Stampa questa pagina
Mag 24, 2019 903volte

Run 5.30 ne sveglia 3600 stamattina a Milano

Run 5.30 ne sveglia 3600 stamattina a Milano Foto: www.run530.com

Quella che fino a qualche anno fa era una semplice provocazione da parte di qualche runner organizzata in maniera semplice, ormai è diventato un fenomeno oltre che un bel business, con undici tappe in Italia: Verona, Milano, Palermo, Torino, Modena, Bologna, Ferrara, Trieste, Mantova, Reggio Emilia, Venezia e addirittura una a Brighton, in Inghilterra.

La formula è sempre la stessa, ovunque. Partenza alle 5 e 30 antimeridiane e percorso da 5,3 km. Rigorosamente e veramente non competitivo. Non come quelle finte corsette che poi sono gare belle e buone, con premiazioni e quant’altro. A Milano si è girato ovviamente in centro, partendo dai giardini di via Palestro per toccare poi anche Corso Vittorio Emanuele, le vie della moda, la Galleria e piazza Duomo. Secondo gli organizzatori stamattina erano circa 3600 persone che hanno pagato ognuna 15 euro per correre e poter dire: io c’ero! Ma forse anche qualcuna in più poiché oltre la marea gialla delle T-shirt ufficiali si notavano anche macchie di altri colori. Smemorati o portoghesi.

Il tutto all’insegna di corsa, amicizia, sostenibilità e solidarietà declinate in varie iniziative che trovate meglio descritte sul sito dove si spiega il perché, cos’é e soprattutto cosa non vuole essere la Run 5.30.

Per il commento del Compa: http://podisti.net/index.php/cronache/item/4047-milano-5-30-la-corsa-del-mattino-ha-le-ciliege-in-bocca.html