Direttore: Fabio Marri

* Per accedere o registrarsi come nuovo utente vai in fondo alla pagina *

Gen 12, 2020 Ufficio stampa evento 912volte

René Cuneaz e Silvia Radaelli su tutti a Cesano Maderno

Cuneaz a braccia alzate Cuneaz a braccia alzate Roberto Mandelli

SERVIZIO FOTOGRAFICO

12 gennaio - A Cesano Maderno (MB) il Cross per Tutti 2020 esordisce con 1777 atleti al traguardo, impreziosito dalla presenza vittoriosa del Campione Italiano di Maratona René Cuneaz (CUS Pro Patria Milano), che ha regalato un saggio di qualità alle migliaia di persone presenti al Centro Sportivo Marinelli. Grande prova femminile dell'atleta di casa Silvia Radaelli (Free-Zone), che si conferma la migliore davanti all'azzurra Elisa Cherubini (Atletica Brescia 1950). Appassionante volata tra gli under 20 dove Marco Zanzottera (US Sangiorgese) allunga la sua striscia di imbattibilità con una poderosa volata, mentre tra i master over 50 cavalcata solitaria per Fabio Cattaneo (GAP Saronno). Le gare giovanili hanno coinvolto 1250 atleti dai 5 ai 15 anni, con la volata vincente del triatleta lecchese Andrea Vergani (Team Brianza Lissone) e l'arrivo a braccia alzate di Emma Pollini (Geas) tra gli under 16.

Gara Elite - La prova più attesa della giornata proponeva la sfida tra il tricolore di maratona René Cuneaz (CUS Pro Patria Milano), 31enne valdostano, e l'ex azzurro di cross Andrea Ghia (Cus Genova), già primo e secondo due anni fa. Sono in 172 al via, nella gara più affollata della giornata, e al termine del primo dei 3 giri (per un totale di 6 km) Cuneaz guida il gruppo con i principali avversari in fila indiana alle sue spalle. Qui l'aostano piazza un allungo per saggiare la resistenza degli avversari ed è la mossa vincente. Il forcing piega le velleità degli avversari, così Cuneaz arriva a braccia alzate con 28 secondi di vantaggio su Ghia, che vince lo sprint per l’argento contro Leo Paglione (GS Virtus Campobasso), terzo anche lo scorso anno.
"Sono rimasto imbottigliato in partenza, non sono abituato alle partenze veloci. Sto preparando una maratona ad aprile ma non penso agli Europei di Parigi" ha detto l'atleta allenato da Giorgio Rondelli. Tra i master under 50, il migliore è stato Giuseppe Molteni (Atletica Desio - M35), quinto al traguardo, mentre il triatleta Thomas Previtali (US Atletica Vedano), sesto,  ancora una volta ha vinto tra gli under 23.

Gara femminile (4 km) - Anche questa volta l'atleta di casa Silvia Radaelli (Free-Zone Brescia) si conferma la numero uno. Vittoria non facile contro l'azzurra finalista degli ultimi Europei under 23 Elisa Cherubini (Atletica Brescia 1950), che al colpo di pistola prova subito a scappare. La sua gara di testa dura fino al terzo chilometro, "poi è finita la benzina" ha raccontato la specialista dei 1500 metri. Passa al comando la brianzola che si invola verso il traguardo con 10 secondi di vantaggio sulla bresciana. "Sono uscita bene dal Campaccio e ho voluto potenziare ancora un po', non si può non fare questa gara. Ora l'obiettivo è il Campionato italiano di mezza maratona (Verona, 16 febbraio, ndr)" ha detto la Radaelli. Brillante terza è la junior sevesina Sara Gandolfi (Atletica Gisa), quarta è Nicole Coppa (Bracco) che vince la classifica allieve. Prima delle master è la bergamasca Katiuscia Nozza Bielli (Runners Bergamo) in  12^ posizione.

Gara under 20 - C'era attesa per capire chi avrebbe potuto impensierire lo junior Marco Zanzottera (US Sangiorgese), imbattuto nella scorsa edizione quando era ancora Allievo. Ci ha provato il besanese Luca Polizzi, appena passato in maglia Atletica Desio, che ha fatto gara di testa fin dall'inizio. Passaggio convincente a metà gara, ma Zanzottera fa valere ancora una volta la sua progressione irresistibile e lo passa in volata a pochi metri dal traguardo. Terzo è Matteo Pintus (NA Astro), mentre Pietro Martinelli (CBA Cinisello) chiude quarto e primo degli Allievi.

