Stampa questa pagina
Ago 05, 2018 3239volte

Maratona Berlino 2018: forfait di Giovanna Epis

Giovanna Epis Giovanna Epis Roberto Mandelli

Qualche segnale negativo c'era, ma trascurato perché troppo più grande era la voglia di ritrovarsi sulla linea di partenza della maratona europea. Invece niente da fare, i problemi fisici degli ultimi tempi hanno avuto il sopravvento.

Ed è un gran peccato perché Giovanna veniva da un periodo dove tutto girava bene. Ha esordito in maratona a Firenze nel 2015, col tempo di 2:39:28; oggi il suo personal best è di 2:29:41 (Febbraio 2018 – Siviglia). Importante, ed era al tempo stesso bene augurante, che nelle successive cinque maratone corse si era sempre migliorata. Altro dato tecnico che ritengo significativo: nel primo semestre del 2018 ha abbassato i suoi personal best sui 3000 e 10.000 metri, 10 k e mezza maratona. Insomma, si potevano fare tutti gli scongiuri di questo mondo, ma i presupposti erano davvero buoni; dopo, come dice lei stessa “è una maratona, una gara ed una distanza da vivere e conquistare, metro dopo metro”: difficile non essere d’accordo. 

Veneziana di origine, un po’ lombarda di adozione, infatti vive a Legnano dal 2013.

 Ora dovrà smaltire la delusione, ma è giovane e forte, nella testa come nelle gambe, siamo certi che si prenderà e ci darà ancora tante soddisfazioni. 

Grazie ad uno scatto di Roberto Mandelli pubblichiamo questa sua bella foto, forse adesso non sarà così felice e sorridente, ma piace mostrarla così. Perché Giovanna Epis è proprio così.