Stampa questa pagina
Ago 13, 2020 441volte

Monchio (MO) ci riprova il 22 agosto

Dopo tante gare virtuali e liberi raduni su percorsi predeterminati (che si fa molta fatica a chiamare gare podistiche), Monchio di Palagano (ridente paese dell'appennino modenese, a una ventina di km da Sassuolo), che non è nuova a questo genere di iniziative, ci riprova con una gara vera.
Sabato 22 agosto, dalle 16,30, si potrà partire per i consueti 10 km  "ad anello intorno a Monchio", nel rispetto dei vigenti protocolli anti-Covid secondo il rituale già felicemente sperimentato.

Prenotazione obbligatoria dall'infaticabile Giulia Grossi, neomamma di Marco, che non ha ancora un mese ma ha conferito ulteriori forze alla mamma (tel. e whapp 3337484279; Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.). Sarà necessario presentarsi con mascherina, da togliere in gara (ma da rimettere se si sta a distanza inferiore di 2 metri dal concorrente); occorrerà firmare una autocertificazione (magari, con biro propria), è suggerita borraccia personale perché in gara non ci saranno ristori. Ma il giro è bellissimo, a Monte S. Giulia c'è una fontana di acqua fresca, e al traguardo i bar della zona saranno apertissimi.

Mentre i comitati e coordinamenti tacciono (bè, la storia ci ha insegnato che anche Cavour si prese un "decennio di preparazione" prima di dare il via all'indipendenza dalla Fidal di allora), sarà bello mostrare un segnale positivo a questi organizzatori indipendenti, entusiasti e coraggiosi.