Stampa questa pagina
Mag 06, 2019 Giulio Angelino 704volte

Record mondiale sui 5000 mt per l’M95 Antonio Nacca

Antonio Nacca, classe 1923, ha colpito ancora. Nell'ambito del Trofeo Dell'Omodarme, svoltosi a Novara nel pomeriggio di sabato 4 maggio al campo di atletica Gorla, ha migliorato di oltre 10 minuti il record mondiale dei 5.000 metri della categoria M95.
Da battere era il 50:10, stabilito nel 2009, per cui sarebbe stato sufficiente correre a 10 minuti al chilometro. Ma Nacca è andato ben più forte e ha pure corso con grande intelligenza. Accompagnato dal primo all'ultimo metro da Carlo Delmastro, un M70 suo compagno di squadra e presidente dell'Amatori Masters Novara, ha percorso il primo mille in 7:56, il secondo in 8:13, il terzo in 8:10, il quarto in 8:05. Questa esemplare regolarità gli ha permesso di risparmiare energie per un gran finale: 7:18 è stato il tempo impiegato nell'ultimo chilometro, per un risultato finale di 39:42:52.
La gara si è svolta con un clima soleggiato e abbastanza mite, ed è stata vinta dal trentacinquenne Francesco Guglielmetti (G.S. Fulgor Prato Sesia) in 16:14.86, che ha battuto lo junior (del 2001) Andrea Piana (16:23.38) e il trentanovenne Daniele Fusé (16:24.57). Al via si sono presentati appena 13 atleti di differenti categorie di età.
A fine gara Carlo Delmastro ha annunciato un altro tentativo di record mondiale, stavolta sulla distanza dei 10.000 metri, che dovrebbe essere effettuato da Antonio Nacca a giugno. Vista la forma attuale di questo veterano e l'intelligenza con cui corre, potremmo assistere a un'altra sua grande impresa. C'è però l'incognita del clima, dato che a giugno la temperatura potrebbe essere già troppo elevata per gli atleti che si cimentano sui 10.000.