Direttore: Fabio Marri

* Per accedere o registrarsi come nuovo utente vai in fondo alla pagina *

Nov 28, 2020 887volte

Fallito il tentativo di record di 24h in pista di Kilian Jornet

Jornet in corsa Jornet in corsa Foto Organizzatori

28 Novembre - E’ cominciato ieri mattina, alle ore 11.00, il tentativo dello spagnolo Kilian Jornet di stabilire il nuovo primato della 24h in pista, nella città dove abita, Mandalem, in Norvegia.

L’impresa, denominata Phantasm 24, avrebbe dovuto migliorare il precedente record di 303,506 chilometri ottenuto da Yiannis Kouros nel 1997.

Ma in Norvegia siamo già in inverno e fa davvero freddo,  Jornet sapeva bene di rischiare di correre anche con temperature sotto lo zero, sull’anello lungo 400 metri, con la decisione di cambiare senso di marcia ogni 4 ore.

E, in effetti, alla partenza c’era la neve, con le prime due corsie pulite proprio per il suo record, che prevedeva la percorrenza di almeno 759 giri di pista, correndo ad un ritmo inferiore di 5’ al chilometro: Kornet  è partito decisamente bene, correndo a 5’/km, poi scesi addirittura a 4:20/km, chiudendo i primi 10 chilometri in circa 44 minuti.

E ha ben proseguito, fino al 337° giro, fino al km 134,8, fino a più di 10 ore, ad una media di 4:35/km, quando ha deciso di fermarsi, piegandosi con le mani sulle ginocchia, per poi distendersi sulla pista gelata, subito coperto dai giacconi dei suoi collaboratori. Un attimo è durato il tentativo di riprendere, per poi subito fermarsi nuovamente e ritirarsi definitivamente.  

Finito in ospedale, si è saputo che Jornet ha avvertito intensi dolori al petto, con senso di  disorientamento e perdita di forze.

Tornato a casa, di nuovo in buone condizioni, Jornet ha dichiarato che il record è solo rimandato…

Infine, da segnalare che dei cinque atleti partiti con lo spagnolo, Sebastian Conrad Håkansson si è fermato poco prima di raggiungere le 13 ore di corsa, con 161,2 chilometri, Hidrik Hermansen si è pure ritirato, mentre in tre hanno corso per tutte le 24 ore, Harald Bjerke (232 km), Jo Inge Norum (219,2 km) e Simen Helvik (208 km), tutti però ben distanti dal record di Yiannis Kouros, che resiste ancora dopo ben 23 anni.

 
What do you want to do ?
New mail

Lascia un commento

I commenti sono a totale responsabilità di chi li invia o inserisce, del quale restano tracciati l'IP e l'indirizzo e-mail. 

Podisti.Net non effettua alcun controllo preventivo né assume alcuna responsabilità sul contenuto, ma può agire, su richiesta, alla rimozione di commenti ritenuti offensivi. 
Ogni abuso verrà segnalato alle autorità competenti.

Per poter inserire un commento non è necessario registrarsi ma è sufficiente un indirizzo e-mail valido.
Consigliamo, tuttavia, di registrarsi e accedere con le proprie credenziali (trovi i link in fondo alla pagina).
In questo modo potrai ritrovare tutti i tuoi commenti, inserire un tuo profilo e una foto rendere riconoscibili i tuoi interventi.

Prossime gare in calendario

CLICCA QUI per consultare il calendario completo

Ultimi commenti dei lettori

Vai a inizio pagina