Direttore: Fabio Marri

* Per accedere o registrarsi come nuovo utente vai in fondo alla pagina *

Gen 19, 2020 Ufficio stampa evento 949volte

Cross per Tutti a Canegrate: Edoardo Melloni vince, Najla Aqdeir incanta

Vittoria e spettacolo Vittoria e spettacolo Roberto Mandelli

SERVIZIO FOTOGRAFICO

19 gennaio - Emozioni, entusiasmo ed eccellenze atletiche oggi a Canegrate, dove il "Roccolo Cross Country" ha dato vita alla 2° tappa del circuito "Cross per Tutti", animato da oltre 1700 atleti giunti da tutta la Lombardia. La giornata si infiamma con la bella prova di Edoardo Melloni (CUS Pro Patria Milano) tra gli "Elite", che ha messo a frutto gli allenamenti appena conclusi in Kenia, mentre al femminile vince l'esperienza di Najla Aqdeir (Bracco Atletica) sulla giovane junior Sara Gandolfi (Atletica Gisa). Tra gli under 20 si prende la rivincita Luca Polizzi (Atletica Desio), tra gli under 16 brillano Davide Delaini (Euroatletica 2002) e Sarah Zaghloul (CUS Pro Patria Milano). Doppietta CUS Pro Patria nel Campionato provinciale Ragazzi/e, vinto da Romeo Ravà e Viola Zappa. Gara combattuta tra i Master over 50, dove Fabio Cattaneo (GAP Saronno) coglie il suo secondo successo. Dario Rognoni (CUS Pro Patria Milano) è il migliore tra i Master under 50.

Gara Elite (6 km) - Un nutrito gruppo di atleti del CUS Pro Patria Milano si presenta agguerrito alla partenza. A metà gara si formano però due coppie: Edoardo Melloni e Aymen Ayachi lottano per la vittoria, Thomas Previtali (US Atl. Vedano) e Andrea Nervi (Fanfulla Lodigiana) per il terzo posto. Nell'ultimo giro Melloni cambia marcia e risolve la gara. Per lui 8 secondi di vantaggio su un combattivo Ayachi, mentre il triatleta Previtali si conferma il migliore degli under 23 tenendo a bada un pimpante Andrea Nervi. Dario Rognoni (CUS PP - M45) è il migliore del lotto dei Master under 50 in 9° posizione, superando l'altro maratoneta Massimiliano Brigo (PBM Bovisio - 14°).

Melloni, 29enne milanese, è reduce da un mese passato a Iten, in Kenia, centro d'allenamento di grandissimi campioni. "Di pomeriggio correvo il medio con lo svizzero Julien Wanders" ha detto, riferendosi al primatista europeo della mezza maratona (59.13). Il tanto lavoro ha pagato, tanto che "al 4° km ridevo perché sentivo le gambe girare a mille ". Ora Punta ai campionati Italiani di cross corto, dove l'anno scorso fu ottimo secondo.

Gara femminile (4 km) - Il lotto delle partenti dava favorita la giovane, arrembante junior Sara Gandolfi (Atletica Gisa), sevesina che ha da poco compiuto 17 anni. Spariglia però le carte l'arrivo di Najla Aqdeir (Bracco Atletica), che decide all'ultimo di unirsi alla compagnia. La mezzofondista-modella-influencer di origine libica, 25 anni, mette subito in fibrillazione il gruppo, con la Gandolfi che si incarica dell'andatura per scremare le avversarie. La gara diventa un affare a due, la Gandolfi forza nell'ultimo km ma la Aqdeir rientra con accortezza e stacca l'avversaria di tre secondi. Chiude terza un'azzurrina del triathlon, la lecchese Carlotta Bonacina (Atletica Pagnona), che è anche la migliore delle Promesse. Laura Ceddia (Team Brianza Lissone) è la prima delle Allieve in 8° posizione, mentre Nicole Caironi (Atletica Guanzate - F35) in 10° posizione è la prima tra le Master.

"Sara ha strappato con troppa forza, l'ho detto anche a lei" ha spiegato Najla nel dopo gara. "Io sono rientrata con calma e l'ho passata. Sto facendo una preparazione generale, quest'anno voglio divertirmi e correre di tutto, dalla mezza maratona alle siepi".

