label road race, in Corea del Sud.

Il 32enne Kiplagat si è imposto in 2h06:00, terza vittoria della sua carriera, migliorando nettamente il proprio personale stabilito nel 2014 alla Joongang Marathon, la maratona autunnale sempre di Seoul. Resiste viceversa il primato della gara, il 2h05:13 stabilito dal keniano Wilson Loyanae Erupe nel 2016.

Sotto le 2h e 7 minuti hanno tagliato il traguardo altri tre atleti: i connazionali Elisha Kipchirchir Rotich, secondo in 2h06:12 (migliorando anch’egli il pb finora di 2h07:32, stabilito lo scorso ottobre ad Eindhoven) e Mike Kiptum Boit, terzo in 2h06:24 (pb) e l’etiope Fikre Bekele in 2h06:27 (pb). Quinto posto ancora per un keniano, Robert Kiplimo Kipkemboi in 2h07:11. 

Tra le donne successo per la 21enne Mokonin, alla prima vittoria della carriera sulla distanza, in 2h23:45, a soli sei secondi dal personale stabilito ad Amsterdam lo scorso ottobre (lontanissimo i record della gara stabilito nel 2016 da Zhou Chunxia in 2h19:51). La Mokonin era arrivata settima nel mondiale di mezza maratona disputato a Valencia nell’ottobre 2018.

La etiope Hirut Tibebu, campionessa uscente, ha concluso in seconda posizione in 2h24:10, seguita dalla keniana Celestine Chepchirchir, terza in 2h24:49 (pb) e dall’altra etiope Zinash Mekonen, quarta in 2h25:44.

Classifiche:                       

Uomini

  1. Thomas Kiplagat Rono, KEN, 2:06:00
  2. Elisha Kipchirchir Rotich, KEN, 2:06:12
  3. Mike Kiptum Boit, KEN, 2:06:24
  4. Fikre Bekele Tefera, ETH, 2:06:27
  5. Robert Kiplimo Kipkemboi, KEN, 2:07:11
  6. Tariku Kinfu, ETH, 2:09:06
  7. Sammy Kitwara, KEN 2:09:52 

Donne 

  1. Desi Jisa Mokonin, BRN, 2:23:45
  2. Hirut Tibebu Damte, ETH, 2:24:10
  3. Celestine Chepchirchir, KEN, 2:24:49
  4. Zinash Mekonen Lema, ETH, 2:25:44
  5. Mercy Jerotich Kibarus, KEN, 2:27:20
  6. Ahn Seul-Ki, KOR, 2:26:28
  7. Merima Mohamed, BRN, 2:27:34

 

17 marzo - Doppietta keniana nella New Taipei City Wan Jin Shi Marathon (Taiwan), evento IAAF Silver Label road race, con successi di Mathew Kipsaat e Naomi Jepkogei Maiyo, che hanno stabilito anche i nuovi record della gara in campo maschile e femminile.

Kipsaat, dopo aver corso fino al 29° km 'nascosto' in un gruppo di quattro atleti, ha poi deciso di prendere decisamente l’iniziativa tagliando solitario il traguardo in 2h11:17, che migliora il precedente limite della corsa stabilito da William Chebon Chebor nel 2016 in 2h13:05 (Kipsaat ha invece un primato personale di 2h09:19 stabilito a Roma nel 2017).

Secondo e terzo, in un podio tutto keniano, Philip Cheruiyot Kangogo in 2h13:57 e Alex Chepkwik Saekwo, terzo in 2:15:18.

Tra le donne, la Maiyo, dopo essere passata nel gruppo di testa composto da 5 atlete alla mezza in 1h16:58, ha staccato le avversarie dal 35° km, aumentando sempre più il suo vantaggio, fino a tagliare il traguardo in 2h34:08, che migliora di 54” il precedente limite della corsa, ma non il suo limite personale (2h31:31 a Cape Town nel 2017).
Seconda è Meseret Sisay in 2h34:51 che precede Ednah Mukhwana, terza in 2h35:01.