Stampa questa pagina
Gen 24, 2020 Ufficio Stampa Evento 311volte

Duerocche, nuovi percorsi con vista sul Monte Bianco

La partenza 2019 La partenza 2019 Foto Organizzatori

Duerocche con vista sul Monte Bianco. Il classico evento del 25 aprile sarà valido come prova di qualificazione per l’Ultra-Trail du Mont-Blanc, la gara in ambiente naturale più famosa al mondo. La corsa che ogni anno, a cavallo tra agosto e settembre, porta migliaia di runners a sfidare le montagne più alte d’Europa. 

Per la Duerocche è una conferma, ma l’evento trevigiano, in occasione dell’edizione 2020, allungherà sensibilmente i due percorsi più impegnativi, aumentando anche il punteggio a disposizione dei partecipanti per la qualificazione alla gara del Monte Bianco: il tracciato più lungo passa da 48 a 52 chilometri (con dislivello di 2.570 metri), mettendo in palio 3 punti ITRA, mentre il secondo percorso trail si allunga da 21 a 22 chilometri (con dislivello di 1.000 metri) e assegnerà 1 punto ITRA. 

Alla Duerocche sarà così possibile acquisire il punteggio necessario per partecipare a tre gare inserite nel programma del celebre UTMB (Ultra-Trail du Mont-Blanc): la CCC (Courmayeur-Champex-Chamonix) di 101 chilometri con 6.100 metri di dislivello, la TDS (Sur les Traces des Ducs de Savoie) di 119 chilometri con 7.200 metri di dislivello, e l’OCC (Orisières-Champex-Chamonix) di 56 chilometri con 3.500 metri di dislivello. Sfide che ogni anno rinnovano la leggenda dell’Ultra-Trail du Mont-Blanc e che, nel 2020, transiteranno idealmente anche sui sentieri trevigiani della Duerocche. Così come diverse altre competizioni, a livello internazionale, per la cui partecipazione è richiesto un punteggio ITRA.   

Il 25 aprile, le colline trevigiane tra Asolo e Cornuda, ospiteranno, come al solito, cinque diverse prove. Previsti anche i due classici percorsi cross country di 5,7 e 12,4 chilometri, aperti a tutti, e la prova sui 14,5 chilometri, che percorrerà il tragitto della Duerocche storica, da Asolo a Cornuda, e quest’anno sarà aperta a tutti, non solo agli appassionati di Nordic Walking. Sarà un grande spettacolo, tra panorami mozzafiato e suggestivi scorci storici, ai quali parteciperanno, come di consuetudine, molti tra i migliori specialisti italiani della corsa in ambiente naturale. 

L’insieme delle cinque prove, anche quest’anno, per ragioni organizzative, avrà un numero contingentato di partecipanti. Seimila in totale, così suddivisi: 400 nella 52 chilometri, 700 nella 22 chilometri, 500 nella Duerocche Storica e 4.400 nelle due prove con caratteristiche di cross country, che quest’anno non scatteranno assieme, ma a distanza di un quarto d’ora. Le iscrizioni sono aperte. E, per le due distanze più brevi (5,7 e 12,4 km), verrà richiesto già al momento dell’iscrizione di scegliere la prova a cui si intende partecipare.  

Il 24 febbraio scadrà il primo termine per le iscrizioni – esclusivamente online - a quota agevolata alla Duerocche Storica (10 euro), al trail da 22 chilometri (20 euro) e al trail da 52 chilometri (40 euro). Le iscrizioni alle due prove country torneranno a poter essere effettuate (salvo che non si arrivi in anticipo al numero chiuso) anche nella mattinata stessa dell’evento, presso la segreteria di gara. Per saperne di più è possibile consultare il nuovo sito all’indirizzo: duerocche.com.