Gara under 20 (4 km) - Pronti via, e il campione in carica Marco Zanzottera (US Sangiorgese) prova a fare il vuoto. Stavolta i ruoli sono invertiti rispetto a gara 1 di Cesano Maderno, con Luca Polizzi (Atletica Desio) a inseguire. Dietro non possono far altro che guardare la sfida a due, con Polizzi che esce più in forze dal tratto nel bosco e stavolta è lui a staccare Zanzottera dopo una lunga e appassionante volata. Uno a uno tra i due atleti, ma Zanzottera perde l'imbattibilità dopo sei successi consecutivi. Lorenzo Cipriani (NA Astro) chiude staccato in terza posizione, il triatleta Leonardo Cantù (CUS Pro Patria Milano) è il primo Allievo in 8° posizione.

Gara Master over 50 (6 km) - La mattinata di gara si apre con i 168 master delle categorie superiori. Rientra nel circuito l'ex azzurro degli 800 metri Massimo Martelli (Road Runners Club Milano), che interpreta al meglio il ruolo di "front runner" facendo selezione tra gli avversari. Gli si accodano i più in forma della giornata, così nell'ultimo giro Fabio Cattaneo (GAP Saronno - M50) fa valere il suo grande stato di forma andando a far doppietta dopo la vittoria di Cesano Maderno. Dietro, Giovanni Bivona (CUS Pro Patria Milano - M55) è in stato di grazia e recupera su Martelli, chiudendo secondo davanti all'ex 800ista.

Gare giovanili - La tradizionale carica dei "mille e più" delle categorie giovanili ha infiammato i prati di Canegrate a partire dalle 11.15. Nella gara Cadetti, rivincita di Davide Delaini (Euroatletica 2002), che dopo la sconfitta nel finale di Cesano Maderno, stavolta ha la meglio in una volata serratissima con Abebe Affronti (Bracco Atletica), nome nuovo da seguire nelle prossime gara. Terzo Mattia Uboldi (Pol. Novate) Prova solitaria invece per Sarah Zaghloul (CUS Pro Patria Milano), già terza nel Campaccio, che oggi ha lasciato alle avversarie spazio solo per il secondo posto: lo conquista con un gran finale Iolanda Donzuso (Milano Atletica) sulla biellese Costanza Antoniotti (Bugella Sport).

Gare Ragazzi/e valida come Campionato provinciale. I titoli vanno in casa CUS Pro Patria Milano, con le vittorie di Tommaso Ravà e Viola Zappa.
 
- Classifiche: https://www.crosspertutti.it/classifiche/classifiche-2020/

Vincitori gare Master:

M35: Mattia Fezza (Don Kenia Runners - 19°) - Nicole Caironi (Atl. Guanzate - 10°)

M40: Massimiliano Brigo (PBM Bovisio - 14°) - Raffaella Preatoni (Euroatletica 2002 - 23°)

M45: Dario Rognoni (CUS Pro Patria Milano - 9°) - Elena Mauri (Rho Triathlon Club - 20°)

M50: Fabio Cattaneo (GAP Saronno - 1°) - Nadia Guffanti (PBM Bovisio - 14°)

M55: Giovanni Bivona (CUS Pro Patria Milano - 2°) - Roberto Ghezzi (PBM Bovisio - 19°)

M60: Alberto Rovera (SEV Valmadrera - 38°) - Sibilla Bariani (Euroatletica 2002 - 76°)

M65: Martino Palmieri (Euroatletica 2002 - 20°) - Anna Maria Sala (Marathon Club Seveso - 80°)

M70: Rudy Bassani (Virtus Senago - 93°)

M75: Aldo Borghesi (Road Runners Club Milano - 120°)

M80: Fernando Rocca (PBM Bovisio - 133°)

 

Dopo una settimana di pausa, il circuito ripartirà domenica 2 febbraio da Lissone.

 

Informazioni aggiuntive

Fotografo/i: Roberto Mandelli

Lascia un commento

I commenti sono a totale responsabilità di chi li invia o inserisce, del quale restano tracciati l'IP e l'indirizzo e-mail. 

Podisti.Net non effettua alcun controllo preventivo né assume alcuna responsabilità sul contenuto, ma può agire, su richiesta, alla rimozione di commenti ritenuti offensivi. 
Ogni abuso verrà segnalato alle autorità competenti.

Per poter inserire un commento non è necessario registrarsi ma è sufficiente un indirizzo e-mail valido.
Consigliamo, tuttavia, di registrarsi e accedere con le proprie credenziali (trovi i link in fondo alla pagina).
In questo modo potrai ritrovare tutti i tuoi commenti, inserire un tuo profilo e una foto rendere riconoscibili i tuoi interventi.

Ultimi commenti dei lettori

Vai a inizio pagina