Stampa questa pagina
Gen 14, 2018 Gianni Tempesta 1638volte

Cross di Mede ad Angotti e Cane, il trail a Steele e Belluschi

Partenza edizione 2017 Partenza edizione 2017 Foto archivi Atletica Pavese

La campestre organizzata dall’Atletica Pavese, il 14 gennaio a Mede, raddoppia. Al tradizionale Cross, valido quale 2^ prova del Criterium UISP della provincia di Pavia, si è affiancato quest’anno il 1° Trail di Mede, sotto l’infaticabile regia di Claudio Prete. 70 sono stati i concorrenti impegnati in quest’ultimo evento, a percorrere i 24 chilometri di sterrato completamente piatto, fatta eccezione la scalata al campanile della cittadina, giusto nelle battute finali di gara. E su tutti l’ha spuntata il giovane marchigiano Michele Belluschi, alfiere dell’Atletica Recanati. Che ha staccato di alcuni minuti il portacolori della società organizzatrice Zmnako Wali Hussein, non a proprio agio nei percorsi pianeggianti. Quest’ultimo è stato comunque il capofila fra gli Over 30, proprio davanti al compagno di squadra Stefano Contardi ed a Flavio Grazioni, del Raschiani Triathlon Pavese. Fra i quarantenni è stato Gianfranco Bedino (Trinese) a precedere i due atleti della Solvay Giuseppe Marino e Carlo Semino. Fra i cinquantenni Nicola Calia (Azalai) si è imposto su Daniele Giacobone (Atl. Pavese) e Paolo Crivellari (Sange). Fra i sessantenni Gianpiero Berti (U.S. Scalo Voghera) ha vinto su Enzo Busi (Avis Pavia) e Michele Giacone (Baudelasca). Giancarlo Moda (Boggeri Arquata) è stato l’unico partecipante fra gli Over 70. In campo femminile la londinese di stazza a Milano Bronwen Steele ha dominato precedendo, fra le pari categoria della Under 40 Agnese Motta (Boggeri Arquata) e Lucia Giordani (Impossible Target). Fra le quarantenni Elehanna Silvani (Azalai) ha avuto la meglio su Marika Bedeschi (Running Oltrepo) e Sara Gualco (Biocorrendo). Fra le cinquantenni la protagonista è stata Antonia Cavanna (Atl. Pavese), che ha anticipato Assunta Ambrosio (Baudelasca) e Maria Pallanza (Impossible Target). Milena Maggi (Avis Pavia) ha occupato la prima piazza fra le Over 60.
Nella gara più corta della campestre, invece, vi sono state due batterie. Dapprima hanno gareggiato i maschi al disotto dei 60 anni, sulla distanza di 6 chilometri, ed anche in questa occasione il protagonista assoluto ha anticipato nettamente tutti gli altri. Si è trattato dell’under 40 Davide Cane, della SAI Frecce Bianche, che ha preceduto i pari categoria Alessandro Bossi (Garlaschese) ed Enrico Ponta (La Fenice). Fra gli Over 35 Giovanni Mascherpa (Frizona) ha fatto meglio di Emanuele Massoni (Garlaschese) e Paolo Martinotti (Cartotecnica Piemontese). Fra i quarantenni Davide Cinalli (Raschiani Triathlon Pavese) ha vinto su Sandro Lanterna (Garlaschese) e Gianluca Anastasi (Acque Correnti). Nella M45 va registrata una tripletta targata Garlaschese. con Luca Atzori ad avere la meglio su Giuseppe Sorrentino e Marco Zuccarin. Gli Over 50 hanno salutato la vittoria di Paolo Bertaia (Brancaleone Asti), che ha anticipato Paolo Giudici (Raschiani Triathlon Pavese) e Cesare Viola (U.S. Scalo). Gli Over 55 hanno visto un podio variegato: il lombardo Roberto Zunino (Atletica Pavese) ha preceduto il ligure Giuliano Lagomarsino (Frecce Zena) ed il piemontese Maurizio Traverso (Novese).
Nella seconda serie hanno preso il via, invece, le donne, gli Over 60 maschili ed i ragazzi, tutti in gara sui due giri del tracciato, per 4 chilometri. Nella competizione in rosa Karin Angotti (Garlaschese) ha vinto gara e categoria (Under 40). Precedendo, nella propria categoria di età, Simona Bracciale (Garlaschese) e Debora Galino (Atl. Piacenza). Fra le quarantenni Barbara Boccaccio (Atletica Alessandria) ha anticipato Tania Silvani (La Fenice) e Lucia Musselli (Run 8). Nella F50 Giordana Baruffaldi (Run 8) si è imposta a scapito di Antonietta Mancini (Garlaschese) e Gisella Trombin (U.S. Scalo). Nella F60 Maria Teresa Strada (Garlaschese) ha preceduto Gianna De Micheli (Avis Pavia). Fra i maschi Roberto Melaniha vinto fra gli Over 60, su Fabrizio Tiozzo (Garlaschese) e Roberto Pissini (Iriense). Fra gli Over 65 Tiziano Colnaghi (Iriense) ha avuto la meglio su Ermes Cobianchi (Running Oltrepo) ed Angelo Nardi (Iriense). fra gli Over 70 il solito Enzo Capuzzo (Avis Pavia) ha messo in riga Anastase Michailidis (U.S. Scalo) e Mario Vencia (Iriense). Gradino più alto del podio, quindi, anche per le giovani Maria Rizzo (G 14 dell’Atl. Junior Casale), Letizia Bottani (G16 del Run 8) e Giovanni Viola (G16 dell’U.S. Scalo).