Direttore: Fabio Marri

* Per accedere o registrarsi come nuovo utente vai in fondo alla pagina *

Ago 06, 2022 Ufficio Stampa Evento 840volte

Grosio (SO) - Valgrosina Trail: Rodrigues e Desco in trionfo dopo 70km

Il vincitore della 70km Il vincitore della 70km Foto Ufficio Stampa

6 Agosto - Sono il portoghese André Rodrigues e la bormina di adozione Elisa Desco, entrambi tesserati col Team Scarpa, i vincitori della gara regina della prima edizione della Valgrosina Trail: i due fortissimi atleti sono stati protagonisti di una cavalcata solitaria, nessuno degli avversari è riuscito a metterli in difficoltà. Entrambi, al traguardo, hanno espresso parole di elogio per il percorso: molto tecnico e duro ma bellissimo, quasi una skyrace. Pareri condivisi da molti altri atleti che hanno promosso a pieni voti la prima edizione della competizione organizzata dall'Unione Sportiva Grosio sezione corsa Rupe Magna con la collaborazione del Comune di Grosio. Una sfida vinta per una gara destinata a diventare un appuntamento di rilievo per gli specialisti, tra le manifestazioni organizzate in provincia di Sondrio. Neppure le nuvole e la pioggia, che a tratti è scesa senza infastidire gli oltre 300 atleti, hanno rovinato la grande giornata di sport: la natura, con gli spettacolari paesaggi delle valli di Eita e di Sacco, fino ai 2734 metri del Passo Vermulera, e la storia, con la Rupe Magna e il castello Visconteo, hanno regalato scenari unici promuovendo le bellezze di Grosio. 

Rodrigues ha percorso i 70 chilometri, con 5000 metri di dislivello, in 8h19'07", battagliando con Franco Collé nella prima parte di gara: a 26 minuti e 48 secondi è giunto Matteo Anselmi, terzo Diego Angella, staccato di 53 minuti e 32 secondi dal vincitore. Al quarto posto si è classificato l'argentino Luciano Pilatti, che ha preceduto l'inglese Tim Morgan. Elisa Desco, in splendida forma, ha bissato la vittoria ottenuta una settimana fa al Giir di Mont, in Valsassina, fermando il cronometro a 10h19'50".

Più combattute le altre gare in programma. Un altro big del circuito, l'argentino Diego Simon, Team Salomon, ha vinto la 38 chilometri in 3h38'08", staccando di soli 45 secondi il secondo classificato Simone Bertini, Atletica Alta Valtellina. A completare il podio Mirko Bertolini, La Recastello Radici Group, giunto sul traguardo nel parco di Villa Visconti Venosta con un distacco di 2 minuti e 55 secondi dal vincitore. Più distanti il quarto classificato, il grosino Federico Caspani, e il quinto, Alessandro Bonesi, dell'Atletica Alto Lario.

Camilla Spagnol, Team Crazy, ha vinto la gara femminile in 4h16'32", lasciando a 3 minuti e 47 secondi Giuditta Turini, Team Hoka, e a 4 minuti e 56 secondi la terza classificata Maria Moraschinelli del Gp Talamona a completare il podio.

Nella 12 chilometri Matteo Rossi dell'Atletica Vomano ha vinto in 1h01'19" davanti a Alessandro Crippa, Atletica Alta Valtellina, giunto con un ritardo di 3 minuti e 23 secondi. Sul podio anche il grosino Pietro Mosconi, staccato di 4 minuti. Nella gara femminile, l'Atletica Alta Valtellina ha piazzato due atlete sui gradini più alti del podio: è stata Elisa Compagnoni a tagliare il traguardo per prima, con il tempo di 1h13'1", seconda Gaia Bertolini staccata di soli 26 secondi. Sul podio anche Chiara Lelli, Gsa Cometa, a 3 minuti e 30 secondi dalla vincitrice.

Lascia un commento

I commenti sono a totale responsabilità di chi li invia o inserisce, del quale restano tracciati l'IP e l'indirizzo e-mail. 

Podisti.Net non effettua alcun controllo preventivo né assume alcuna responsabilità sul contenuto, ma può agire, su richiesta, alla rimozione di commenti ritenuti offensivi. 
Ogni abuso verrà segnalato alle autorità competenti.

Per poter inserire un commento non è necessario registrarsi ma è sufficiente un indirizzo e-mail valido.
Consigliamo, tuttavia, di registrarsi e accedere con le proprie credenziali (trovi i link in fondo alla pagina).
In questo modo potrai ritrovare tutti i tuoi commenti, inserire un tuo profilo e una foto rendere riconoscibili i tuoi interventi.

Ultimi commenti dei lettori

Vai a inizio pagina