Gara Master over 50 - Ghiaccio, gelo e un pallido sole ad accogliere come da tradizione gli stoici over 50 che aprono le 22 gare della giornata. In un paesaggio da tundra siberiana (6 km), illumina la gara Fabio Cattaneo (GAP Saronno - M50), che trova poca resistenza tra i 162 concorrenti. Prima corsa per lui nel circuito e primo successo, con 26 secondi di vantaggio su Michelangelo Morlacchi (Runners Bergamo - M55) e Davide Scarabello (Ondaverde - M55).

Gare giovanili - I 1250 giovani in gara a Cesano Maderno hanno dovuto affrontare un percorso molle e fangoso, riscaldato dal sole uscito nel corso della mattinata: in molti hanno pagato dazio tra scivolate e cadute, in 5 sono giunti al traguardo senza una scarpa. La gara Cadetti ha restituito un pimpante Davide Delaini (Euroatletica 2002), che però poco ha potuto contro la maggior prestanza fisica di Andrea Vergani (Team Brianza Lissone), triatleta lecchese proveniente da Lernia. Delaini ha condotto fin dall'inizio scremando il gruppo di 110 atleti, ma Vergani lo ha infilato negli ultimi 50 metri con una progressione irresistibile. Volata anche per il terzo posto, andata al bergamasco Reda Guerniche (Atletica Brembate Sopra) su Mattia De Rocchi (Atletica Muggiò).

Copione opposto per la gara Cadette, dove il gruppetto di testa si è via via assottigliato nel corso del secondo chilometro sotto l'azione di Emma Pollini (Geas Atletica), al primo anno di categoria ma già pronta ad affrontare le avversarie più grandi. Arrivo a braccia alzate con 8 secondi su Sofia Sidenius (Atleticrals2) e 15 su Martina Falasconi (Forti e Liberi Monza).

Nelle gare Ragazzi/e, vittorie per Tommaso Orizio (PBM Bovisio) e Ludovica Pinna (Geas Atletica) tra i nati 2007, di Gianluca Duoccio (Vis Nova Giussano) e Jemima Nseke Matio (Team Brianza Lissone) tra i nati 2008. Alle 12 prove degli Esordienti hanno partecipato 782 atleti. Prossima gara del circuito, domenica 19 gennaio a Canegrate con il 3° "Cross del Roccolo".

Vincitori gare Master:

M35: Giuseppe Molteni (Atletica Desio) - Nicole Caironi (Atl. Guanzate)

M40: Massimiliano Brigo (PBM Bovisio) - Raffaella Preatoni (Euroatletica 2002)

M45: Antonio Basilico (Friesian Team) - Katiuscia Nozza Bielli (Runners Bergamo)

M50: Fabio Cattaneo (GAP Saronno) - Nadia Guffanti (PBM Bovisio)

M55: Michelangelo Morlacchi (Runners Bergamo) - Giuseppina Verga (Euroatletica 2002)

M60: Santo Borella (Bergamo Stars) - Ornella Luison (Euroatletica 2002)

M65: Martino Palmieri (Euroatletica 2002) - Anna Maria Sala (Marathon Club Seveso)

M70: Rudy Bassani (Virtus Senago)

M75: Aldo Borghesi (Road Runners Club Milano)

M80: Fernando Rocca (PBM Bovisio)


NdR. Il servizio foto è stato curato da Roberto Mandelli, al suo rientro dopo l’ostracismo patito al Campaccio. Sotto la sua proverbiale scala si sono anzi assiepati protagonisti piccoli e grandi, incluso il vincitore assoluto Cuneaz  protagonista di un divertente siparietto col principe dei fotografi di podismo. E siamo sicuri che tutti i podisti amatori apprezzeranno il suo servizio.

Link classifiche: https://www.crosspertutti.it/classifiche/classifiche-2020/ 

 

Informazioni aggiuntive

Fotografo/i: Roberto Mandelli

Lascia un commento

I commenti sono a totale responsabilità di chi li invia o inserisce, del quale restano tracciati l'IP e l'indirizzo e-mail. 

Podisti.Net non effettua alcun controllo preventivo né assume alcuna responsabilità sul contenuto, ma può agire, su richiesta, alla rimozione di commenti ritenuti offensivi. 
Ogni abuso verrà segnalato alle autorità competenti.

Per poter inserire un commento non è necessario registrarsi ma è sufficiente un indirizzo e-mail valido.
Consigliamo, tuttavia, di registrarsi e accedere con le proprie credenziali (trovi i link in fondo alla pagina).
In questo modo potrai ritrovare tutti i tuoi commenti, inserire un tuo profilo e una foto rendere riconoscibili i tuoi interventi.

Ultimi commenti dei lettori

Vai a inizio pagina