Stampa questa pagina
Apr 06, 2021 Giorgio Pesenti 1418volte

Gargallo (NO) – 2° Trail di Eric il Folletto

Minoggio, Arrigoni e Zanga del Team Autocogliati Minoggio, Arrigoni e Zanga del Team Autocogliati Foto Pesenti

5 aprile -  Un tiepido sole ha rallegrato la corsa podistica dei Folletti di Gargallo, svoltasi nel perfetto ordine di sicurezza imposto dalla pandemia covid. Per evitare qualsiasi assembramento, i bravi organizzatori del circuito running hanno fatto partire i partecipanti al trail di 17 km (per 500 metri di dislivello positivo) suddivisi in tre griglie: la competizione è stata, quindi, gestita con il real time.

Il primo via è stato dato alle 9,30 in punto, mentre le altre due griglie di runner sono state distanziate dalla prima di tre minuti ciascuna.

Però chi è dovuto partire nella terza griglia, dove ci sono atleti che sono arrivati nei top 10, è stato penalizzato, perché ha dovuto fare slalom negli stretti sentieri del trail Eric per superare i podisti meno veloci, e quindi ha dovuto dire addio al proprio best time, e forse anche ad un piazzamento migliore in classifica.

Direi che questo tipo di partenze possono essere fruibili nelle gare su strada, ma non in gare sui sentieri con griglie formate da 150 corridori.

Nella gara maschile, già dai primi metri di gara, Matteo Rossi del team Atl. Gran Sasso Teramo ha fatto valere le sue doti di runner veloce e con autorità ha tagliato il traguardo in solitaria con l’ottimo tempo di 1h07’17”; per i due gradini più bassi del podio c’è stata una volata molto combattuta, sul gradino d’argento si è sistemato Luca Ronchi (Team Sport Project VCO) in 1h08’20”, sul gradino di bronzo si è seduto il campione europeo di skyrunner, Cristian Minoggio (Team Autocogliati) in 1h08’23”.

Per il team Autocogliati, sesto e nono, due atleti bergamaschi, partiti nella terza griglia, Luca Arrigoni in 1h11’05” e Marco Zanga in 1h12’20”.

Tra le donne, Elena Platini (Team Luciani Sport) ha guadagnato l’oro con il tempo di 1h23’31”, seconda la bergamasca dell’Atletica Paratico, Daniela Rota in 1h24’58” e terza Federica Cerutti (Sport Project VCO) in 1h27’18”.