Stampa questa pagina
Lug 09, 2019 1074volte

Confermato: Catherine Bertone dovrà rinunciare ai Mondiali di Doha

Catherine Bertone a Berlino 2018 Catherine Bertone a Berlino 2018 Foto FIDAL

Niente da fare, Catherine Bertone non potrà essere a Doha in gara nella Maratona mondiale: infatti, come riportato sul sito della Fidal Valle d’Aosta, nonostante i tentativi sull’intero territorio nazionale, non è stato possibile reperire un pediatra disponibile a sostituire la Bertone, che per preparare la 42,195 aveva chiesto di poter essere liberata dal lavoro in reparto, usufruendo dei recuperi. 

 “Ci abbiamo provato – dichiara Mauro Baccega, assessore regionale alla Sanità – ma la problematica è nazionale. Ho scritto personalmente a tutti i colleghi d’Italia, e in molti mi hanno risposto che anche loro sono in crisi. Ho coinvolto anche la scuola di specializzazione, ma purtroppo non ci sono pediatri disponibili a coprire l’assenza della dottoressa Bertone”.

D’altronde la 47enne maratoneta pediatra non si era fatta illusioni e già si era detta convinta di dover rinunciare a Doha e al tris internazionale, dopo la partecipazione ai Giochi olimpici e agli Europei.

Si pensa, quindi, sin da ora alla possibilità di gareggiare ai Giochi olimpici di Tokyo 2020, dove per partecipare occorre un piazzamento nei primi dodici dei mondiali (e come detto, Bertone non ci sarà), o un crono di rilievo in una maratona autunnale o invernale.

Bertone e il suo tecnico Roberto Rastello hanno scelto la maratona di Valencia del prossimo 1° dicembre: per prepararla occorrerà risolvere il problema lavorativo, ma l'assessore Baccega si è detto fiducioso di trovare un sostituto pediatra in quel periodo.

Speriamo!