Stampa questa pagina
Mag 19, 2020 padre Pasquale Castrilli 594volte

Isernia: solidarietà per essere sempre più forti

Consegne a distanza prescritta, gioia senza limiti Consegne a distanza prescritta, gioia senza limiti Roberto Mandelli

Una bella storia di solidarietà, in questo tempo difficile causa emergenza sanitaria, ci arriva dalla Nuova Atletica Isernia (NAI), società sportiva molisana. Il 19 maggio sono stati consegnati tre tablet a tre giovani atleti FISPES (Federazione Italiana Sport Paralimpici e Sperimentali; una di origine venezuelana) per facilitare l’attività scolastica e mantenersi attivi.
“I ragazzi ringraziano tutti coloro che hanno voluto contribuire a questo piccolo gesto di aiuto in questo particolare momento della nostra vita - dice il presidente della società Agostino Caputo - Io ringrazio voi tutti che avete dimostrato una sensibilità unica nei confronti del prossimo”.
I donatori sono stati numerosi e hanno contribuito alla creazione di un fondo, consegnato all’associazione NAI che ha poi provveduto all’acquisto e alla consegna dei tablet.
Una delle ragazze che ha ricevuto il dono ha detto: “Ringrazio il presidente della Nuova Atletica Isernia, Agostino Caputo insieme alla mia allenatrice Ivana Di Pilla. Loro non solo si occupano del nostro allenamento e del tifo quando andiamo nelle gare, ma vogliono anche che studiamo per un futuro migliore. Vista la situazione attuale, ci stiamo ancora organizzando al meglio per ricominciare ad andare allo stadio più carichi di prima. Approfitto per salutare i miei compagni atleti, nonostante le distanze, e sperando che tutto passi il più presto possibile per poterci riabbracciare domani più forte di prima”.

“È stato bello anche l'incontro tra noi dopo tanto tempo. Speriamo di poterci rivedere allo stadio il più presto possibile”, ha concluso il presidente Caputo al momento della consegna.

Tra gli atleti NAI ricordiamo Giovanni Grano, che ha corso quest’anno al campionato italiano di mezza maratona di Verona il 16 febbraio in 1.04’06’’ (primato personale e sesto italiano al traguardo), e la maratona di Francoforte il 27 ottobre 2019 in 2.16’02’’. Nel collage fotografico, l’immagine che lo riguarda (in basso al centro) è stata ovviamente scattata prima dell’epidemia.

Una società che si fa valere sia a livello tecnico che a livello umano. Fantastico!

 
What do you want to do ?
New mail
 
What do you want to do ?
New mail