Stampa questa pagina
Apr 01, 2019 padre Pasquale Castrilli 1037volte

Sabato a Roma la Messa e la Preghiera del maratoneta

Si può santificare anche la corsa! Si può santificare anche la corsa! Athletica Vaticana

Si rinnova anche quest’anno alla maratona di Roma l’appuntamento con la “Messa del maratoneta”. Alla vigilia della XXV edizione della maratona internazionale, sabato 6 aprile, sarà offerta ad atleti e accompagnatori una celebrazione nella Basilica di Santa Maria in Montesanto (Chiesa degli Artisti), a Piazza del Popolo (Metro A, fermata Flaminio) alle ore 18.
A curare la celebrazione gli atleti di Athletica Vaticana, il sodalizio della Santa Sede che ha iniziato ufficialmente la sua attività a inizio 2019. Concelebreranno diversi sacerdoti, e leggeranno le letture atleti di varie società capitoline. Una lettura è affidata alla mezzofondista Margherita Magnani (Fiamme Gialle), campionessa italiana indoor sui 3000 metri nel 2018 e nel 2019.
Un momento di riflessione, preghiera e amicizia, dunque, alla vigilia del grande evento. Al termine della messa è prevista la benedizione degli sportivi e la recita della “Preghiera del maratoneta”:

Grazie, Signore, 
perché mi fai correre 
e non mi lasci solo al km 35 
della grande maratona della mia vita.

 

Grazie, Signore, per la bellezza della corsa da solo 
nei boschi e tra la gente, con il freddo e il caldo, 
la pioggia e il vento.

 

Grazie, Signore, 
perché mi sei accanto nei momenti di stanchezza 
quando il sudore annebbia lo sguardo, 
la fatica mi fa piegare le gambe 
e mi vorrei fermare.

Ma vado avanti con te.

 

Questo mio correre, fatto con umiltà e passione 
è una preghiera di lode a te 
che ripeto anche negli ultimi, interminabili, 
195 metri della maratona della mia vita.

E ti ringrazio, Signore, 
per gli amici con cui condivido la gioia 
di correre spalla a spalla.

 

Signore, facendomi il segno della croce, 
inizio a correre sicuro che il tuo sorriso 
accompagnerà le mie falcate.

 

La messa del 6 aprile cade nella Giornata mondiale dello sport indetta dalle Nazioni Unite.

Notizie di celebrazioni eucaristiche alla vigilia delle maratone giungono anche da altre manifestazioni. Tra queste: Firenze, Valencia, Berlino, Ratisbona (Regensburg) e New York.