Stampa questa pagina
Giu 28, 2020 646volte

Milano: in pista si è tornati alle gare vere

L'arrivo vincente di Chituru Ali L'arrivo vincente di Chituru Ali Fidal Lombardia

Certo che non si può ancora parlare di normalità, ma l’aria respirata al Campo XXV Aprile il 26 giugno infondeva ottimismo, complice la voglia di tutti, atleti, tecnici, addetti ai lavori, giudici inclusi. Gara omologata e quindi tempi validi a tutti gli effetti.

E i risultati non hanno deluso le aspettative: in testa a tutti l’azzurro Chituru Ali, in verità uno specialista sugli ostacoli che ha voluto effettuare dei test sui 150 metri. Aveva cominciato bene a Brusaporto (BG) chiudendo in 15:80, qui addirittura si è migliorato con il tempo di 15:38, miglior prestazione italiana under 23 (Chituru è nella categoria promesse). Molto bene anche Virginia Troiani, vince i 400 metri portando il suo personal best a 53:02 (precedente 53:53, 2018).

Oltre ai 150 e 400 metri si sono corsi gli 800 metri e la staffetta 4 x 100. Per quanto riguarda le restrizioni e limitazioni, corsie occupate alternativamente e disinfezione blocchi dopo ogni partenza. Pubblico (ancora) non ammesso, potevano entrare solo i tecnici e dirigenti, previo controllo della temperatura e firma di un modulo dove si autocertificava la propria condizione. Peccato perché di gente ne era arrivata tanta, che ha finito per assieparsi (assembrarsi) all’ingresso del campo ed in ogni posto all’esterno da dove potesse vedere.

Adesso speriamo in un ulteriore sblocco della situazione, in questo senso il prossimo consiglio federale del 30 giugno potrebbe aprire le porte a diversi meeting. Gli organizzatori, gli atleti e gli appassionati sono in impaziente attesa. Nel frattempo in Lombardia sono già in cantiere diversi meeting, in pratica nel mese luglio si gareggerà ogni fine settimana, a cominciare dal prossimo a Mariano Comense, poi ancora Milano XXV Aprile, Nembro, Casalmaggiore...... C'è tanta voglia di atletica.