Stampa questa pagina
Apr 09, 2019 1409volte

Maratona di Vienna: record donne per Kiprop, ma un tragico decesso

L'arrivo di Kiprop L'arrivo di Kiprop Foto Sito Maratona

7 Aprile - La 36^ edizione della Vienna City Marathon, evento IAAF Gold Label road race, registra il terzo successo consecutivo della keniana Nancy Kiprop che si afferma in 2h22:12, nuovo record del percorso che migliora il precedente risalente al 2000: stabilito dalla nostra Maura Viceconte,  recentemente scomparsa come sappiamo, con 2h24:47.
Podio femminile interamente keniano con Angela Tanui, seconda in 2h25:37 (PB) e Maurine Chepkemoi, terza in 2h26:16 (PB). 

Kenya sugli scudi anche tra gli uomini, con la vittoria del 28enne Vincent Kipchumba in 2h06:56 (migliora il proprio personale - 2h10:23 - di quasi quattro minuti), che supera nel finale l’affaticato svizzero naturalizzato Tadesse Abraham, secondo in 2h07:24; terzo l'ugandese Solomon Mutai in 2h08:25 (PB). 

Resiste il record del tracciato stabilito dall’etiope Getu Feleke in 2h05:41 nel 2014.   

5693 i finisher, con 40590 partecipanti totali alla manifestazione, considerando tutte le numerosissime gare sulle distanze più disparate, tra cui una mezza maratona. 

Purtroppo la maratona ha visto la tragica morte di un atleta di oltre 60 anni che è stramazzato al suolo nella zona del Prater, circa al 35° km, probabilmente per un problema cardiaco: subito soccorso e trasferito in ospedale, nonostante i vari tentativi dei medici, è purtroppo deceduto.
I
l responsabile della maratona, Wolfgang Konrad, ha dichiarato: "Siamo dispiaciuti per quanto accaduto. La nostra sincera vicinanza alla famiglia del maratoneta deceduto". 

Numerosi sono stati gli interventi medici durante la maratona: ben 280, con 32 atleti finiti in ospedale. A Vienna, nel 1994, era deceduto un altro atleta, 28enne, crollato dopo il traguardo e poi deceduto nonostante i tentativi di rianimazione. E' l'aspetto negativo della liberalizzazione degli accessi: in tutta l'area tedesca e del Centro-nord Europa non è necessario alcun certificato medico per iscriversi a una maratona. (E' però vero che problemi sanitari insorgono anche nelle controllatissime gare italiane).

Classifica maschile:

1 Kipchumba, Vincent (KEN 2:06:56
2 Abraham, Tadesse (SUI) 2:07:24
3 Mutai, Solomon (UGA) 2:08:25
4 Choge, Raymond (KEN) 2:09:02
5 Chirchir, Henry (KEN) 2:09:16
6 Misoi, Brimin (KEN) 2:09:31
7 Yator, Vincent (KEN) 2:10:02
8 Chemosin, Robert (KEN) 2:10:09
9 Kosgei, Edwin (KEN) 2:10:11
10 Keter, Kenneth (KEN) 2:10:15
11 Ketema, Lemawork (AUT) 2:10:44
12 Deleba, Terefa (ETH) 2:10:49
13 Pfeil, Valentin (AUT) 2:12:55
14 Leiva, Jaume (ESP) 2:13:06
15 Kirwa, Gilbert (KEN) 2:13:13
16 Tafa, Shume (ETH) 2:13:53
17 Ikegami, Hideyuki (JPN) 2:15:23
18 Herzog, Peter (AUT) 2:16:16
19 Baar, Philipp (GER) 2:18:45
20 Fletcher, Ben (USA) 2:20:24

Classifica femminile:

1 Kiprop, Nancy (KEN) 2:22:12
2 Tanui, Angela (KEN) 2:25:37
3 Chepkemoi, Maurine (KEN) 2:26:16
4 Tusa, Rahma (ETH) 2:26:58
5 Ebongon, Milliam (KEN) 2:29:33
6 Wutti, Eva (AUT) 2:34:12
7 Nyahora, Rutendo (ANG) 2:34:49
8 Soccol, Manuela (BEL) 2:40:05
9 Bonilla, Paola (ECU) 2:44:41
10 Hatsuk, Nataliya (BLR) 2:48:22