Stampa questa pagina
Feb 04, 2018 3447volte

Magenta (MI) – 5^ StraMagenta

Magenta (MI) – 5^ StraMagenta Foto Arturo Barbieri - Podisti.net

Oggi Magenta era il posto giusto per gli allergici ai cross o per misurare con buona precisione lo stato di forma su un diecimila scorrevole in pianura. Giunta alla sua quinta edizione, la manifestazione non ha sofferto il cambio della società organizzatrice, dalla disciolta Atletica Palzola alla ASD New Run Team. Il Palazzetto dello Sport di via Matteotti assicurava infatti ogni genere di servizi ed ampi spazi al caldo, in una giornata soleggiata, ma con temperature intorno ai 5 gradi. Il lavoro dei volontari ed il buon coordinamento del New Run Team hanno fatto il resto

La gara è partita alle ore 10, con i competitivi davanti ed a seguire i non agonistici, per un totale di un migliaio di arrivati. Li troverete tutti nel servizio del nostro Arturo “Ti clicco di sicuro” Barbieri, che a breve sarà allegato all’articolo. Il percorso era identico per le due gare ed i concorrenti si separavano solo ad un centinaio di metri dall’arrivo, sempre restando sulla stessa carreggiata.

In campo maschile successo di David Nikolli (Atletica Cento Torri Pavia) col buon tempo di 30’48” che tuttavia non costituisce il primato della manifestazione. Anche se, a voler ben guardare, questo record è detenuto da un signore squalificato per doping. Per il secondo posto volatona vinta da Andrea Ghia (CUS Genova) su Davide Raineri (CS San Rocchino), entrambi accreditati di 31’05”. Tra le signore prima piazza a Giovanna Epis (Carabinieri) che con 33’33” manca di soli 4 secondi il record di Fatna Maraoui. Seconda Nicole Reina (Pro Patria Milano) in 35’18” con la campagna di squadra Elena Romagnolo (35’35”) a chiudere il podio.

Percorso previsto su due giri da cinque chilometri. Tracciato piatto, presidiato e chiuso al traffico. Indicatori chilometrici ben piazzati, ad esclusione del terzo e dell’ottavo, ma ormai il popolo dei GPS non ci fa quasi più caso. Belli i passaggi nel centro della cittadina, in particolare quello nel parco rievocativo della battaglia del 1859 durante la seconda guerra d’indipendenza. Quella di Magenta, contro le truppe austro-ungariche, superiori in numero ed armamenti, fu una vittoria importantissima nella storia dell’unità d’Italia.

Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.

 

Informazioni aggiuntive

Fotografo/i: Arturo Barbieri