Stampa questa pagina
Mar 18, 2022 1087volte

Verso la mezza di Reggio Emilia, 27 marzo

da sinistra: Barbara Bressi, Marco Salami, Andrea Soffientini, Arianna Lutteri da sinistra: Barbara Bressi, Marco Salami, Andrea Soffientini, Arianna Lutteri

18 marzo 2022. A poco più di una settimana dalla prima mezza maratona di Reggio Emilia targata Fidal, ci sono già le prime adesioni di atleti importanti, attratti da una gara che promette qualità partecipativa e quindi possibilità di confrontarsi ad alti livelli. Già, perché se da una parte un percorso più o meno scorrevole aiuta le prestazioni, è forse ancora più importante la presenza numerica di tanti atleti che corrono forte, che certamente competono tra loro, ma si aiutano perché c’è un obiettivo comune: quello di migliorarsi. In questo senso sono indirizzati molti degli sforzi di chi organizza questa mezza maratona ed in particolare di Vehid Gutic. Atleta dal buon passato agonistico, oggi vice presidente Atletica Reggio (Presidente è Paolo Codeluppi), nello specifico si occupa di reclutare tanti buoni interpreti sui 21097 metri.

Nell’immagine vedete solo alcuni degli atleti che saranno sulla linea di partenza il prossimo 27 marzo.

Marco Salami al momento è quello che dispone del miglior tempo di accredito (1h03:53, realizzato nel 2021); Andrea Soffientini non è molto distante col suo 1h04:40, ottenuto nel 2021. Al femminile troviamo Arianna Lutteri, campionessa italiana di maratona e personal best fatto nel 2021 (1h18:51), e poi Barbara Bressi, 1h16:26 sulla distanza, seppure non molto recente.

A breve si completerà una start list che promette livelli medi piuttosto alti, basti pensare che al maschile ci saranno almeno quindici atleti con personali sotto 1h10.

TUTTE LE ALTRE INFORMAZIONI SULLA GARA