Direttore: Fabio Marri

* Per accedere o registrarsi come nuovo utente vai in fondo alla pagina *

Ott 13, 2019 1253volte

Correggio (RE) - 36^ Camminata di San Luca

La partenza (veramente, con 1 minuto d'anticipo...) La partenza (veramente, con 1 minuto d'anticipo...) Stefano Morselli

SERVIZIO FOTOGRAFICO - 13 ottobre – Proverbio emiliano: Per San Locca – chi an’ha semnée se splocca , “per San Luca (ufficialmente il 18 ottobre), chi non ha seminato si strappa i peli”; cioè chi non è previdente, peggio per lui. Bisogna dire che a Correggio stanno seminando bene da parecchio, ed ogni anno in questa occasione – come misura dell’affollamento - si fa sempre più fatica a parcheggiare nei pressi dello stadio.

Che a sua volta è divenuto il centro forse più nevralgico di tutto il podismo reggiano (come dichiaro da vent’anni, il più avanzato della regione): basti pensare che questa gara era la quarta delle cinque tappe competitive del “Circuito correggese”, cui si aggiungono le tantissime non competitive della stagione estiva nel territorio comunale (Prato, Fazzano, Lemizzone, San Martino e chi più ne ha più ne metta, aggiungendo poi anche le campestri).

Nell’ultima curva prima del traguardo,  ho salutato il grande Franco Pederzoli, classe 1945, che pur essendo di San Martino in Rio (cioè a 4 km) è tuttavia l’anima della Podistica Correggese, ed oltre a spendersi per la società ha anche un curriculum di podista niente male, inclusi vari Passatori.

E nella busta contenente il pettorale erano inclusi i volantini di due altre gare previste a Correggio (questa volta in centro) nello stesso pomeriggio del 26 ottobre: la 5^ Camminata in rosa alle 15,30, e i Diecimila alle 17. (Non sto a chiedermi come gestiranno le due diverse onde di podisti: ce la faranno certamente).

Oggi intanto, la maratonina competitiva ha classificato ben 412 partecipanti (72 donne), grosso modo il doppio di quelli che solitamente si vedono in gare del genere: merito, certamente, dell’inclusione nel circuito Corriemilia (oltre che nel campionato provinciale reggiano), e del convergere qui di ben tre coordinamenti, Reggio Modena e Bassa padana (tra Mirandola e Mantova). Altri tempi, quelli in cui oggi si correva la maratona di Carpi e gli agonisti dovevano fare la propria scelta: adesso invece i vari Mastrolia, Paolino & Maurito Malavasi, Werter & Silvia Torricelli, Allesimo e Du Bien Sen non avevano alternative.


Poi c’era l’orda dei non competitivi da 2 euro, persone rispettabili quasi tutte, salvo quelle che già mezz’ora (o un’ora?) prima dell’orario stabilito erano per strada e in qualche caso si stavano dirigendo verso il traguardo (o meglio, verso il ristoro finale), non sempre inalberando il pettorale (foto di Morselli dalla 23 in avanti). Il fenomeno dilaga, ma si potrebbe tentare di limitarlo se gli sbandieratori non fermassero il traffico di chi sta legittimamente andando in auto al ritrovo per lasciar passare, più o meno sulle strisce, questi abusivi, del tutto privi di copertura assicurativa in caso d’incidente.

Il percorso è quello ormai collaudato nelle ultime edizioni (dopo l’abbandono definitivo di quello che si svolgeva a nordest del centro, in direzione di Carpi), che ricalca soprattutto la seconda tappa delle “Tre sere”, allungandola verso Prato e Lemizzone: alquanto monotono nella prima metà, dove consiste prevalentemente in una ciclabile a fianco dello stradone per Reggio; più vario, con tratti campestri, nella seconda, che si chiude con l’attraversamento di due parchi correggesi e il rientro in zona stadio, con i percorsi (competitivo e non comp) separati non solo negli ultimi venti metri come spesso succede ma  a oltre mezzo km dall’arrivo.

Traffico pressoché assente, eccellente controllo agli incroci (noi ‘regolari’ ne avevamo diritto, mica i partenti all’alba), quattro ristori in corsa e uno extralusso al traguardo, comprensivo di mortadella affettata e in cubetti. Pacco gara con bottiglia di moscato o rosé per tutti, e per i competitivi anche pasta all’uovo, mezzo kg di mortadella al pistacchio e mezzo kg di parmigiano, ovviamente a km (quasi)zero.

