Direttore: Fabio Marri

* Per accedere o registrarsi come nuovo utente vai in fondo alla pagina *

Mag 10, 2022 Marcello Villa - Libertas Sesto S. G. 487volte

Sesto S. Giovanni / Cinisello Balsamo (MI) – 3^ 6 Ore del Parco Nord

Mandelli, campione tra campioni Mandelli, campione tra campioni Comitato Organizzatore

Nella cornice del Parco Nord che mostra tutto il suo splendido verde vivo (ha piovuto fino al venerdi precedente la gara), si è tenuta domenica 8 Maggio la terza edizione della “6 Ore del Parco Nord” organizzata da noi di Libertas Sesto San Giovanni, una piccola società sportiva con 120 iscritti circa.

Percorso piatto ad anello (da correre in senso antiorario) di circa 1,6 Km certificato Fidal quasi tutto asfaltato, con alternanza di sole ed ombra.

Tra i circa 100 atleti partecipanti (iscritti 124) spiccava la presenza di Giorgio Calcaterra e di Lorena Brusamento, persone che credo non abbiano bisogno di presentazioni.

Ma alla “nostra” manifestazione hanno fatto onore anche tutti gli altri partecipanti, che hanno dato lustro con la loro presenza, con la loro determinazione, con la loro indubbia fatica a questa gara impegnativa.

Dal mio modesto punto di osservazione (ero a presidiare un incrocio) ho potuto vedere quanto sia difficile - fisicamente ma anche mentalmente - correre per 6 ore, e a loro va il mio, ed il nostro come Società, ringraziamento per essere stati protagonisti di questa gara. 
Tutti, dal primo all’ultimo, sono stati dei primattori, li ringraziamo per aver dato fiducia a questo evento organizzato avendo ben presente ciò che un runner si attende da una corsa: servizi, organizzazione, semplicità e soprattutto sorrisi e simpatia.  

La competizione si è dimostrata un vero spettacolo, con Giorgio Calcaterra (84,81 Km) che ha fatto il vuoto fin dal primo giro; una corsa solitaria che non gli ha impedito di onorare la sua fama di grande campione quale è. Considerate che ha chiuso le 6 ore ad una media di 4:14 al Km, in realtà ha “sollevato il piede dall’acceleratore” solo dopo la quarta ora, sino ad allora aveva corso alla media di 4:07 al Km completando 36 giri per 56,74 Km Ha passato la maratona in 2h e 53. Immenso.
Giorgio è affezionato a questa nostra gara, ha partecipato a tutte le tre edizioni, vincendone due; la sua semplicità e la sua disponibilità verso tutti ne fanno una persona speciale e siamo onorati di averlo tra noi.

Al secondo posto si è classificato Andreas Granata (70,94 Km, media 5,04 al km in 45 giri) che ha sopravanzato il terzo classificato Mauro Micheli (Runners Bergamo con 69,312 Km, media 5,11 al km in 43 giri). 
Granata, a lungo in terza posizione, ha raggiunto Micheli al termine della quinta ora e lo ha poi sopravanzato nell’ultima frazione di corsa.

In ogni caso, onore a tutti i 78 uomini che hanno avuto la forza di completare la gara.

 

In campo femminile Lorena Brusamento con la media di 4:56 al km ha completato 46 giri per 72,75 Km e si è classificata prima. 
Seconda Sveva Assembri (67,948 Km) e terza Ida Paola Notarnicola (61,582 Km).

Lorena è a mio parere la versione femminile di Calcaterra. Persona semplice, affabile, alla mano. Una vera campionessa, sia in gara che fuori.

Se Calcaterra è un Gentleman, Lorena è una Lady.

Allo scoccare della sesta ora, 24 donne hanno terminato la loro fatica.

Il clima ci ha aiutato, temperatura buona, un po’ di afa dovuta all’umidità (siamo in Pianura Padana… per di più in un Parco), ma per fortuna c’è sempre stata un po’ di brezza che ha portato sollievo ai concorrenti.

Ho voluto stendere queste righe per dire grazie ai moltissimi attori di questa manifestazione, in primis a tutte le concorrenti donne, che hanno sempre mostrato il loro sorriso a titolo di apprezzamento per i nostri incoraggiamenti.

Grazie alla speaker Rosanna Massari e al suo team, indistruttibile, per tutta la durata della corsa non ha mai cessato di animare la gara, di incoraggiare con garbo e signorilità tutti i concorrenti, di far sentire la propria partecipazione allo sforzo.

Il “solito” Roberto Mandelli non poteva mancare questo appuntamento, su e giù per la scala ha colto tutti i momenti dell’evento sempre in modo efficace, mantenendo al contempo il suo ormai noto profilo defilato, mai invasivo, ma dando spessore a tutte le situazioni, gioia, esaltazione, fatica, scoraggiamento, resistenza. Ormai è parte integrante della nostra squadra, una presenza imprescindibile.

Gli addetti di OTC, l’ambulanza di servizio, il medico della corsa meritano anch’essi una menzione, con la loro presenza hanno anch’essi consentito il regolare svolgimento di questa edizione della 6 Ore. 

Non posso negare che senza gli sponsor che ci hanno appoggiato non avremmo potuto offrire i beni e i servizi che siamo stati in grado di prestare, la nostra modesta società non ne sarebbe stata all’altezza. 
Non ricopro nessuna carica nella Società di cui faccio parte, non abbiamo un Ufficio Stampa Evento, ma mi piace raccontare - da semplice socio quale sono - una bellissima giornata di sport che abbiamo saputo e voluto organizzare, narrare le gesta di questi splendidi concorrenti e – permettete - riferire con orgoglio le numerose attestazioni di gratitudine e di apprezzamento che abbiamo ricevuto dai concorrenti che man mano lasciavano la palestra ove era posto il deposito borse.

Questa è stata per me la medaglia più bella che abbiamo ricevuto come Società, la stima ed il riconoscimento per il nostro impegno e per la fatica profusa; la concreta attestazione di aver saputo interpretare i bisogni e le aspettative dei partecipanti a questa gara, che è poi - in sostanza - la nostra missione quale Società composta da donne e uomini che giorno dopo giorno calpestano la strada, si allenano, corrono, ma sanno anche essere squadra. 
Ed è la ragione per cui mi onoro di appartenere a tale Società. 

Buone corse a tutti.

Informazioni aggiuntive

Fotografo/i: Roberto Mandelli

Lascia un commento

I commenti sono a totale responsabilità di chi li invia o inserisce, del quale restano tracciati l'IP e l'indirizzo e-mail. 

Podisti.Net non effettua alcun controllo preventivo né assume alcuna responsabilità sul contenuto, ma può agire, su richiesta, alla rimozione di commenti ritenuti offensivi. 
Ogni abuso verrà segnalato alle autorità competenti.

Per poter inserire un commento non è necessario registrarsi ma è sufficiente un indirizzo e-mail valido.
Consigliamo, tuttavia, di registrarsi e accedere con le proprie credenziali (trovi i link in fondo alla pagina).
In questo modo potrai ritrovare tutti i tuoi commenti, inserire un tuo profilo e una foto rendere riconoscibili i tuoi interventi.

Ultimi commenti dei lettori

Vai a inizio pagina