La gara agonistica è stata dominata, in campo maschile, dal 26enne Riccardo Vanetti (che nel nome sociale ricorda il grande Vito Melito scomparso pochi mesi fa), con un vantaggio di 3 minuti e mezzo (praticamente un km) sul secondo, Lorenzo Gardini più anziano di lui per due soli anni (viva i giovani che garantiscono il futuro del nostro movimento!); i primi due veterani, intendo over-40, sono i due correggesi Davide Salsi ed Emilio Mori (sesto e settimo, dietro il coéquipier Federico Davoli che però ha ‘solo’ 33 primavere).

Più scontata e ‘veterana’ la classifica femminile: quando mancano Morlini e Alfieri, il successo va o alla quarantenne Laura Ricci (che oggi ha corso coi colori nativi della Pod. Formiginese), o alla quarantacinquenne Daniela Ferraboschi, distanziate di mezzo minuto e che hanno fatto il vuoto dietro sé (la terza è a 6 minuti). Nessuna under 35 tra le prime 10, di cui qui vedete le classifiche.

Da notare (come mi risulta confrontando  i tempi ufficiali con quelli visti sul display all’arrivo e quello del mio cronometro) che la classifica è data secondo real-time e non col gun-time. Più che giusto.

 

Ordine d'arrivo Maschile

1 262 1:13:50 VANETTI Riccardo FI ASD ATLETICA MELITO BOLOGNA M AM 1993

2 138 1:17:24 GARDINI Lorenzo UI ATLETICA VIADANA M AM 1991

3 373 1:18:02 VILLA Lorenzo UI ATLETICA MDS PANARIAGROUP ASD M AM 1980

4 16 1:18:27 DAVOLI Federico UI PODISTICA CORREGGIO A.S.D. M AM 1986

5 302 1:18:51 MANTOVANI Michele UI ASD FARO FORMIGNANA M AM 1983

6 35 1:19:34 SALSI Davide UI PODISTICA CORREGGIO A.S.D. M BM 1979

7 28 1:19:37 MORI Emilio UI PODISTICA CORREGGIO A.S.D. M BM 1979

8 275 1:20:04 COSTI Claudio UI GRUPPO PODISTICO LA GUGLIA SASSUOLO SSDM BM 1975

9 258 1:20:11 TOSTI Fernando FI ATLETICA 85 FAENZA M BM 1977

10 66 1:20:11 BERTOLINI Davide INDIVIDUALE M AM 1994

 

Ordine d'arrivo Femminile

1 287 1:25:21 RICCI Laura UI PODISTICA FORMIGINESE ASD F BF 1979

2 319 1:25:55 FERRABOSCHI Daniela UI ATLETICA MDS PANARIAGROUP ASD F BF

1974

3 260 1:31:17 TURRINI Eleonorachiara UI ASD SAMPOLESE BASKET & VOLLEY F AF 1984

4 392 1:31:58 RICCHI Lucia UI 60 ALLORA F AF 1982

5 293 1:33:13 AGNOLETTO Elenia UI ASD FARO FORMIGNANA F BF 1979

6 251 1:35:01 TEACA Galina FI ATL. VIADANA F BF 1979

7 265 1:35:52 VENTURELLI Francesca UI PODISTICA FORMIGINESE ASD F BF 1979

8 290 1:36:10 TORRICELLI Silvia FI CIRC.RICREATIVO CITTANOVA F AF 1983

9 212 1:36:22 PICCINNI Gloria UI ASD SAMPOLESE BASKET & VOLLEY F AF 1983

10 364 1:36:29 BALBONI Anna FI S.G.LA PATRIA 1879 CARPI F BF 1974

Informazioni aggiuntive

Fotografo/i: Stefano Morselli Nerino Carri Domenico Petti Teida Seghedoni
Fonte Classifica: UISP Reggio Emilia

1 commento

Lascia un commento

I commenti sono a totale responsabilità di chi li invia o inserisce, del quale restano tracciati l'IP e l'indirizzo e-mail. 

Podisti.Net non effettua alcun controllo preventivo né assume alcuna responsabilità sul contenuto, ma può agire, su richiesta, alla rimozione di commenti ritenuti offensivi. 
Ogni abuso verrà segnalato alle autorità competenti.

Per poter inserire un commento non è necessario registrarsi ma è sufficiente un indirizzo e-mail valido.
Consigliamo, tuttavia, di registrarsi e accedere con le proprie credenziali (trovi i link in fondo alla pagina).
In questo modo potrai ritrovare tutti i tuoi commenti, inserire un tuo profilo e una foto rendere riconoscibili i tuoi interventi.

Ultimi commenti dei lettori

Vai a inizio pagina